Home ATTUALITÀ Sofia saluta Roma: quarta edizione a Lungotevere de’ Cenci 17 e 18...

Sofia saluta Roma: quarta edizione a Lungotevere de’ Cenci 17 e 18 luglio

Oggi, domenica 17 luglio, e domani lunedì 18, all’interno delle iniziative de I sogni son desideri in Lungotevere de’ Cenci, avrà luogo la quarta edizione di SOFIA SALUTA ROMA: due giornate dedicate alla cultura e tradizione bulgari, promosse dall’Istituto bulgaro di cultura a Roma, dall’associazione culturale italo-bulgara “La Fenice” e sotto il patrocinio del Comune di Sofia e della Regione Lazio.

In programma, direttamente nel cuore di Roma, la migliore tradizione folclorica e non solo di un popolo affascinante, ricco di cultura e di creatività.

Più in dettaglio, l’evento si apre questa sera alle 21.00 con l’inaugurazione di una Mostra fotografica dedicata alla Città di Sofia di Georghi Velichkov e Boni Bonev.

A seguire, alle 21.30, il gruppo di danza folklorica de i Cinari proporranno La magia della danza: quattro scene, quattro coreografie per raccontare i quattro elementi, Vento, Acqua, Fuoco e Terra. Le coreografie sono di Asen Pavlov, le musiche dei Bulgara, i costumi di Diliana Parvanova

Ricordiamo che “I sogni son desideri” è una manifestazione di scambi culturali tra i paesi in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia.

Domani, 18 luglio, alle 21.00 in programma un balletto ispirato alle danze bulgare messo in scena dai bimbi della Scuola “Margot Fontane Group” di Marilù Felici.

A seguire, alle 21.30, il concerto dei dei “Bistrishki babi” (“Le nonne di Bistritsa”): Ensemble di canto folcloristico fondato nel 1949 nel paese di Bistritsa, riconosciuto dell’UNESCO come “Capolavoro del patrimonio orale e immateriale” composto da cantanti, danzatori e musicisti: canti arcaici autentici che secondo le ricerche provengono da tempi pre-Greci e di danze originali a passi veloci, provenienti dal paese di Bistritsa.

Gli strumenti musicali utilizzati sono quelli tradizionali, così come i costumi, ricchissimi e antichi, completamente lavorati a mano con ricami tradizionali antichi.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome