Home AMBIENTE Insugherata – i Comitati di quartiere chiedono maggiori garanzie

Insugherata – i Comitati di quartiere chiedono maggiori garanzie

Un comunicato di Robin Hood – comitato per la tutela della Riserva dell’Insugherata – ricorda che “nel mese di maggio 2009 è stata stipulata una convenzione tra l’Ente Regionale Roma Natura e la Società Colle Adriano srl per consentire la riapertura dell’accesso alla Riserva dell’ Insugherata da Via Italo Panattoni. La convenzione, resasi necessaria in quanto l’accesso, ancorché facente parte della Riserva, ricade in un appezzamento di terreno di proprietà della suddetta società, prevede l’apertura di uno o più cancelli per consentire l’accesso al pubblico ai terreni della Riserva, il ripristino della funzionalità di un manufatto, la distribuzione di prodotti della riserva in accordo con i produttori locali e lo svolgimento di attività quali passeggiate a cavallo, noleggio bici ed altri eventuali servizi.”

“La Convenzione ha una durata di 4 anni (rinnovabile per altri 4) ma tenuto conto che Via Italo Panattoni è una strada a traffico locale e che qualsiasi iniziativa venga intrapresa sarebbe comunque di interesse per i residenti, i Comitati di Quartiere – annuncia Robin Hood – hanno inviato in data 14 Dicembre a Roma Natura (e per conoscenza alla Commissione Grandi Parchi del XX Municipio) una richiesta di modifica della Convenzione che prevede di estendere la convenzione da 4+4 a 10+10 anni, di richiedere ai Comitati un parere consultivo sulle iniziative relative alla svolgimento e fruizione dei servizi e di fornire precise garanzie che al termine del periodo di durata l’ area non sia destinata ad altri scopi (ad esempio finalità commerciali) né venga scorporata dal territorio della Riserva.”

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Faccio presente al Comitato Robin Hood che in Via Gradoli 96 in fondo all’edificio nella parte che si affaccia sul Parco dell’insugherata ci sono quintali di rifiuti buttati (evidentemente alcune persone usano fare così!) nel parco.
    Sbaglio o il parco dovrebbe essere riserva protetta?
    Qualcuno può interessarsi di ripulire questo scempio?
    Grazie
    Luciano

    per info comitatoperviagradoli@gmail.com

  2. Roma Natura, a suo dire, non ha il compito della bonifica dei territori amministrati la cui competenza ricade sul Comune. Se invece il terreno è di proprietà, allora la ripulitura compete ai proprietari. Sarebbe bene comunque documentare fotograficamente questa discarica e inviare le foto a Comune (Ufficio Decoro Urbano) e Municipio oltre a tutti gli organi di informazione. Chissà…….???????

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome