Home ATTUALITÀ XX Municipio: PdL torna in aula, il Consiglio riparte, opposizione soddisfatta

XX Municipio: PdL torna in aula, il Consiglio riparte, opposizione soddisfatta

Dopo otto sedute andate a vuoto a seguito dell’astensione volontaria dell’intero gruppo PdL, che detiene la maggioranza nel XX Municipio, oggi il Consiglio ha ripreso i suoi lavori in modo disciplinato. Con l’aula quasi al completo è stato esaminato, discusso e votato l’intero ordine del giorno con poche scaramucce e con un approccio serio di cui s’era persa memoria. Fusse che fusse la vorta bbona, diceva Nino Manfredi decine di anni fa nel caratterizzare un personaggio televisivo di successo.

Nel plaudire dunque alla maggioranza per la ritrovata presenza in aula, per dovere di cronaca registriamo anche la soddisfazione dell’opposizione resa nota attraverso due comunicati.

Gruppo PD: bentornati in aula

“Eravamo increduli stamattina, quando abbiamo visto entrare in Aula alla spicciolata tutti i Consiglieri del centrodestra. Dopo otto sedute di Consiglio disertate dal PDL, è finalmente arrivato un sussulto di dignità da parte di coloro che governano il Municipio XX da oltre 15 anni. Resta, comunque, il forte sconcerto per una maggioranza che, forte – almeno sulla carta – dei numeri, ha deciso di mascherare i problemi al proprio interno scegliendo di non partecipare alle riunioni consiliari, nel timore evidente di vedersi battuta nelle votazioni. Almeno, però, da oggi si può dire che nel XX Municipio qualcosa ricomincia a funzionare.”

“La conferenza stampa di ieri, organizzata dall’opposizione, ha dunque portato ad un primo, importante risultato: la ripresa dei lavori del Consiglio, nel rispetto di un’Istituzione che ha dovere e l’onere di tutelare gli interessi di 158.000 cittadini.”

“Ciò, naturalmente non è sufficiente. Nel nostro territorio sono molti i problemi e molte le questioni ancora da risolvere. Facciamo riferimento, in particolare, all’apertura del collegamento del Sant’Andrea con la Cassia Bis, alla riapertura di via Cassia Antica, alla realizzazione della Metro C, ai lavori del Palazzetto dello sport di Cesano, all’emergenza scolastica dovuta alla carenza di strutture, agli insediamenti abusivi, al campo nomadi di Via del Baiardo, al degrado delle periferie, alle decine di discariche abusive, al caos del traffico dovuto ad un sistema di viabilità disordinato e all’aumento della prostituzione, in particolare in Via della Merluzza ed in Via Flaminia, proprio a due o passi dalla sede del XX Municipio.”

“L’impegno del PD non mancherà e, nella speranza che quella di oggi non sia stata la parentesi di un equilibrio ritrovato in maniera precaria, è con sincera soddisfazione che diciamo: “Bentornati in Aula, Consiglieri del PDL!”.

Gruppo SEL: Bentornati, purchè non sia un bluff

“Esprimiamo viva soddisfazione per la ripresa dell’attività del Consiglio del Municipio XX. A seguito della conferenza stampa di ieri, incredibilmente, i problemi personali di tutti e 16 i consiglieri del PDL hanno trovato improvvisa soluzione: oggi i banchi della maggioranza erano affollatissimi. Certo, i membri del PDL hanno ancora da lavorare sul comportamento da tenere in Aula: dovrebbero pur sapere che non si chiacchiera durante l’ascolto dell’Inno Nazionale, non si scherza durante il minuto di silenzio osservato in memoria di una persona defunta, nè si parla al telefono (ad alta voce, per giunta) mentre intervengono i cittadini.”

“Quanto accaduto oggi, comunque, non sarebbe degno di festeggiamenti, poiché la presenza in Aula dei consiglieri dovrebbe essere una cosa normale: anomalo, piuttosto, è stato il “ritiro sull’Aventino” della maggioranza (unica maggioranza al mondo che lo fa) che ha evitato di partecipare a ben otto Consigli, incurante del rispetto dovuto alle Istituzioni e ai cittadini di tutto il Municipio.”

“Speriamo che, anche se con opposte visioni, da oggi si possano affrontare insieme i problemi della sicurezza e degli insediamenti abusivi (Via del Baiardo), delle grandi opere che dovrebbero essere realizzate (svincolo GRA Cassia, Metro, probabili infrastrutture per la candidatura olimpica, rete fognaria mancante in ampie aree del territorio), della carenza di asili nido e del ritardo nella pubblicazione dei risultati dei bandi sportivi.”

“Auspichiamo che la ritrovata pace all’interno del PDL non sia di facciata, perché altrimenti tra pochi giorni saremo costretti a ripetere iniziative di lotta per consentire il normale svolgimento dei lavori all’interno del Municipio Roma XX, chiedendo in primis le dimissioni del Presidente Gianni Giacomini.”

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome