Home AMBIENTE Fra plausi e critiche la prima Giornata Ecologica a Cesano

Fra plausi e critiche la prima Giornata Ecologica a Cesano

La mattina di sabato 28 maggio, nei pressi della Chiesa di San Sebastiano, zona Cesano scalo, ha avuto luogo la “Prima Giornata Ecologica per Cesano”, un evento promosso dal XX Municipio per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della tutela dell’ambiente e per sottolineare la vicinanza delle istituzioni a ogni iniziativa destinata a combatterne il degrado. Il progetto è poi proseguito nella giornata di domenica 29 maggio, coinvolgendo la zona di Cesano Borgo.

Già durante le prime ore del mattino di sabato 28 maggio alcuni volontari ecologici erano presenti su Via della Stazione per ripulire il piazzale antistante la Chiesa di San Sebastiano e le strade limitrofe. L’azione ha anche coinvolto la limitrofa zona parcheggi e la stazione della FR3.
Anche l’Università Agraria di Cesano ha voluto collaborare, fornendo tra l’altro alcuni mezzi per l’intervento.

Con il passare del tempo, alcuni residenti si sono uniti al personale AMA, esprimendo soddisfazione per l’iniziativa e auspicando un’attenzione maggiore da parte delle Autorità in merito alla questione ambientale, che a Cesano è fortemente sentita.

[GALLERY=1520]

Soddisfatti i rappresentanti delle Istituzioni

L’Assessore all’Urbanistica del XX Municipio, Giuseppe Mocci, ha spiegato a VignaClaraBlog.it, il senso della manifestazione. “Abbiamo promosso questa iniziativa per attuare una pulizia straordinaria nel territorio di Cesano al fine di dare un segnale forte alla cittadinanza circa il rispetto per l’ambiente ed in questo senso il primo segnale abbiamo voluto darlo noi insieme ai volontari.”

“Inoltre questa zona che si trova su Via della stazione presenta una particolarità: in parte è una zona pubblica, e quindi ricade sotto la nostra responsabilità, e in parte no. Infatti le aree del Piano di Zona B 20 appartengono ancora alle Cooperative e non sono state consegnate, per cui spesso si presentano dei problemi su chi debba pulirle. Oggi lo facciamo noi.”

[GALLERY=1521]

La “Prima Giornata Ecologica per Cesano” ha avuto anche il patrocinio della Regione Lazio rappresentata da Giuseppe Cangemi, Assessore ai rapporti con gli enti locali e sicurezza della Regione.
“Questa Giornata serve a far capire che tutti possiamo fare qualcosa per la tutela dell’ambiente – ha spiegato Cangemi – alcune aree si trovano ancora in una situazione poco chiara per l’Amministrazione, per questo, in accordo con l’AMA, abbiamo deciso di dare il nostro concreto contributo. E’ una Giornata di rispetto per l’ambiente e il territorio. Ma soprattutto una giornata di grande civiltà.”

[GALLERY=1522]

All’evento non poteva mancare il Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini.
“Questa Giornata è stata resa possibile grazie ai cittadini, ai volontari e agli amici di Cesano che sempre pieni di voglia di fare vogliono vedere il loro quartiere finalmente pulito.
Visto che la Pubblica Amministrazione non risolve talvolta tutti i problemi – ha sottolineato all’inviato di VignaClaraBlog.it – sono i cittadini che si attivano in prima persona per mantenere il decoro, e per questo meritano tutto il nostro sostegno, in particolare il mio personale in quanto il XX Municipio ha moltissime aree verdi. E questa è una potenzialità che deve essere valorizzata.”

[GALLERY=1523]

Critiche dal PD: la manifestazione è un autogol

Critiche sono invece giunte da parte di Daniele Torquati, capogruppo PD al XX Municipio e residente a Cesano, che in un comunicato sottolinea “l’autodenuncia dell’inadempienza degli amministratori locali.”
“E’ sotto gli occhi di tutti – dichiara – che il territorio di Cesano è governato male, lasciato all’incuria più totale. Ma è stato paradossale averne la conferma da coloro da oltre quindici anni governano il XX Municipio ed occupano posizioni di rilievo nella Regione Lazio e nel Comune di Roma e che oggi hanno deciso di attivarsi per tentare almeno di dare una ripulita generale a Cesano. Più che una giornata ecologica è sembrata essere uno scherzo della natura”.

Nel mettere poi in evidenza “la scarsa partecipazione dei residenti” Torquati ringrazia “con estrema sincerità tutti gli operatori AMA e quei pochi cittadini che, per il bene di Cesano, si sono prestati all’iniziativa.”

“Ora però attendiamo la prima giornata dei fondi per Cesano” aggiunge, sottolineando che “i politici del PdL locale dovrebbero ben sapere che i cittadini romani e cesanesi pagano già con le tasse la pulizia delle strade, così come pagano per le opere pubbliche”.

Ed è proprio con l’elenco delle opere a metà o ancora da realizzare in toto che Torquati conclude lapidario: “La costruzione della scuola di Cesano ancora in alto mare, i lavori del palazzetto dello sport bloccati, il Borgo di Cesano che crolla, la totale assenza di progetti per il futuro e un degrado dilagante: a fronte di tali emergenze, è preoccupante che l’unico pensiero del PdL sia l’organizzazione di una giornata di pulizia delle aiuole. Mi auguro che si smetta di gettare fumo negli occhi dei cittadini con iniziative sicuramente apprezzabili, che risultano però un mero palliativo per un territorio che necessita di interventi ben più significativi.”

Adriano Bonanni

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Bene Daniele
    i cittadini di Cesano devono sapere che da più di tre anni non vengono effettuate le pulizie mensili su alcune vie con la spazzatrice come era programmato sul sito AMA ed ora non sono più mensionate.
    Se vogliono la collaborazione devono essere loro i primi a pulire le strade e non far gli attori, la gente si è stufata di queste messa in scena vogliono le cose concrete e serie.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome