Home ATTUALITÀ Ponte Milvio: il 3 marzo la Festa di Carnevale è alla Gran...

Ponte Milvio: il 3 marzo la Festa di Carnevale è alla Gran Madre di Dio

Giovedì 3 marzo, a partire dalle ore 16.30, il teatro della Parrocchia Gran Madre di Dio di Ponte Milvio ospiterà la Gran Festa di Carnevale per tutti i bambini del quartiere. Animazione e frappe, coriandoli e pizza, bevande e crostate, il giovedì grasso sarà anche un’occasione di solidarietà: infatti con un’offerta libera di almeno 5 euro si contribuirà al completamento di una casa di accoglienza per bambine orfane nel Mozambico.

Con lo scopo di divertire ed intrattenere i bambini del quartiere e con la finalità di proseguire fattivamente il gemellaggio con i bambini di Tete, nel Mozambico, la Parrocchia Gran Madre di Dio ha organizzato questa festa di carnevale con lo slogan “facciamo festa per loro e… con loro”, proprio perchè il ricavato delle offerte servirà ad acquistare i letti a castello della prima casa di accoglienza e formazione che è in via di completamento a Chitima, nel Mozambico, e che a partire dalla fine di marzo ospiterà sedici bambine orfane di età compresa tra i 10 e gli 11 anni e provenienti dalle aree più disagiate della Provincia di Tete.

Per informazioni e prenotazioni: info@oviveiro.org oppure 334 9437338

La casa di accoglienza in Mozambico e “O Viveiro” Onlus

Il progetto di gemellaggio spirituale ed operativo con la Diocesi di Tete e la comunità di Chitima, avviato dalla Parrocchia Gran Madre di Dio nel 2009, ha portato alla costruzione e alla dedicazione (il 16 luglio 2010) della Cappella “Maria Mater Dei” presso la quale è stata collocata la scultura in legno della Gran Madre di Dio, benedetta dal Santo Padre durante l’udienza del 7 Ottobre 2009.

Oltre alla Cappella, sempre sul terreno presso Chitima assegnato dal Governo del Distretto di Cahora Bassa, sono state promosse e realizzate, grazie all’impegno congiunto di due ONLUS (una di diritto mozambicano e l’altra di diritto italiano) la pulizia dell’intera zona, una piccola residenza per il guardiano, la recinzione metallica dell’area assegnata, un serbatoio di cantiere ed un pozzo in zona agricola, i magazzini per la conservazione e la preparazione dei materiali da costruzione, i dormitori per gli operai e per i responsabili del centro, un primo blocco di servizi igienici comuni.

La Parrocchia Gran Madre di Dio sta adesso promuovendo, in stretta collaborazione con l’Associazione O Viveiro Onlus Italia, “affiliata” alla mozambicana “O Viveiro Tete – Sonha com os Anjos”, la costruzione della prima casa di accoglienza e di formazione che consentirà di ospitare, a partire dalla fine di marzo, sedici bambine e due assistenti familiari.

Per conoscere le attività e le iniziative di O Viveiro Onlus, potete consultare il sito www.oviveiroblog.blogspot.com

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome