Home ATTUALITÀ Ponte Milvio: il tricolore appeso ad un filo

Ponte Milvio: il tricolore appeso ad un filo

Era il 10 marzo quando VignaClaraBlog.it segnalò lo stato pietoso in cui versava il tricolore della Torretta Valadier di Ponte Milvio: ridotto a brandelli. In men che non si dica venne sostituito, giusto per amor di patria, visto che sette giorni dopo si festeggiava il 150mo dell’Unità d’Italia. Sono passati poco più di quattro mesi e la bandiera è di nuovo un cencio.

Si regge solo per un filo ed appare visibilmente malridotta. A segnalarcelo sono molti lettori indignati per l’incuria e l’indifferenza dimostrate dal XX Municipio verso il simbolo della nostra Nazione.
Cosa si aspetta a sostituirla con un drappo ben fatto e resistente, che duri più di un grappolo di mesi?

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Le Bandiere quando vengono issate non devono toccare terra e quando sono logore vanno bruciate (e non semplicemente gettate via in un cassonetto): è una questione di rispetto. Ma il rispetto è una cosa seria, mica roba da stadio.

  2. basterebbe anche solo comprare un abandiera di qualità non infima affinchè non si decomponga in 3 mesi.si sprecano i soldi per ogni cosa ma poi stiamo a guarda il risparmio dei 5 euro per la bandiera.

    che amarezza.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome