Home ATTUALITÀ Prima Porta – Auriga, ignorata dalle istituzioni la bandiera bianca

Prima Porta – Auriga, ignorata dalle istituzioni la bandiera bianca

Da Nicoletta Angelini, presidente del Centro di Attività Equestri Integrate Auriga Onlus, riceviamo e pubblichiamo – “31 dicembre 2010, eccoci qua. Tra qualche ora ciascuno di noi sarà attento al momento in cui l’anno diventa nuovo. L’8 dicembre ho issato la bandiera bianca con la serenità di chi pensa di aver fatto persino l’impossibile per creare e mantenere funzionale il Centro di Attività Equestri Integrate e, spero, con la chiarezza riguardo i motivi della mia resa.”

 “Sono stati per L’Auriga giorni assai inusuali, in cui la passione fin qui messa a servizio del nostro fare si è trovata frenata dalla consapevolezza dell’esaurimento delle risorse indispensabili.
Da tanti di Voi mi è arrivata, insieme alla solidarietà, la forza per provare a non mollare, in tanti l’avete scritto. Ora sono qui, a poche ore dalla fine dell’anno, a domandarmi se le risposte istituzionali che non sono ancora arrivate siano effettivamente rallentate dal periodo festivo o se le nostre domande e richieste non abbiano ancora trovato la strada e/o l’interlocutore per tornare sotto forma di risposte.”

“E’ questo un momento dell’anno che blocca la vita pubblica e ha la magia di ricondurci nell’alveo personale, una rara occasione di riflessione e bilanci. Questo appartiene anche a me, che da domani fino al 6 gennaio mi dedicherò principalmente ai miei affetti. Qui mi fermo.”

“Il 6 gennaio, festeggiando la Befana, conterò le metaforiche palline e avrei piacere di farlo con chi ne avrà il modo e la voglia. Quel giorno, Vi invito quindi a considerare il Centro aperto a tutti, dalle 11 alle 17. Aspettando la mezzanotte, auguro a tutti noi un anno che sia nuovo nel modo di sentire e di vivere e che ci riconduca al cuore delle cose, nel nostro essere individui, umani o equini, parte di una comunità.”
Nicoletta Angelini – A.S.D. L’Auriga Onlus

NdR: La vicenda della chiusura di Auriga Onlus: clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome