Home ATTUALITÀ Auditorium – in diretta la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2020

Auditorium – in diretta la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2020

Comunica l’Ufficio Stampa del Campidoglio che sul sito internet del Comune di Roma e sul sito www.2020roma.it sarà possibile seguire in diretta live streaming la presentazione del dossier Olimpico di Roma per la candidatura ai XXXII Giochi Olimpici 2020, in programma oggi, 5 marzo, a partire dalle ore 11.00, nella ‘Sala Sinopoli’ dell’Auditorium Parco della Musica. Intervengono, per illustrare i contenuti del dossier, i tecnici che hanno preparato il progetto. Partecipano rappresentanti della Regione, della Provincia, del mondo sportivo e imprenditoriale.

La kermesse prenderà il via dopo la consegna dei dossier Olimpici della città di Roma e Venezia al CONI, prevista per le ore 10.15, presso la sede del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.I dossier saranno consegnati dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e dal sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, direttamente al presidente del Coni, Gianni Petrucci.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. La candidatura vede fortemente coinvolto tutto il quartiere con il nuovo Villaggio Olimpico e il villaggio media a Saxa Rubra.
    Nel sito sotto indicato è disponibile la cartella dei documenti resi pubblici, dai quali non si capisce nulla in termini di cubature e interventi che verranno attuati
    http://www.2020roma.it/public/it/news.php?n=33
    Qualcuno ha dettagli maggiori ? quanti mc di cemento verranno costruiti ? E’ possibile pubblicare sul blog il progetto di dettaglio ?

  2. è proprio un bel progetto, sarebbe veramente l’occasione di realizzzare qualcosa di epocale, senza aggiungere cemento inutilmente, valorizzando il fiume e l’ambiente, modernizzando impianti sportivi da offrire poi a prezzi sociali.
    come è scritto nel documento presentato da alemanno.
    dopo quello che è successo con il nuoto, con gli appalti eccetera.. purtroppo abbiamo la certezza che siano tutte chiacchiere, che ci saranno dietro i soliti noti, insomma siamo costretti a sperare di perdere.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome