Home ATTUALITÀ Olgiata – il discusso accesso pedonale al centro commerciale

Olgiata – il discusso accesso pedonale al centro commerciale

passaggio_pedonale.jpgDel centro commerciale dell’Olgiata, da poco aperto in via Cassia 1875,  tanto si è parlato  dal giorno della sua inaugurazione per il suo aspetto innovativo e per la vivacità che ha apportato alla zona. Ma due giorni fa se n’è parlato anche durante la seduta di  Consiglio del XX Municipio, questa volta per una irregolarità amministrativa.

Il fatto è venuto pienamente alla luce lunedì 17 maggio, a seguito di una proposta di risoluzione presentata da  Alessandro Sterpa, capogruppo PD,  con la quale si chiedeva al Presidente del XX Municipio “di determinare la chiusura dell’accesso pedonale al plesso commerciale da Via Cassia” ed il ripristino del marciapiede nelle sue dimensioni originarie.

La proposta di risoluzione si basava sul fatto che tale accesso è stato realizzato con una interruzione del marciapiede ed un restringimento dello stesso – per consentire la sosta delle auto su via Cassia – ma che ambedue le opere paiono essere state effettuate senza alcun permesso edilizio.
Questa rivelazione è stata confermata in aula dal Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, che ha dichiarato di aver avuto notizia dall’Ufficio Tecnico Municipale che nessuna autorizzazione è stata rilasciata. Ma ha aggiunto di più, ha detto infatti che è in attesa dei risultati di un’indagine della ASL in merito alla situazione igienico-sanitaria ed all’allaccio in fogna “di alcune attività commerciali presenti all’interno del centro commerciale che paiono essere state aperte in assenza delle dovute autorizzazioni”.

E’ indubbio che l’accesso pedonale all’edificio del Mc Donald’s sul lato dalla Cassia comporti l’utilizzo della strada come parcheggio per gli utenti ed è altrettanto indubbio che l’impatto della situazione sia drammatico dal punto di vista della mobilità: basta passarci davanti in qualsiasi ora della giornata, quel tratto della consolare è diventato impraticabile e crea problemi non indifferenti di sicurezza stradale. E se a tutto ciò si aggiunge il fatto che accesso pedonale e restringimento del marciapiede sono stati realizzati in barba al progetto iniziale e senza il nulla osta del Municipio – come confermato dal Presidente Giacomini – era  inevitabile che il ripristino della situazione originaria si rendesse necessario e dovuto.
Ed infatti la proposta di risoluzione, dopo una breve discussione, è stata votata all’unanimità.

Così ha commentato il voto Alessandro Sterpa, visibilmente soddisfatto: “Oggi il Consiglio del Municipio Roma XX ha approvato una risoluzione del PD che chiede la chiusura dell’accesso pedonale da Via Cassia 1875 ad uso dei locali commerciali e del McDonald’s. L’accesso non era infatti completamente autorizzato e giaceva in Municipio una domanda di regolarizzazione del passo carrabile. Domanda che adesso non potrà più essere accolta per i gravi problemi alla circolazione stradale e pedonale originati dall’uso improprio del sedime stradale. Da mesi non si riesce più a garantire sicurezza alla circolazione e gli spostamenti in auto sono impossibili in alcuni orari della giornata in ragione del fatto che decine di auto utilizzano la Via Cassia per sostare. Ringrazio i colleghi che hanno approvato all’unanimità il documento. Oggi, La Storta ha vinto una piccola battaglia per la qualità della vita nel quartiere”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome