Home ATTUALITÀ Ponte Milvio – Positivo l’avvio della ZTL

Ponte Milvio – Positivo l’avvio della ZTL

Inizia con la massima calma la prima notte di ZTL a Ponte Milvio del 2011. Alle 22.30 di venerdì 8 aprile vengono chiusi i varchi di accesso e la piazza diventa un grande e tranquillo salotto a disposizione di qualche centinaio di giovani ben distribuiti davanti ai diversi locali. Non c’è ressa, inaspettatamente non c’è traffico, le auto scorrono velocemente sul Lungotevere sotto lo sguardo dei vigili del XX Gruppo di Polizia Municipale.

Corposo lo spiegamento delle forze dell’ordine. Due pattuglie dei Carabinieri, due auto della Polizia di Stato, quattro auto della Polizia Municipale e 15 vigili a presidiare i diversi varchi, i lampeggianti delle loro auto lanciano bagliori blu.

“E’ voluto – dice a VignaClaraBlog.it il comandante del XX Gruppo, Giuseppe Bracci – anche se le auto sono ferme ed a motore spento ho voluto che i lampeggianti restassero accesi, vogliamo dare senso di sicurezza alla collettività dimostrando che ci siamo, che siamo presenti”.

[GALLERY=1403]

Fossero tutte così le sere a Ponte Milvio, sarebbe una piazza da sogno. Vuoi per la presenza di così tante divise, vuoi perché tutti sono al corrente dell’ordinanza anti-alcol, vuoi che l’aria è fresca e l’estate non è ancora scoppiata, un clima di tranquillità aleggia un po’ ovunque.

Il vero da fare ce l’hanno i Vigili, più che altro nel disciplinare il flusso veicolare, nel conciliarlo con il passaggio degli autobus, nel dirottare chi tenta ad ogni costo di superare i varchi e soprattutto nel rispondere ogni cinque minuti alla domanda “perché è chiuso, come faccio ad arrivare a..?

[GALLERY=1404]

Il Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, ha voluto presenziare di persona alla prima notte di pedonalizzazione di Ponte Milvio, figlia di una sua decisione, visto che l’ha adottata in proprio utilizzando le competenze decentrate sulla viabilità locale.

Accompagnato dal comandante Bracci, dall’assessore Giuseppe Mocci, dal consigliere Cristiano Pasero e dal presidente della commissione traffico del Comune di Roma, Roberto Cantiani, si è attardato sulla piazza prendendo nota delle ulteriori migliorie da apportarvi, fra le quali l’illuminazione notturna della Torretta Valadier che le darebbe maggior lustro.

[GALLERY=1405]

Nella primavera e nell’estate 2011 Piazza Ponte Milvio resterà off limits alle auto e moto dalle 22.30 alle 02.30 ogni venerdì e sabato fino a settembre.

Con l’occasione ricordiamo che lo stop alla circolazione viene applicato nell’area che comprende il lato destro di Piazza Ponte Milvio (direzione via Cassia), via Flaminia Vecchia (nel tratto compreso tra la Piazza e via Riano), via Bolsena e la corsia interna di viale Tor di Quinto. Il lato sinistro della Piazza, in direzione Largo Maresciallo Diaz, resta invece aperto. I varchi possono essere superati, oltre che dai mezzi pubblici, solo dai residenti che dimostrino, documenti alla mano, di abitarvi.
Si replica questa sera.

Edoardo Cafasso

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Gentilmente vorrei sapere chi è residente come deve fare per tornare a casa o la motivazione per cui deve essere penalizzato facendo un giro tremendo per la gioia dei ragazzetti. In tutti i varchi ZTL di Roma chi è residentre ha un apposito contrassegno per cui può TRANSITARE almeno per tornare a casa la sera. “Fossero tutte così le sere a Ponte Milvio, sarebbe una piazza da sogno. Vuoi per la presenza di così tante divise, vuoi perché tutti sono al corrente dell’ordinanza anti-alcol, vuoi che l’aria è fresca e l’estate non è ancora scoppiata, un clima di tranquillità aleggia un po’ ovunque” …… non ci prendiamo in giro per favore ……………hanno provato a farlo anche negli anni precedenti ………….

  2. Abito all’inizio di via della Farnesina, sono quindi una residente e mi è bastato far vedere un documento per superare con la macchina le transenne. Se lei invece non è residente ma una “Transitante” deve fare un giro un po’ più largo che le porta via qualche minuto di più ma sempre molti di meno di quanti ne servono per attraversare la piazza quando non c’è il blocco del traffico.
    Sono contentissima della ZTL perchè sia venerdì che sabato sembrava un’oasi rispetto alle altre sere. Io non sono una fan del presidente del municipio ma questa che prende ogni anno è una decisione giustissima.

  3. “Il Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini si è attardato sulla piazza prendendo nota delle ulteriori migliorie da apportarvi, fra le quali l’illuminazione notturna della Torretta Valadier che le darebbe maggior lustro.”

    perfetto! e’ la stessa cosa che a qualunque residente ,dopo aver passato una serata in piazza al venerdi’/sabato sera, verrebbe in mente di fare: illuminare la Torretta!

  4. Sono una residente ed anche io abito all’inzio di Via della farnesina da ben 4 anni e pur esibendo il libretto di circolazione sia del motorino che della macchina con la residenza a me non hanno fatto passare sia l’anno scorso che questo. Comunque sia non credo giusto doversi fermare oltre a quelli che ci provano ed a quelli che poi ne hanno diritto per non pochi minuti come dice lei ma moltissimi minuti per dover esibire qualcosa …… nonostante il diritto. Un apposito contrassegno (dopo un anno di prove) avrebbe avuto il giusto senso …….. la piazza sarebbe bella anche di giorno così come alle 19 di tutti i giorni della settimana ……. forse sarebbe più opportuno trovare una soluzione definitiva e non solo di we primaverili ed estivi ….. siamo sulla Piazza dove c’è il Ponte più antico di Roma ……. ma lasciamo ancora catene con lucchetti attaccati.

  5. è una vera schifezza, paghiamo anche l’aria che respiriamo, e ci tolgono la possibilità, di girare, per la nostra città, liberamente, l’interesse è un’altro, non quello del bel salotto di ponte Milvio, a cui non frega nulla a nessuno, l’interesse, è quello di fare cassa grassa al comune, con multe salatissime, e punti tolti sulla, patente, mi chiedo, ma ora la farmacia notturna di ponte Milvio, coa farà chiuderà, io guardo le cose pratiche, no i salotti

  6. 12 Km è la distanza tra casa alla Giustiniana e Ponte Milvio; la stessa distanza che c’è tra Assisi e Spello o tra Assisi e Perugia. 12 km lungo l’angusto e trafficatissimo budello della via Cassia. Ma vi pare possibile che per trovare un posto un po’ carino per fare due passi devo arrivare a Ponte Milvio? Con tutti i palazzoni dormitorio che stanno costruendo alla Storta e sulla Braccianese, non si poteva fare una bella piazza tonda, con i portici intorno, le panchine e un giardinetto al centro? Niente di speciale, solo quello che ha qualsiasi paesotto italiano, ma non i sobborghi della capitale.

    Non riesco più ad entusiasmarmi per l’ennesima oasi al centro mentre noi….

  7. chi deve andare in farmacia continua ad andarci.
    punti tolti?non ci sono mica le telecamere come al centro anzi sì ci sono ma servono a tutt’altro; a cosa però bisognerebbe che fosse il presidente del municipioa spiegarcelo

  8. E’ assolutamente giusto tutelare i residenti di Ponte Milvio, ma è veramente necessario utilizzare tante risorse (Due pattuglie dei Carabinieri, due auto della Polizia di Stato, quattro auto della Polizia Municipale e 15 vigili) per tenere a bada qualche maleducato ubriacone notturno? Preferirei vedere quegli agenti e magari anche il Presidente Giacomini lungo la Cassia (Castelluccia, Giustiniana, GRA e Grottarossa) durante il giorno quando la gente va a lavorare. L’incrocio della Cassia con il GRA è ormai in mano ai pirati della strada, la gente scende dagli autobus per attraversarlo a piedi e risalire sugli autobus dopo averli superati.

  9. Gianni: io abito a Pte Milvio e sono scandalizzato quanto lei dell’impiego di risorse per la Ztl.
    la realta’ triste e’ che se ci sono di mezzo locali e localini oppure quando c’e’ la partita di calcio, insomma se ci sono interessi economici il municipio e’ in pista
    ma se si parla dei problemi della gente che deve andare a lavorare, bhe li’ e’ un paio di maniche…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome