Home ATTUALITÀ Spopola Marco Masini a Cesano in Festa

Spopola Marco Masini a Cesano in Festa

Una tre giorni di festa e musica si conclusa a Cesano domenica 26 giugno 2011. Stand gastronomici, luna park, musica e balli per i più anziani hanno fatto da cornice a tre importanti eventi musicali: i concerti di Marco Masini, Tiromancino e Luisa Corna che hanno radunato a Cesano un numero enorme di fans e appassionati provenienti da tutta la Capitale. Ma non sono mancate le critiche, come quella del capogruppo PD del XX Municipio, Daniele Torquati, che invita il PdL a rimboccarsi le maniche: “meno feste e più interventi a Cesano”.

La manifestazione Cesano inFesta, nata con il patrocinio del XX Municipio e del Comune di Roma, voleva avere lo scopo non solo di porre il piccolo centro tra i poli più significativi dell’estate romana, ma anche quello di riportare nella comunità una nuova considerazione verso il proprio territorio.

Questo, almeno nelle intenzioni, l’obiettivo di Giuseppe Mocci, Assessore PDL all’Urbanistica del XX Municipio, che a VignaClaraBlog.it ha affermato: “ringrazio tutti quelli che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione, una delle tante che sono state fatte in un territorio in continua crescita non solo in materia di opere pubbliche e lavori, ma anche di eventi culturali”.

[GALLERY=1572]

Poi, rivolgendosi alla grande piazza antistante la Chiesa di San Sebastiano, come ogni sera gremita di gente, ha ribadito: “fino a pochi anni fa questa piazza non esisteva, al suo posto era una grande distesa di terra. Grazie anche alle amministrazioni precedenti oggi abbiamo questa bella piazza dove possiamo godere di questi eventi così importanti per Cesano e tutta la sua comunità.”

L’evento ha avuto inizio venerdì 24 alle 21 con l’esibizione di Marco Masini. Dopo un breve ritardo dovuto a problemi tecnici il cantante toscano si è esibito in alcune delle sue canzoni più note, da “L’amore sia con te” a “La libertà”, suscitando l’entusiasmo anche tra alcuni membri del suo fan club che per l’occasione l’hanno seguito fino a Cesano.

[GALLERY=1574]

Dei tre concerti quello di Marco Masini è stato il più seguito, il pubblico, costituito da spettatori di tutte le età, è aumentato col passare del tempo fino a gremire totalmente la piazza, seguendo fino all’ultimo l’artista nella sua trascinante esibizione (lo stesso Masini al termine del concerto ha voluto ringraziare i presenti per “la calorosa e appassionata partecipazione”).

Diverso il clima per l’esibizione dei Tiro Mancino sabato 25. Federico Zampaglione, leader storico del gruppo, ha proposto un repertorio naturalmente lontano da quello di Masini, privilegiando il tono sentimentale che ha avuto in “Amore impossibile” (dedicato dal cantante “al raggiungimento di una vita sentimentale finalmente serena”) il momento più intenso.

Ai Tiro Mancino spetta il premio per il palco più originale: alle spalle della band uno schermo a forma circolare trasmetteva le immagini degli spezzoni di alcuni video del gruppo alternati a vedute della superficie lunare, ottenendo un effetto molto suggestivo.

[GALLERY=1573]

Domenica 26 ha avuto luogo l’ultimo concerto che ha visto la partecipazione straordinaria dello storico comico del Bagaglino Mario Zamma. Per “scaldare” il pubblico in attesa dell’esibizione di Luisa Corna, l’artista si è esibito in una serie di “ritratti d’epoca”: da Ciriaco de Mita ad Amintore Fanfani fino ai cantanti nostrani più celebri, da Eros Ramazzotti a Vasco Rossi (con tanto di occhiali rossi luminescenti).

Infine, la cantante Luisa Corna ha proposto alcuni tra i suoi brani più celebri: “Voci”, dall’originale “Voices” di Russ Ballard, a “2 sillabe” scritto con la collaborazione di Alex Britti. Oltre ai brani originali la cantante ha interpretato pezzi celebri della canzone italiana: da Lucio Battisti a Claudio Baglioni.

[GALLERY=1575]

Al termine della manifestazione il Presidente del XX Municipio Gianni Giacomini ha portato il saluto di tutta la Giunta. “Essere qui con voi, stare in mezzo alla gente, è un piacere, e lo è soprattutto nel contesto di questo avvenimento importante, perché anche se la festa è di Cesano, si tratta di un appuntamento importante per tutto il Municipio, e un punto di riferimento per tutta Roma, un esempio di come un avvenimento culturale possa essere una soluzione per i problemi del territorio.”

[GALLERY=1576]

Anche Giuseppe Cangemi, Assessore ai rapporti con gli enti locali e sicurezza della Regione salito sul palco con Roberto Cantiani, presidente della mobilità di Roma Capitale, ha sottolineato “il valore sociale di questa manifestazione: per realizzare tutto ciò sono stati necessari lavori di pulizia straordinaria, al quale hanno preso parte giovani volontari e membri dell’Università Agraria di Cesano cui va il nostro ringraziamento. Desidero dedicare queste serate ai giovani che ci hanno aiutato e in particolare a quelli che oggi non sono qui con noi.”

La serata si è chiusa con una promessa: quella di organizzare per il prossimo anno un’altra manifestazione per Cesano, una manifestazione ancora “più grande e più bella”.

Le critiche

“Il Borgo di Cesano – dichiara Daniele Torquati, capogruppo PD del XX Municipio – è in una situazione di degrado assoluto e l’incuria di tutto il quartiere è sotto gli occhi di tutti. Le uniche iniziative delle amministrazioni locali, come Municipio, Comune e Regione, non possono essere solo quelle di organizzare feste o presunte giornate ecologiche nelle quali si chiede ai cittadini di pulire il proprio paese.
Invece di sperperare soldi pubblici con le feste di quartiere, i politici del PDL inizino a curarsi del proprio territorio: la costruzione della nuova scuola è un miraggio, i lavori del palazzetto dello sport sono fermi da mesi e i fondi per il Borgo a tutt’oggi sembrano essere un tabù.”

“Chiedo al Presidente Giacomini di non dar sponda a chi di questo territorio vuole fare un circo, ma di dare seguito alla risoluzione n. 16 del 2011, da me proposta, votata lo scorso Aprile con la quale il Consiglio del XX Municipio chiede a Regione e comune di stanziare nuovi fondi per il Borgo di Cesano.”

“In passato – continua Torquati – nel denunciare il grave problema di Cesano, sono stato criticato e tacciato di speculazione politica, ma ora pretendo che la mia risoluzione sia applicata. La Presidente Polverini, oltre che presenziare ai concerti a Cesano, e il Sindaco Alemanno, con tutto il PDL locale si facciano carico di una situazione che è diventata insostenibile.
Dopo oltre 15 anni che, in XX Municipio ed in particolare a Cesano, i politici del PDL locale mietono consensi – conclude Torquati – è ora che si rimbocchino le maniche e lavorino per il territorio e non per una campagna elettorale che sembra non finire mai.”

Adriano Bonanni

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. Grande Marco,davvero grande,lui fà parte della storia,del presente e del futuro della musica italiana,la sua voce graffiante e le sue canzoni intrise di pura poesia e dolci melodie continua a farci sognare.
    Luisa Corna…….dovrebbe tornare a presentare,carina,simpatica ma come cantante lascia a desiderare.

  2. Luisa Corna mi è piaciuta moltissimo, hauna voce stupenda e robusta un tmbro meraviglioso ,a differenza di molte sue colleghe può tenere note altissime. Fra l’altro è anche una donna bellissima,ecco spiegato il motivo per cui a tante donne non piace, se fosse brutta avrebbe una bella voce.

  3. Ho chiarito che è carina,simpatica,ed è una brava soubrette,ma se mi dite che è una brava cantante allora non capite nulla di musica….i cantanti sono altri,per cortesia

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome