Home ATTUALITÀ Auditorium – 12 e 13 febbraio Elio e le Storie Tese, Bellimbusti...

Auditorium – 12 e 13 febbraio Elio e le Storie Tese, Bellimbusti in tour

elioelestorietese.jpgGli Elio e le Storie Tese si esibiranno nella Sala Sinopoli dell’auditorium Parco della Musica venerdì 12 e sabato 13 febbraio con inizio alle ore 21. In occasione del trentennale del gruppo e a venti anni di distanza dal primo disco, il complesso milanese proporrà anche a Roma i brani più celebri del suo repertorio nell’ambito di un tour teatrale.

Ironici, auto – ironici, corrosivi ed acuti, volutamente ed chiassosamente trash, demenziali ed intelligenti, musicisti provetti, curiosi e attenti osservatori del costume italico, innovativi e sorprendenti, fin dalla loro formazione, avvenuta nel 1980, gli Elio e le Storie Tese sfuggono a cliché e mode, regalando divertimento e musica e volgendo uno sguardo originale (ora indulgente ora spietato) sui nostri piccoli e grandi drammi, sulle manie nostrane e sulla società.

“La storia discografica degli Elio e le Storie Tese è perfetta per il gioco del se fosse. Se fosse un cane sarebbe un cane morto, perché si sa che i cani vivono al gattini.jpgmassimo una quindicina d’anni.”, si legge nelle note del loro ultimo album “Gattini“, “compilazione discografica dal titolo privo di attinenza” che comprende le canzoni – cardine del repertorio della band riarrangiate per orchestra da Alessandro Nidi. Il cd include un solo inedito (Storia di un bellimbusto) e vanta le collaborazioni di Enrico Ruggeri ne Il vitello dai piedi di balsa, Riccardo Fogli e Sir Oliver Skardy (quest’ultimo ex cantante dei Pitura Freska) in Uomini col borsello (altrimenti nota come “Ragazza che limoni sola“), Max Pezzali in Shpalman (Romanza da salotto) e Lucio Dalla (Psichedelia).

Questa “selezione orchestrale di classici nostri belli “, la cui copertina è “concepita strizzando l’occhio in particolare agli omosessuali effemminati e alle ragazze non ancora drogate, ma in generale a tutti quelli che quando vedono un cucciolo esclamano: – oooh, amore!”, comprende altri pezzi storici del gruppo come John Holmes (una vita per il cinema), Cassonetto differenziato per il frutto del peccato, Nubi di ieri sul nostro domani odierno (a tutti nota come “Abitudinario“) e La Terra dei Cachi.

I concerti romani, come tutti quelli del nuovo tour teatrale, vedranno sul palco gli Elio e le Storie Tese senza l’orchestra che li ha accompagnati nella realizzazione dell’ultimo disco. Due occasioni per divertirsi con intelligenza e ripercorrere la carriera del gruppo più longevo del rock demenziale italiano.

Giovanni Berti

(videoclip “Storia di un bellimbusto”)
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=3_cnDhyFJRY&autoplay=0 350 350]

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome