Home ATTUALITÀ XX Municipio – Tolli (PD): centro polivalente di via Sulbiate, perché non...

XX Municipio – Tolli (PD): centro polivalente di via Sulbiate, perché non farne un asilo?

“Al km 3 di Via di Valle Muricana e precisamente alla fine della nuova Via Sulbiate è stato realizzato, da privati nell’ambito di una specifica convenzione, un centro polivalente. La struttura non è stata ancora consegnata alla pubblica amministrazione nonostante siano terminati i lavori da almeno due anni”. Così in una nota Marco Tolli, Consigliere PD al Municipio XX e vice presidente della commissione urbanistica.

“Ritengo – continua il Consigliere – che il Municipio debba tentare in tutti i modi di dare alla struttura una nuova funzione, facendo le opportune verifiche tecniche e partendo dalle vere priorità. Questo non perché non sentiamo il bisogno di avere in zona una struttura che ospiti varie associazioni ma perché va considerato che in un quartiere di oltre 10.000 abitanti non esistono altri spazi pubblici. Inoltre è in via di realizzazione un nuovo centro sociale a Via Pomponesco, finanziato sempre dalle amministrazioni di centro sinistra.”

“La vera priorità – afferma Tolli – è l’assenza di scuole e asili. Una carenza che determina totale dipendenza nei confronti di altri quartieri vicini, in particolare Labaro e Prima Porta, con forti ripercussioni sul traffico e sulle liste di attesa. Una priorità che in realtà riguarda tutto il Municipio: da un lato le strutture educative presenti a Labaro e Prima Porta non riescono a soddisfare la domanda proveniente dai quartieri limitrofi, dall’altro il XX Municipio, in termini di rapporto tra strutture esistenti e domanda, risulta essere il territorio maggiormente sofferente a Roma.”

“Per questa ragione proporrò all’attenzione del Consiglio municipale un documento che, se approvato, impegnerà la giunta e il Presidente a fare tutte le verifiche necessarie e, in caso di esito positivo, a convertire il centro polivalente sito in Via Sulbiate in un asilo. L’appello che rivolgo alla maggioranza – conclude Tolli – è quello di cogliere lo spirito costruttivo di una opposizione che vuole fino in fondo farsi carico dei problemi dei territori e quindi di attivarsi con convinzione per consegnare il prima possibile i tanto attesi e necessari servizi ai cittadini di Valle Muricana.”

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Bravo Tolli, finalmente un’idea sensata. E’ vero che nella vasta zona di valle muricana mancano struttura pubbliche quali giardinetti x bambini, punti di incontro per ragazzi ecc…ma l’esigenza di un asilo nido comunale ( gli unici in zona sono 3 e tutti a labaro) è sicuramente più pressante. Senza tener conto del fatto che si continua a costruire “case” senza pensare a creare dei servizi. Speriamo bene!!!

  2. Non ho parole!peccato che il nostro bravo consiliere si sia dimenticato di dire alcune cose.Sono passati mesi da quando avevamo fatto presente le situazione di via solbiate con denunce scritte all’autorità competenti,quando a nome del comitato karol woijtila che opera nel quartiere avevamo denunciato l’uso improprio della struttura da parte del presidente del consorzio pietra pertusa con la partecipazione del presidente del municipio.peccato che il degrado in cui versa il nostro territorio sia oggi solo un pretesto di bagarre elettorale e non uno stimolo a risolvere il problema;problema che non si risolve con opere a scomputo frazionate,con terreni la cui destinazione d’uso non si sa quale sia,con un piano particolareggiato in continua evoluzione sempre nell’interesse di pochi a discapito della collettività.aspettiamo con ansia anche l’apertura del centro anziani di via pomponesco;una via di collegamento che superi via di valle muricana(non quello obbrobio, proposto anche da lei,tra via concesio e la stazione montebello)risolvendo realmente il problema del traffico locale;l’apertura caro vice presidente della commisione urbanistica di aree verdi attrezzate come ci sono in tutta la circoscrizione che risolva il problema dei nostri figli costretti ancora oggi a giocare per strada sotto il controllo attento delle forze dell’ordine come avvenuto di recente.ci sono tante cose che vorrei dire ma credo che gli atti valgano più di tante parole e gli atti parlino chiaro se c’è degrado sul territorio la responsabilità è anche di politici come lei,dispiace dirlo, che nulla hanno fatto per migliorare la situazione.La speranza come si sa alberga in ognuno di noi quindi scusandomi per l’intervento voltiamo pagina e “damose da fa’”.

  3. Gentile ROCCO sappia riconoscere le diverse responsabilità tra chi ha vinto le elezioni ed è chiamata attraverso l ‘esercizio del governo a risolvere le questioni che lei indica rispetto a chi le elezioni le ha perse e con serietà deve svolge un ruolo di vigilanza politica.
    Luigina Chirizzi

  4. Purtroppo caro Rocco operare in un territorio senza avere la maggioranza in consiglio è un utopia, io incolperei piuttosto coloro che potendo operare fanno solo i propri interessi. Comunque ritornando alla questione dell’asilo Tolli è stato l’unico rappresentante politico che ha avallato una proposta del comitato Wojtyla e che quindi ha avuto il coraggio di ascoltare e impegnarsi per gli abitanti di Valle Muricana.L’asilo è una priorità per il nostro territorio peccato che chi ha la maggioranza non lo capisca.

  5. L’unico intervento “utile” adottato dal pd a Prima Porta, è stata la realizzazione di “Piazzale Concesio”!!!! con annessa edicola. L’iniziativa per la realizzazione del centro polivalente di Via Sulbiate, è del Presidente del Consorzio Pietra Pertusa. Questo Centro, non ha ancora l’abitabilità…. Il Presidente del Consorzio, a sua volta, individua il nuovo Centro Anziani, che si sta materializzando in Via Pomponesco, come sede di un’asilo: cercate di lavorare onestamente. Impegnatevi sul territorio. Per poter realizzare il centro anziani, utile in questo territorio, come la scuola o l’asilo, ci sono voluti anni. I piani di zona, progettati e approvati dal Comune, prevedevano la realizzazione di Scuole asili etc. Mai finanziati, mai progettati, mai….
    le aree indicate, per queste iniziative, cedute ai privati per edificare villini a schiera, quasi tutti a rischio allagamenti….. ma i servizi essenziali? Dovevano essere realizati allora? o adesso, che dopo molti, molti anni a governare è la destra? Il Centro Anziani, NON lo toccherà nessuno… L’opposizione presenti progetti utili e validi, non si faccia bello con il lavoro degli altri….. Il nuovo Centro Anziani è opera di Casimiro Frangella!!!!!! Che conserva tutti i documenti…. Grazie agli addetti del Municipio ed al Presidente FASOLI……

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome