Home ATTUALITÀ Cassia Antica: sopralluoghi e un’importante novità a due giorni dalla riapertura

Cassia Antica: sopralluoghi e un’importante novità a due giorni dalla riapertura

 Via Cassia - Cortina d’AmpezzoA due giorni dalla riapertura di via Cassia Antica, oggi  siamo tornati a documentare con foto e filmati la situazione traffico e mobilità.  Prima intorno alle 8, orario di maggior flusso dovuto all’ingresso delle scuole adiacenti, e poi alle 12, ora in cui è significativo l’accesso e l’uscita dal centro commerciale. Ma  un’importante novità è in arrivo, anche questa  è un’esclusiva di VignaClaraBlog.it. 

Ore 8.00: la situazione del traffico è fluida su ambo i sensi di Via Cassia Antica, l’uscita da Via Cortina D’Ampezzo è presidiata da una pattuglia del XX Gruppo di Polizia Municipale, la stessa che ieri invece controllava l’incrocio con via Pareto. Anche il tragitto degli autobus è regolare: da via Cassia Nuova a Piazza Giochi Delfici in due minuti ed una manciata di secondi, come dimostra il nostro video al termine di questo articolo. Sempre sulla Piazza e sempre alle 8 di questa mattina nessun segno tangibile del temuto  collasso, la circolazione intorno alla rotatoria è del tutto regolare.

[GALLERY=857]

Sembrano dunque corrette le valutazioni effettuate dall’Agenzia per la Mobilità di Roma nel prevedere che “Ie ricadute sul traffico della nuova disciplina dovrebbero essere contenute a livello locale con alleggerimenti dei flussi su via Cassia Nuova e Corso Francia”.  E’ indiscutibile che il vero nodo della questione è invece l’attuale divieto di svolta a sinistra al termine di Via D’Ampezzo.

ore 12.00: Piazza Giochi Delfici è tranquilla, Via Cassia Antica pure, via Pareto semi-deserta. Da lontano notiamo il Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, venuto appositamente a verificare la situazione.  Lo incontriamo mentre all’incrocio fra Cassia Antica e via Cortina d’Ampezzo guarda accigliato i diversi automobilisti che, nonostante il divieto, provano in tutti i modi a svoltare a sinistra. C’è di percorre i pochi metri ignorando il divieto, c’è chi, là dove dovrebbe proseguire verso la Piazza, mette frettolosamente la freccia e si butta a sinistra.

[GALLERY=858]

Il Presidente Giacomini riconosce che questo è il punto veramente critico della nuova disciplina, un divieto di svolta a sinistra che obbliga ad un percorso forzato chi debba andare nella direzione opposta. Una scelta infelice del VII Dipartimento del Comune di Roma capace di inficiare l’intero esito della sperimentazione.
Ed ecco la novità: il divieto di svolta a sinistra verrà rimosso nei prossimi giorni. La decisione è stata presa direttamente dal Presidente Giacomini in accordo col Vice Comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale dopo uno scambio telefonico di opinioni alla nostra presenza.

Situazione bus:  come detto in apertura, i temuti rallentamenti che avrebbero potuto quintuplicare il tempo di percorrenza  degli autobus da via Cassia Nuova a Piazza Giochi Delfici non si sono verificati.
Sabato 8 Maggio, due giorni prima della riapertura, abbiamo girato un video alle 8 del mattino al seguito di un bus. Oggi abbiamo fatto altrettanto, stesso percorso, stesso orario. I due video, messi a confronto, evidenziano uno scarto di pochissimi secondi l’uno dall’altro.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=gESiFW2eJLs&autoplay=0 480 385]

Torneremo nei prossimi giorni a documentare la situazione, in particolare dopo l’eliminazione del divieto di svolta per verificare se effettivamente rappresentava il vero nodo della questione. Resta comunque ferma la nostra percezione che una piccola rotatoria messa allo stesso punto possa rappesentare la migliore panacea. Ne parleremo ancora.   (red.)

*** riproduzione riservata ***
Visita la nostra pagina di Facebook

40 COMMENTI

  1. Della riapertura non lo sa quasi nessuno…ma quando lo sapranno…MENO FURBATE , pliis
    I confronti statistici “seri” si fanno ripetuti e confrontabili, ma che roba !!!

  2. Per essere ottimisti aspetterei che si andasse a regime. Infatti penso che le abitudini degli automobilisti abbiano bisogno di un pò di tempo per metabolizzare le novità. Comunque speriamo bene e che si veda un sostanzioso miglioramento in Corso Francia. Se no…continua a sfuggirmi il senso di questa operazione.

  3. Prendo atto che il ripensamento sulla svolta a sinistra proveniendo da Cortina D’Ampezzo è sintomatico di senso di responsabilità e buon approccio alle risoluzioni. Faccio presente che per chi proviene da Via Oriolo Romano la segnaletica verticale è da mettere a posto.
    Grazie

  4. Cara Redazione,
    per quanto sia chiaro il vostro impegno davanti ad un argomento di interesse pubblico del quartiere, non si fanno così le rilevazioni e le statistiche.
    Se vi scrivo che pochi minuti fa ho lasciato la bolgia sulla Cassia all’incrocio via Acqua Traversa direzione Piazza Giochi Delfici questa affermazione ha la stessa validità delle vostre rilevazioni. Se mi date la possibilità vi allego anche le foto.

    Sono d’accordo con la idea della rotatoria, ma sarà difficile da fare.

  5. Gentile Giampaolo,
    le nostre non volevano essere e non sono statistiche, non sta a noi farlo.
    Sono invece “fotografie” dello scenario così come si presentava negli orari indicati. E’ solo cronaca – questa sì che ci compete – che continueremo a fare nei prossimi giorni in orari diversi.
    Ovviamente non abbiamo nessun motivo di mettere in dubbio quanto da lei riferito sulla situazione di poco fa, anzi ci invii pure le sue foto (max 3 per ragioni di spazio), le pubblicheremo nel corpo del suo commento.
    Con molte cordialità,
    La Redazione

  6. Io ve l’ho detto, vi aspetto a fare questo servizio un bel tardo pomeriggio di fine novembre,magari anche con un po di pioggerellina.
    con l’apertura ormai aggiunta sui navigatori satellitari+ la gente che ormai lo sa dopo mesi che è aperto.

    ah,li vi voglio! troppo facile andarci 2 giorni dopo 😉

    però grazie per l’impegno nel documentare tutto ciò che accade,vi stimo per davvero ci offrite un servizio utilissimo.

  7. Spero che sistemino la viabilita’ di quelli che escono da Via Cortina d’Ampezzo perche’ oggi, passando con il motorino alle 13.30, un camioncino ha svoltato a sinistra nonostante il divieto e ho rischiato di essere investita.

  8. Ringrazio la redazione per quanto documentato, ma è ancora troppo presto per avere certezza della situazione. In un condominio di Via Orti della Farnesina, composto da 55 famiglie, al momento sono solo 5 quelle a conoscenza della riapertura della Cassia Antica. Ve lo dò per certo! Mi sono divertita un po’ a interpellare abitanti in zona Fleming: sono caduti dalle nuvole. Bisogna vedere, quindi, cosa accadrà nel tempo. Forse un mese di sperimentazione è anche poco. Aspettiamo e vediamo.
    Avete idea quanti abitanti del Municipio Roma XX non possono “leggere” Vignaclarablog? Una marea e non per questione di età, ma perchè, più semplicemente, non possiedono un computer, quindi ignorano qualunque tipo di informazione, a meno che non gli si porti casa per casa. Ve lo posso garantire. Comunque domani vado sulla cassia Antica, tratto riaperto!

  9. scendendo dalla cassia verso l’incrocio di Viale Cortina d’Ampezzo non avete notato che fino a ieri i cartelli di corsia preferenziale autobus non sono stati rimossi?

  10. Situazione alle 8.00- 8.30 del mattino regolare, la viabilità non era fluida del tutto solo a causa delle vetture che si fermavano a bordo strada in entrambi i sensi di marcia per chiedere spiegazioni ai vigili urbani sul posto; a causa del fatto che al punto di svolta con Via Pareto, ci sono le solite auto che compiono manovra di svolta a sinistra direzione P.zza Giochi Delfici, non consentita; a causa della mancata possibilità di svoltare da Viale Cortina su Via Cassia antica ( grande genialata!) il che costringe ad arrivare fino a P.zza Giochi Delfici andando così ad impinguare il traffico già poco gestibile in quella rotatoria. Non è l’apertura di Via cassia antica a creare i problemi ma ben tre altre situazioni … E poi è una vergogna trovarsi incanalati in quella maniera indegna su corso francia, con le relative emissioni di smog facendo saltare le centraline, con il relativo disdegno delle persone che vi abitano, per dei semplici capricci di alcuni abitanti della zona, che hanno visto il loro traffico diminuirsi già con l’apertura del traforo, quindi capricci ingiustificati. In certe questioni è molto meglio essere pratici e realistici, poco politici sicuramente,sempre che si volgia avere ad oggetto il bene dei cittadini e non di una sola parte di essi.

  11. Sono d’accordo in toto con quanto riportato dalla redazione.
    Per quel che concerne il traffico, soprattutto quando piove, questo non è solo un problema di via cassia antica ma di tutta roma.
    Ovvio che se venisse chiusa nuovamente, tutto il traffico veicolerebbe su cassia nuova.

  12. gli italiani sono proprio una razza speciale: non gli sta bene niente , ognuno ha la SUA soluzione, ” l’è tutto sbagliato””, sono tutti esperti di tutto. E se qualcun si azzarda a fare qualcosa, dio ci salvi, non l’ha pensata lui e quindi è sbagliata.Coraggio Vigna Clara e quelli che l’hanno sostenuta,;almeno voi fate, altri blaterano soltanto.

  13. La sperimentazione dell’apertura sembrerebbe funzionare perchè nelle ore di punta la polizia municipale garantisce che gli automobilisti non arrestino il flusso di macchine dalla Via Cassia antica con la svolta a sinistra – per gli automobilisti che provengono da viale cortina d’ampezzo – e sempre impedendo la svolta a sinistra da via Pareto verso giuochi delfici (questa ultima è una infrazione molto pericolosa che dovrebbe essere sempre impedita da dissuasori). La presenza della polizia municipale impedisce anche agli automezzi che escono dalla scuola Mary Mount la svolta a sinistra che di fatto arresta il flusso di automobili da piazza giuochi delfici. Ma quando, finiti i primi giorni di controllo, regnerà l’anarchia e o peggio come da voi anticipato si tornerà a girare a sinistra verso la Via Cassia antica IL CAOS del traffico ci paralizzerà tutti……vedrete….

  14. Sono un medico del Villa San Pietro ed abito alla Farnesina.
    FINALMENTE. Ora non devo passare più per Vigna Stelluti intasata di traffico per tornare a casa.
    Era Ora
    Lasciatela così com’è perfavore

  15. Vorrei dire anche la mia senza polemiche:
    1) ieri non è vero che c’erano i vigili all’incrocio con via paredo, ma solo davanti al CTS (ce ne erano 5!!!!) , infatti lì le macchine ocntinuano a girare verso p.zza giuochi delfici (come questa mattina) e le auto che escono dalla stada che porta alla Marymount girano a sinistra verso giuochi delfici facendo bloccare ulteriormente le auto che provengono sia dalla piazza che dalla cassia.
    2) questa mattina sia per salire sulla piazza che per giarare in via paredo per raggiungere c.so francia era una fila di auto lunghissima.
    Sono d’accordo con alcuni lettori che molti ancora non sanno della novità pertanto aspettiamo qualche giorno.
    Vorrei che anche qualche lettore (io purtroppo non ho la possibilità di fare video) documenti anche lui la situazione.
    Saluti

  16. Sono stato tra i promotori, e mi batto per questo da anni, per la riapertura sperimentale della Via Cassia antica al doppio senso di marcia.
    Ringrazio pertanto il VII Dipartimento e l’Ass. Marchi, assessore alla Mobilità del Comune di Roma per la sensibilità dimostrata.
    Personalmente, e l’ho comunicato qualche giorno fa all’Ass. Marchi ed oggi nel corso della Commissione Mobilità del Municipio, avrei fatto la sperimentazione ripristinando la stessa segnaletica stradale preesistente all’istituzione della corsia preferenziale, cioè consentendo la svolta a sinistra per coloro che scendono da via Cortina d’Ampezzo ed eliminando lo Stop al termine della discesa della Via Cassia ripristinandolo, com’era una volta su Via Cortina d’Ampezzo.
    Sono personalmente soddisfatto di questa prima fase di sperimentazione, pur ammettendo che occorre maggior tempo per un giudizio definitivo.
    Cordiali saluti,
    Simone Ariola – Presidente del Consiglio Municipio Roma XX –

  17. Ancora una volta la giunta di questo Municipio dimostra di saper governare guardando solo all’immediato.
    Come è pensabile di riaprire Via Cassia Antica, e quindi portare un nuovo flusso di macchine su Piazza Giuochi, negando la possbilità a chi scende da Cortina d’Ampezzo di svoltare a sinistra verso la Cassia, facendo giungere così un ulteriore flusso di macchine in Piazza?
    Noi del Pd abbiamo sempre chiesto la riapertura della Cassia Antica, ma non alla cieca. Occorre assolutamente porre un semaforo o una rotatoria per regolare gli incroci tra Via cassia a Via Cortina d’Ampezzo. Non basta girare un divieto e fare due strisce per terra per ottenere un risultato.
    Il caos di questi giorni era facilmente evitabile, bastava pensare e contare fino a dieci, prima di avviare una operazione del genere.Peccato.
    Inoltre, continua a rimanere un mistero quale sarà la viabilità definitiva se lo studio dovesse avere esito positivo, ma sopratutto, chi sta seguendo la sperimentazione?per noi consiglieri tutto questo è un mistero.
    Alessandro Cozza
    Cons. Pd

  18. Stamattina ore 9.10 il traffico c’era,e anche molto sostenuto.

    chi afferma il contrario, è in malafede e ho le foto per testimoniare quanto affermo.

    e siamo solo agli inizi.

  19. “Noi del Pd abbiamo sempre chiesto la riapertura della Cassia Antica”
    Ecco , appunto, un PDL senza L
    (Dato che nessuno ha mai chiuso alcunchè, In italiano corretto non si dovrebbe dire “riapertura” ma
    “la cancellazione dell’unica civile ed europea preferenziale bus del pur vastissimo XX Municipio”
    Ma , appunto, non siamo in Europa e non si incentiva certo la mobilità civile e sostenibile del mezzo pubblico e della bici, bensì l’adorato feticcio che taaanti voti porta.
    Del resto tanto per rimanere in tema di termini e parole che esprimono sprazzi di Civiltà mancata, il “termovalorizzatore” in Europa NON SANNO NEMMENO CHE E’, perchè si dice “INCENERITORE” e solo al termine di un partecipato e severo processo di raccolta differenziata. A quanto stiamo Assessò a BANANAS-CITY??

  20. Oggi alle 18,45 Piazza Giochi Delfici era leggermente trafficata.
    Dal traffico proveniente da Vigna Stelluti e dalla Cassia provenienza P.te Milvio.
    Il traffico derivante dal tratto Cassia “incriminato” nullo , inesistente.
    Seppoi a Giochi Delfici vogliamo mettere spiaggia privata, piscina, sdraie ed ombrelloni , basta dirlo.
    Così come i cortampezzani.

  21. Grazie al “Comitato DISAGI di quartiere” , per soddisfare le esigenze dei soliti furbetti si paralizza un’ intero quartiere.

  22. DI ritorno dall’ufficio, solita passata in orario 18.15, traffico scorrevole sulla piazza e un po’ di rallentamententi in lontananza sulla salita di via camilluccia.

    Una considerazione: fatto 100 il traffico veicolare del mattino, prima su corso francia ne passava 90 e su via cassia antica 10.
    E’ evidente che per la teoria dei vasi comunicanti, se si allegerisce il traffico su corso francia un po’ dovra’ aumentare su cassia antica, questo mi sembra assodato.

    Ad ogni modo questa discussione, seppur appassionante, è lo specchio di un’ Italia orticellistica dove ognuno guarda esclusivamente ai propri interessi fregandose di quelli, piu’ generali, della collettività.

  23. Leggendo il commento del Presidente Ariola mi tranquillizzo e capisco che gli interventi sulla viabilità sono rimessi a politici magari esperti ma non a tecnici. Si capiscono molte cose. Levare lo stop alla Cassia? Queste sono le proposte?
    Ma non ci sono più progetti sottoposti a tecnici e misurati o misurabili?

  24. Sollecitiamo questa riapertura:

    Ed ecco la novità: il divieto di svolta a sinistra verrà rimosso nei prossimi giorni. La decisione è stata presa direttamente dal Presidente Giacomini in accordo col Vice Comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale dopo uno scambio telefonico di opinioni alla nostra presenza.

    GRAZIE

  25. E’ vero che lo sanno ancora in pochi, ma non saranno molti ad avere convenienza a passare da lì, salvo noi residenti in zona, che RINGRAZIANO finalmente per non essere più esiliati.
    Per anni abbiamo pazientemente subito la chiusura per “snellire il traffico di piazza Giochi”, che è stato eliminato dal tunnel qualche anno fa. Era ora che finisse l’esilio.
    Grazie a VignaClaraBlog per l’aggiornamento.

  26. Per permettere alle auto provenienti da Via Cortina d’Ampezzo di imboccare la Cassia Vecchia in direzione Tomba di Nerone basterebbe istituire una piccola rotatoria all’altezza di Via Pareto. Ciò permetterebbe di chiudere definitivamente quella pericolosa rampetta che, in contrasto con le più elementari norme di sicurezza e del Codice della Strada, dava la possibilità di immettersi in ripida discesa su un incrocio già di per se stesso critico.

  27. A propposito di quanti, esattamernte come prima, non rispettano i divieti di svolta a sinistra dall’uscita del comprensorio di via Cassia prima di via Pareto, del MaryMount (via di Villa Lauchli), del CTS e del Discount, forse sarebbe opportuno che i vigili installessero per ora in via sperimentale dei paletti mobili illuminati o con catarigrangenti, come quelli che si usano sulle autostade quando di istituiscono sensi unici alternati. Perchè nessuno ha già provveduto in tal senso, e magari prima ancora della riapertura? Era una situazione che mi aveva sempre fatto pensare che le regole per molti ci sono soltanto per non rispettarlel, anche se a rischio della propria e altrui incolumità. E’ troppo? ma Il Consiglio del Municipio non aveva chiesto addirittura “Uno studio di fattibilità”?

  28. Finalmente!!! era ora che riaprissero la cassia antica! per me che lavoro in via cassia ma abito in zona significa metterci molto meno per tornare a casa ed evitare la trafficatissima vigna stelluti
    Grazie
    paola

  29. rispondo al sig, Ettore ;
    nella stessa ora in via Cassia sia verso nord che verso il centro il traffico era non solo sostenuto ma bloccato , come sempre, tutti i giorni, a tutte le ore , specialmente il venerdi e il sabato e non piove (in tal caso spesso ho dovuto lasciare l’auto a un chilometro dal casa e andare a peidi per riprenderla verso mezzanotte. Non ci crede ? Venga, venga) con code che partono da Corso Francia per la direzione Nord e da prima ancora del GRA per chi va al centro .Beato lei che trova il suo traffico sostenuto. Spesso le ambulanze per lì’ospedale Fatebene Fratelli per fare l’ ultimo chilometro ci mettomo almeno 15 minuti…parlare con i loro coducenti .per capire.

  30. Al di là delle chiacchere l’esperimento per adesso funziona.
    Sarà perche’ pochi sono informati della nuova riapertura, sarà per la presenza dei vigili, ma stasera all’ora di punta traffico assolutamente fluido sulla cassia antica direzione perferia -> centro.

  31. ieri ore 8.30 traffico sulla cassia (antica) da cortina d’ampezzo fino a giuochi delfici.via pareto automobilisti indisciplinati:terra di nessuno. obbligo d proseguire dritto assurdo

  32. SPERIMENTAZIONE FALSATA!!!! ….. se “funziona” perchè “..pochi sono informati della riapertura” (oltretutto ci sono ancora i cartelli di divieto di transito), o per “la presenza dei vigili”… che cavolo di “SPERIMENTAZIONE” E’….??? Sperimentare significa verificare se qualcosa FUNZIONA DAVVERO per poi, eventualmente APPLICARLA IN MODO DEFINITIVO…!!
    Mi domando (e chiedo..) quando NON ci saranno i Vigili e quando TUTTI lo sapranno, COSA SUCCEDERA’…..????? (E non ultimo, si confermerà definitivamente anche l’ASSURDO obbligo di direzione Giochi Delfici per TUTTI…???)

  33. Glielo dico io signora Angela cosa succedera’.

    Succedera’ che una parte del traffico che attualmente congestiona solo corso francia, si spostera’ su via cassia antica, ed è certo quindi attendersi un aumento dei volumi di traffico sulla suddetta via.
    Oppure pensava che le auto si smaterializzassero al bivio della due cassie e ricomparissero improvvisamente a ponte milvio ?

    E’ naturale che la perdita del privilegio da parte di alcuni residenti scateni tutte queste proteste e questo livore, ma vorrei tuttavia ricordare che siamo in democrazia e in democrazia si guarda al bene comune e non agli interessi
    orticellistici di pochi.

  34. Vede signora Angela, è naturale anche che alcuni residenti della zona corso francia spingano con questo livore e protestino per otttenere questa riapertura ben conoscendo l’impatto devastante che avrà sulla zona di piazza giochi delfici.

    sanno benissimo che la zona non può reggere quel volume di traffico e si congestionerà sempre di piu andando avanti con i mesi, ma d’altronde nonostante ricordo a tutti che siamo in democrazia, queste persone non guardano al bene comune ma solo ai loro futuri privilegi e al loro orticello.

    Vede Caro Simone, cosa ci vuole a giocare con le parole rimpiendosi la bocca di paroloni? sono capaci tutti.

    la verità è che ognuno,come in tutte le cose della vita deve curare i propri interessi.

    Il suo, condivisibile come il nostro, è quello di avere meno traffico sotto casa.

    eppure nessuno le contesta il fatto di avere questo interesse tirando in ballo la democrazia e tutto il resto.

  35. Ettore, vedo che non ha ben chiara la situazione.

    Qui stiamo parlando di migliaia di persone che si spostano tutte le mattine sull’asse periferia->centro, utilizzando la
    sola cassia nuova e al fine di migliorare la situazione del traffico si sta sperimentando l’apertura provvisoria
    della cassia antica in modo da distribuire meglio il flusso auto sulle due arterie ed evitare l’effetto tappo.

    Questo secondo me permettera’ tra l’altro il miglioramento del servizio delle linee 201 e 301 che eviteranno di trovarsi imbottigliate
    fino a corso francia e potranno pertanto essere maggiormente competive.

    Per adesso la cosa sta funzionando, pero’ forse non bisogna dirlo perche’ i residenti avevano previsto catastrofi.. che per adesso, sottolineo per
    adesso, non ci sono state.

    Per quanto riguarda le sue illazioni le dico che lasciano il tempo che trovano, in quanto io non abito a corso francia ma in una zona dove il traffico è
    totalmente assente e per gli spostamenti utilizzo lo scooter.
    Come vede nessun interesse orticellistico, ma solo quello del buon senso.

  36. fra tutte le stupidaggini scritte su questo argomento la peggiore l’ha detta proprio lei Ettore. Stupida e volgare: noi cittadini di Corso Francia sosteniamo questa soluzione non per un problema di orticello tranquillo, ma perchè NON vogliamo ammalarci e morire di smog ! Il livore è tutto suo nel dimenticare che Corso Francia è stato condannato ad essere il punto più inquinato di Roma perchè raccoglie tutto il traffico che viene da Roma Nord. Anche noi siamo stati condannati e continueremo ad esserlo finchè l’egoismo di chi vuole tenersi la cassia antica chiusa continuerà a falsificare e mistificare i fatti: impatto devastante su piazza giochi?!?!? allora teniamola chiusa e freghiamocene dell’impatto devastante sui nostri polmoni. Bravo, complimenti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome