Home ATTUALITÀ XX Municipio – Sterpa: Mi dimetto per un nuovo PD contro le...

XX Municipio – Sterpa: Mi dimetto per un nuovo PD contro le rottamazioni e le roccaforti del potere

Staffetta nel PD del XX Municipio: Alessandro Sterpa si dimette da capogruppo e passa il testimone. – Lo si apprende da una nota redatta dal consigliere Sterpa nella quale la decisione appare irreversibile e fortemente motivata. Scrive infatti Sterpa: “Si discute molto e spesso senza conseguenze sul fatto che la classe dirigente politica italiana non sia in grado di rinnovarsi e di rapportarsi reciprocamente in termini unitari e costruttivi. Un’accusa, questa, che investe in particolare il Partito Democratico anche dal suo interno.”

“Questo stato di cose è il risultato di due elementi combinati insieme: la solitudine politica costruita su un egoismo individuale e una visione della politica come professione che isola dal mondo reale. Se il punto di riferimento resta unicamente il proprio destino e non ci sono alternative materiali all’attività politica non si può fare squadra, non si può essere credibili e uniti, non si può far spazio al rinnovamento.Tutti parlano di mobilità nei ruoli e nei compiti, molti aspirano all’ennesimo mandato elettivo di seguito, nessuno la persegue con gesti concreti.”

“Dall’inizio della legislatura comunale del 2008 – continua Sterpa – ho l’onore di presiedere il gruppo del Partito Democratico al Municipio XX su mandato unanime di consiglieri giovani, tutti ventenni tranne due “vecchietti” di ben trentadue anni (compreso il sottoscritto). In questa prima metà della legislatura siamo stati davvero una squadra, costruendo un’opposizione vera come non si faceva da tempo nel nostro Municipio, abbiamo votato in aula quasi sempre insieme tranne in due casi di coscienza marginali e abbiamo persino fatto dimettere il candidato del centrosinistra a Presidente che, una volta sconfitto, non ha mai svolto il proprio ruolo di consigliere. Ci siamo sempre detti tutto tra noi in modo trasparente e sincero, nonostante all’esterno ciò non piacesse affatto. Il gioco delle correnti e dei gruppetti è rimasto fuori dall’attività del nostro gruppo che ha sempre lavorato solo per i romani.”

“Ci sarebbe poco da fare per garantire una buona politica, vista la nostra giovane età e l’unità del gruppo. Per lanciare un vero segnale di innovazione e di crescita, però, gli atti più significativi si devono compiere quando non sono necessari. Così, d’accordo con i colleghi, ho deciso – annuncia Sterpa – che anche altri devono fare la bellissima esperienza che ho fatto io in questi anni, guidando il gruppo e imparando moltissimo. Lascio il mio ruolo di Presidente del Gruppo non per andare in Africa o per chiudermi a casa o in qualche fondazione, ma per continuare a lavorare come prima, da semplice consigliere, in un gruppo nel quale qualcun altro farà l’importante esperienza che ho fatto io.”

“Mi auguro che questo gesto possa contribuire a rendere ordinario il rinnovamento e superflui in futuro sia gli appelli alla rottamazione che la resistenza armata nei fortini del potere tipici dei partiti in crisi di idee e di credibilità. Un grazie sentito a tutti gli elettori del PD che hanno costruito con il loro libero voto di preferenza un gruppo consiliare libero e forte. Continuiamo a lavorare insieme – conclude Sterpa – sempre dalla parte dei romani e della bella politica”.

NdR: lunedì  27 settembre, nel corso della seduta del Consiglio del XX Municipio, il gruppo PD renderà noto il nome del nuovo presidente. E’ infatti prevista durante questo week-end una riunione dei consiglieri PD convocata appositamente per eleggere il nuovo capogruppo.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. caro Sterpa, ora però non esageri! Solo due anni e già molla la poltrona? Scherzi a parte, la sua scelta merita il massimo rispetto. Non conosco le vostre dinamiche interne, ma posso dire che mi sembra un bel gesto, perché dà il senso della condivisione e della coesione del gruppo e, allo stesso tempo, evidenzia giustamente la temporaneità dell’esperienza del singolo. Finalmente la Politica ci restituisce una bella immagine di sé. Grazie

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome