Home ATTUALITÀ Sant’Andrea: strada chiusa? Scrivi a Renata Polverini

Sant’Andrea: strada chiusa? Scrivi a Renata Polverini

“Con riferimento alla questione del collegamento Cassia Bis Grottarossa,  ovvero la strada  del Sant’Andrea, suggerirei di dare il via ad una civile protesta inviando una mail al Presidente della Regione Lazio attraverso il seguente link: http://www.renatapolverini.it/filo-diretto/ (non più attivo). Probabilmente solo ricevendo migliaia di mail di contestazione Renata Polverini riuscirà a comprendere la portata del problema e, magari, ad attivarsi fattivamente”. Il suggerimento è di Giuseppe Calendino, consigliere PdL del XX Municipio.

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. Ma Consigliere lei ha capito il Problema o si è svegliato solo ora?
    E’ dal 1 novembre che scriviamo email a tutti! Ha ragione Iorir.
    …anche il Municipio XX di cui Lei fa parte ha votato un documento posto all’attenzione della Presidente della Regione!!!
    E’ Lei che è deputato a risolvere i nostri problemi, ma vedo che si comporta come il più sprovveduto di noi cittadini!!
    ..scusatemi per lo sfogo!

  2. ….ma di che si scusa? Io sono allibito. Se uno non ha nulla da dire deve semplicemente stare zitto invece di indossare un altro cappello e far finta di passare li per caso.

  3. Gentile Presidente Renata Polverini, le espongo una situazione che riguarda il territorio di Ardea in provincia di Roma, località le Salzare. Questo territorio di 704 ettari apparteneva alla famiglia degli Sforza-Cesarini che nel 1951 era stata data da
    coltivare a 12 famiglie di Ardea. I coloni e i loro figli hanno poi costruito le loro case e le loro attività. Pochi anni fa gli eredi degli Sforza-Cesarini hannoo rinunciato all’eredità perchè c’erano da pagare molte tasse e quindi lo stato ne ha acquisito la proprietà. Ora, con l’aiuto del nostro Sindaco Carlo Eufemi vorremmo entrare in possesso delle suddette terre previo pagamento dell’uso civico e successivamente l’acquisto delle terre. La prego di prendere in considerazione questa annosa situazione che sembra non abbia mai fine. Questa sera c’è stata una riunione nel quartiere proprio a riguardo di questa situazione. La prego di prendere atto di questo perchè il nostro territorio acquisisca la legittima legalità . Le scrivo a nome di tutti i cittadini onesti che vogliono sistemare questa posizione per loro e per i loro figli. La prego di non abbandonarci ma di venirci incontro per risolvere questo importa problema. Attendo una sua risposta positiva e le invio i miei distinti saluti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome