Home ATTUALITÀ Regione Lazio, Elezioni 2010: Giovanni Carapella, candidato PD: “Voglio una città sostenibile”

Regione Lazio, Elezioni 2010: Giovanni Carapella, candidato PD: “Voglio una città sostenibile”

carapellaAzioni di recupero di aree verdi sono state al centro della mia attività amministrativa di questi anni, penso all’approvazione dopo 10 anni del piano di assetto del del Parco di Veio, all’ampliamento del Parco Monte Mario, al recupero dell’area di Monte Ciocci, all’adozione del Piano per il Parco Urbano del Pineto. Nell’ambito delle politiche ambientali la Regione Lazio ha approvato all’unanimità la legge sulla bioedilizia, di cui sono stato primo firmatario.

Questa legge si pone l’ambizioso obiettivo di promuovere la qualità e la sostenibilità degli edifici pubblici e privati mediante l’introduzione di norme obbligatorie per il rilascio delle concessioni edilizie e per quanti effettuano lavori di ristrutturazione straordinaria impiegando lo strumento della DIA (dichiarazione inizio attività) salvaguardando solo i procedimenti in corso.

Un provvedimento assolutamente all’avanguardia nel panorama nazionale che diventa cruciale nel momento in cui interviene in una regione come il Lazio, dove l’attività edilizia ed il settore delle costruzioni rappresentano un vero e proprio distretto industriale.
Questa norma vuole affermare un nuovo modo di progettare e realizzare edifici caratterizzato dall’adozione dei valori base dell’architettura sostenibile e cioè armonia con l’ambiente e tutela del patrimonio esistente.

Questo provvedimento introduce l’obbligo di utilizzo di fonti energetiche rinnovabili negli interventi di nuova costruzione, ristrutturazione urbanistica e ristrutturazione edilizia. Infine è stato previsto che per quanto concerne i fondi destinati ad interventi di edilizia residenziale pubblica questi siano vincolati per il 60% alla realizzazione di edifici progettati sui principi e con le tecniche della Bioedilizia. Con questa legge, concepita nell’interesse della collettività, abbiamo voluto porre l’attenzione sullo sviluppo biosostenibile, improntato alla salubrità degli spazi mediante l’uso di materiali compatibili, preservazione dell’ambiente e risparmio idrico-energetico.

Noi vogliamo parlare di una città che guarda alle energie pulite, alla pedonabilità e alla ciclabilità degli spazi, una città che riscopre la vivibilità dei luoghi d’aggregazione.
Per questo nella mia campagna elettorale abbiamo promosso una serie di video che hanno al centro il tema dell’ambiente e dell’ecosostenibilità. L’obiettivo è quello di sensibilizzare cittadini, in modo scherzoso e originale, a considerare l’ambiente in cui viviamo come un luogo da recuperare e da trasformare in un luogo di qualità, un luogo D.O.C. Roma è una città bellissima con la quale però delle volte è difficile convivere: il traffico, l’inquinamento, il consumo energetico che produce sono tutti aspetti che la rendono meno vivibile, meno sostenibile.

Noi amministratori tramite i ruoli che ricopriamo nelle istituzioni possiamo fare molto, rendendo più efficiente il trasporto pubblico, mettendo i cittadini davvero in condizione di utilizzare il trasporto ciclabile, dando incentivi a chi produce energia da fonti rinnovabili. I cittadini, quelli più giovani in particolare, devono invece riappropriarsi della città, ricostruendone i percorsi.

Dopo il video D.O.C., una nuova serie di video raccontano scherzosamente cosa ha fatto concretamente la Regione Lazio in questi 5 anni per la tutela dell’ambiente, vi invitiamo a diffonderli in questi ultimi giorni che ci separano dal voto, e se vorrete nuovamente accordarmi la vostra fiducia, il 28 e 29 marzo votate per il Pd e sulla scheda scrivete Carapella.

Giovanni Carapella, candidato PD al Consiglio Regionale del Lazio

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ep6_a5K4-Po&autoplay=0 480 350]

 

 

Visita la nostra pagina di Facebook