Home ARTE E CULTURA Arte Contemporane, insolito evento espositivo alla Torretta Valadier di Ponte Milvio

Arte Contemporane, insolito evento espositivo alla Torretta Valadier di Ponte Milvio

rane.jpgOggi, Venerdì 10 settembre, alle 18.30, con il patrocinio dell’assessorato alla cultura del XX Municipio, si inaugura alla Torretta Valadier di Ponte Milvio ARTE CONTEMPORANE, un evento espositivo che racconta come un gruppo di artisti si siano rapportati al contesto della monumentale Torretta Valadier e di Ponte Milvio realizzando interventi site-specific riuniti sotto un denominatore comune, ma indipendenti uno dall’altro.

Sono il legame con il luogo, la riflessione circa il dialogo con l’ambiente, la lettura dello spazio comunicativo e relazionale a stabilire la connessione tra i diversi interventi, dove diverse sono le letture che gli artisti invitati fanno del contesto che li ospita, intessendo rapporti ravvicinati con la comunità in quanto espressione diretta della più ampia realtà contemporanea.

ARTE CONTEMPORANE, o ARTE CON TEMPO RANE come suggerisce l’anomalo titolo della mostra, costruisce spazi relazionali e dialogo in continua evoluzione (CON TEMPO), mirando a sorprendere o, con modalità specificamente artistiche, a spiazzare (come potrebbe la comparsa delle RANE). L’evento espositivo presenta installazioni, progetti, allestimenti audio-video e performance che intendono animare il sito legandosi alle energie locali nella settimana a partire dal 10 settembre, palesando in tal modo scarti e storie all’interno e insieme fuori dall’ordinario e dalla distrazione quotidiana.

La correlazione fra uomo e ambiente è uno dei temi storici che l’arte contemporanea ha considerato da molteplici punti di vista. Il paesaggio urbano è leggibile come risultante di manifestazioni naturali e umane, prodotto culturale, di relazioni sociali che la città contiene oltre che nella dimensione spaziale nella dimensione temporale, nella memoria di una storia passata e nel presente. Gli artisti, provenienti da diversi ambiti disciplinari, non si sono limitati quindi ad indagare intorno alla prima e più evidente accezione del tema ma hanno lavorato invece con uno sguardo intimo e personale nell’ambiente inteso anche come luogo di senso e di vera comunicazione. Le opere presenti non sono pertanto oggetti di mera contemplazione quanto piuttosto procedimenti mentali concretizzati in strumenti estetici in grado di stimolare capacità critica, attiva, da parte del fruitore.
La città, quindi, analizzata non solo come luogo di residenza, ma come sede dello scambio e della costruzione del nostro immaginario e del nostro modo di vivere. ARTE CONTEMPORANE è la richiesta di rileggere una realtà in modo diverso, ironico, provocatorio, più spesso semplicemente “differente”, senza i pregiudizi che la nostra routine ci impone. È un modo di includere lo spettatore in maniera attiva, “costringendolo” a fare i conti con la sua particolare visione delle cose in relazione con le immagini e le visioni proposte dalle singole opere. Una riflessione a ben vedere sui temi della cultura artistica, del paesaggio in genere, e certo anche dell’ambiente urbano.

Ad ARTE CONTEMPORANE dal 10 al 16 settembre, dalle 17.30 alle 21.30, espongono DAN.REC, JANNIS KOUNELLIS, ANDREA LANINI, ILARIA LOQUENZI, FRANCO OTTAVIANELLI, MASSIMO PALUMBO, GIANNI PIACENTINI e CESARE PIETROIUSTI (per info 340.3862550)

CALENDARIO PERFORMANCES
venerdì 10 settembre, dalle ore 19.00: AMOR PATRIO di Gianni Piacentini, con artisti§innocenti e venditori di lucchetti
sabato 11 settembre, dalle ore 19.30: terminazione dell’opera MILLE DISEGNI FUTURI IN DISTRIBUZIONE GRATUITA CON PROMESSA D’ACQUISTO di Cesare Pietroiusti & Eva Bellini
domenica 12 settembre, dalle ore 19.00: APRIRE PONTI. PONTI APERTI di Massimo Palumbo
martedì 15 settembre, dalle ore 19.30: APOREMATICO di Gianni Piacentini, con il coinvolgimento dei passanti

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome