Home ATTUALITÀ Teatro Euclide: serata per le case famiglia di Spes contra spem

Teatro Euclide: serata per le case famiglia di Spes contra spem

Oggi, venerdì 21 ottobre, alle ore 20.30, presso il Teatro Euclide in Piazza Euclide, la Onlus Spes contra spem, in collaborazione con la Compagnia il “Sipario Trasparente” – TaT TuttiaTeatro – presenterà uno spettacolo di beneficenza portando in scena Liolà di Luigi Pirandello per sostenere CasaBlu, CasaSalvatore, L’Approdo e Semi di Autonomia: le quattro case famiglia che in questi undici anni hanno accompagnato le persone con disabilità a vivere una vita più dignitosa e molti ragazzi minori a diventare adulti, fornendo loro le basi per una vita più autonoma.

Condurrà la serata Serena Bortone (giornalista e autore di Agorà, RAI3).

“E’ fondamentale che persone come noi, professionisti e imprenditori, diano il proprio contributo per aiutare coloro che vivono una condizione di fragilità e vivono nel nostro territorio. E’ per questo motivo che, dopo aver visto la luce negli occhi delle persone che sono accolte e di quelle che lavorano in queste case famiglia, ho deciso di promuovere questa importante iniziativa” sostiene la presidente del comitato promotore Monica Lucarelli, (presidente del gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria-Roma, nonché presidente della Fondazione Insieme per Roma). “Il rispetto per la diversità crea un valore importante nella vita di ciascuno di noi” continua Lucarelli, “dobbiamo impegnarci affinché sia data ad ognuno la possibilità di avere una vita dignitosa e prospettive di crescita per il proprio futuro”.

“Siamo una cooperativa sociale fatta di persone che si occupano di persone” ha detto Luigi Vittorio Berliri, il presidente della Onlus Spes contra spem “gestiamo quattro case famiglia che accolgono persone con disabilità, che non hanno più una famiglia, o minori con difficoltà.”

“Il 4 dicembre compiremo venti anni di attività, oggi siamo 54 soci e il nostro obiettivo è tutelare, integrare e prenderci cura, essere ‘respons-abili’ (capaci cioè di dare risposte, concrete) degli abitanti delle case. Sono anni che ci battiamo per raccontare alle istituzioni che i finanziamenti sono del tutto insufficienti, e andando avanti così si rischia di chiudere le case famiglia. Questa volta chiediamo il sostegno, anche economico, a tanti sostenitori, per scongiurare questo rischio.”

Il nome racconta il carattere della cooperativa, lo spirito e lo stile che la rappresentano: Spes contra spem è la “Speranza contro ogni speranza”, che vince le difficoltà, che è sinonimo di caparbietà e impegno, fino a mettere completamente se stessi nella realizzazione di un progetto. Sognando un mondo più a misura d’uomo, di ogni uomo.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Complimenti alla Onlus Spes contra spem per questa splendida inziativa e per tutto quello che fa a favore dei più deoli e più bisognosi di aiuto. E a proposito di aiuto, condivido quanto lamentato dal Presiente Berliri a proposito della scarsità dei sostegni economici di parte pubblica, che sono davvero insufficienti a consentire al volonariato di lavorare e portare avanti i tanti progetti, che si potrebbero realizzare se solo si riuscisse ad avere maggiore attenzione e considerazione da chi di competenza.
    Donatella Molinari Tavolo Permanente della Solidarietà di HERMES 2000

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome