Home ATTUALITÀ Fleming – La voragine di via Bevagna

Fleming – La voragine di via Bevagna

Si è aperta ai primi di luglio 2011, dopo un forte temporale estivo. Era molto più piccola di oggi ma poi, giorno dopo giorno, si è allargata fino a raggiungere le dimensioni attuali pari a circa mezza carreggiata. Parliamo della voragine di via Bevagna, a Collina Fleming, che centimetro dopo centimetro continua a franare. Per non parlare di quando piove, come l’ultimo acquazzone della scorsa settimana.

In queste occasioni diventa un piccolo laghetto sportivo, verrebbe voglia di aprire una canna ed esercitarsi alla pesca alla trota.
Profonda poco meno di due metri, è stata correttamente transennata ma è stata scorrettamente abbandonata. A chi spetti la competenza di chiuderla non è chiaro. E intanto sta lì, ad accogliere i rifiuti in attesa del prossimo temporale per allagarsi e allargarsi un po’ di più.

Visita la nostra pagina di Facebook

19 COMMENTI

  1. Tranquilli, sotto casa mia se n’e’ aperta una simile a febbraio. A giugno hanno chiuso l’accesso a tutta la strada per fare i lavori. A tutt’oggi la strada resta chiusa ed i lavori procedono a rilento. Normale amministrazione. Totale 8 mesi.

  2. “A chi spetti la competenza di chiuderla non è chiaro”…..

    ma in che mondo viviamo??????????????

    sono ormai 3 mesi che è li e nessuno dice nulla o fa nulla……

    Scandaloso anche perchè blocca l’accesso al marciapiede e vedi le persone che camminano per la strada

  3. A Labaro in via Comparini è da febbraio 2010 che una voragine alta 15 metri e ampia 250 mq permane senza che si faccia nulla. Il governmo del Municipio e della città è tutta una gruviera : buchi ovunque. Che fare ?

  4. Basta ricordarsi i nomi degli attuali amministratori e Presidenti e non votarli più alle prossime elezioni… oppure fare una raccolta firme per mandarli a casa da adesso… voglio vedere se cominceranno a fare il lavoro per cui sono pagati immeritatamente

  5. Forse giusto in Somalia hanno amministratori peggiori dei nostri.
    Tra poco la voragine si allargherà fino ad impedire l’accesso al palazzo limitrofo!!
    Come ddetto da Anto, ricordiamoci i nomi di chi amministra e la prossima volta non votiamoli!

  6. Massimo non si sbaglia di molto! Però dimentica che gli amministratori somali hanno, anche, un retaggio italiano. Con tutto il rispetto per/di quegli italiani che hanno perso la vita in Somalia e lo sforzo dell’Italia per fare di quella Nazione un paese libero e capace di amministrarsi da solo. Ma questo discorso è lungo ed è meglio concentrarsi sul modo, intanto, di mandare via questi nostri amministratori.

  7. Anche in via Nitti, quasi all’incrocio con via Flaminia si è aperto un piccolo buco che tuttavia, a guardar bene, sotto lo strato di asfalto mostra già un’escavazione di dimensioni discrete.
    E cosa succederebbe se all’improvviso quell’asfalto dovesse cedere? Metà del marciapiede potrebbe sprofondare mettendo sicuramente a rischio l’incolumità di quanti in quel momento dovessero trovarsi a passare di lì.

    Eppure sembra che nessuno se ne accorga…….

  8. Aggiungo che in via Nitti, tratto piazza Melegari, via Flaminia, i tombini della fognatura sono tutti ostruiti da anni, e così in molte zone del quartiere…ho idea che l’acqua piovana abbia trovato il modo di farsi strada da se verso il Tevere….

  9. Come volevasi dimostrare le pioggie di ieri, 21 ottobre, hanno devastato Roma.
    Chi avrà letto questo articolo sa che non è stata una fatlità ma la logica conseguenza dell’incuria.
    Nel mio precedente post ho scritto che i tombini ostruiti da almeno 3 anni sono in via Nitti, lo sono alcuni anche lì, ma mi sono sbagliato a scrivere, mi riferivo a via Cappelli, dove da anni segnalo invano la cosa!!

  10. mi sono occupato della questione, il comune aspetta che l’amministratore del condominio della palazzina difronte consegni la relazione dei lavori eseguiti, ad oggi ancora non consegnata! poichè la buca è stata provocata DA un tubo di proprietà del condominio che si era rotto, ed aveva creato la voragine! i

  11. Ma non si potrebbe attuare “L’intervento in danno” (ora non conosco bene la dicitura esatta) ossia interviene l’amministrazione pubblica salvo poi farsi ripagare l’intervento con gli interessi?

    No aspettiamo che la voragine si allarghi ancora di più…….

  12. Ho scritto a Leli (IMAGO XX) a proposito della voragine. In risposta mi manda un articolo nel quale si dice che i lavori partiranno “entro la prima decade di Novembre. Nel caso di Via Bevagna tali lavori saranno effettuati in danno al condominio privato responsabile di tale voragine”.

    Meno male

  13. Non capisco… ma che centra questo signor Leli e questa imago xx col Fleming ? tempo fa mi sono trovato nella cassetta della posta un loro volantino (non gliel’ha detto nessuno che il volantinaggio è vietato ??) e ho visto che questa associazione sta sulla Cassia dopo La Storta se non ricordo male.
    Che c’azzecca coi problemi del Fleming ?

  14. Imago XX è una associazione che opera su tutto il Municipio, molto vicina al presidente Giacomini che ha più volte presenziato i loro convegni.
    Quindi ritengo che il Sig. Leli parli con cognizione di causa.

  15. Ennesima organizzazione politica mascherata da associazione. Scommettismo che il silg. Leli si candiderá alle prossime elezioni politiche?

  16. Come mai ce la prendiamo sempre con gli amministratori e difficilmente con i nostri concittadini: pretendiamo giustamente correttezza ed educazione da chi ci amministra ma dimentichiamo forse che se anche i cittadini non fanno altrettanto non possono esistere città vivibili: in conclusione che fa il condominio? certamente negherà di essere responsabile!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome