Home ATTUALITÀ A Piazza Giochi Delfici una barriera dimenticata da mesi

A Piazza Giochi Delfici una barriera dimenticata da mesi

Si fa un gran parlare di barriere architettoniche nelle stanze istituzionali. Tutti pronti ad abbatterle dimenticando però quelle, che gli stessi che ne parlano, creano. Un esempio? Da oltre due mesi a Piazza Giochi Delfici, all’inizio di via Nemea, il marciapiede è stato transennato in attesa che due buche vengano richiuse.

Diverse sono state le segnalazioni inviate all’Ufficio Tecnico del XX Municipio, ma tutte senza esito. Siamo consapevoli che di ben più importanti opere debba occuparsi ma è dai piccoli, da quelli risolvibili con pochi denari e con poco tempo che si misura la qualità dell’intervento pubblico e l’attenzione ai cittadini.

[GALLERY=748]

Da due mesi ed oltre questo marciapiede è interrotto. Proprio davanti le strisce pedonali, di fronte ad una fermata di autobus, a due passi dalla Parrocchia di Santa Chiara. Ciò significa che è un punto molto frequentato e dunque chi attraversa non ha un approdo sicuro, oltre a costringere i pedoni ad aggirarlo camminando sulla strada. Ma non basta, la recinzione è pericolosa, i due ferri che sostengono malamente la rete sono privi di protezione.

[GALLERY=749]

Bastano queste foto a commentare il fatto, non servono altre parole. Nel frattempo mamme, bambini ed anziani da due mesi sono costretti a scendere sulla strada, fra le auto, per continuare il loro percorso. (red.)

*** riproduzione riservata ***

 

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Essì perchè a via azzarita no ?
    Sono due mesi che è stata circoscritta una porzione di strada ( “rubando” minimo 5 posti auto in una strada che già ne ha già pochi ) con dei bandoni ed una scritta in terra : PERICOLO.
    Di che non si sa , perchè nemmeno , da dove venga il pericolo manco a parlarne,
    Però la zona è off limits da un bel po’ ?
    Che facciamo Erbaggi ?

  2. Bravi ad averne parlato!! ci passo quadi ogni pomeriggio quando vado a riprendere i bambini dai miei, e ogni volta per rientrare in macchina con i bambini siamo costretti a passare in mezzo alla strada..è transennato da due mesi ma sono anni che quel lucernario perde pezzi e spesso per lunghi periodi si passava su quel marciapiede rischiando di cadere in qualche buco…ma è così difficile riparare in modo permanente quel marciapiedi??o chiuderlo??

  3. Complimenti per la segnalazione.

    C’è però una inesattezza: la situazione va avanti, con alterne fortune, da ben più di due mesi. Sono anni che ogni tanto su quel lucernario, oramai fatiscente, si apre una nuova falla, che viene rattoppata alla meno peggio (nelle foto si vedono bene le due-tre toppe in cemento e in accciaio che sono state via via applicate). Puntualmente, però, dopo poco tempo se ne apre un’altra. A quel punto, vengono rimesse le transennne arancioni e lasciate lì per mesi, fino alla applicazione della toppa successiva.

    La situazione è evidentemente assai pericolosa. Anziani, bambini, mamme con i passeggini sono costretti a lasciare il marciapiede e a passare sulla sede stradale, a volte per tratti molto lunghi perchè le macchine posteggiate non consentono un facile passaggio. Il Municipio attende l’incidente per porre un rimedio definitivo a questo problema oramai diventato cronico?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome