Home ARTE E CULTURA Auditorium – torna Gianmaria Testa e con lui la musica d’autore

Auditorium – torna Gianmaria Testa e con lui la musica d’autore

gianmaria testaMartedì 8 Dicembre ritorna all’Auditorium Gianmaria Testa a quasi un anno dalla pubblicazione dell’album “Solo dal vivo”, il suo primo album dal vivo registrato integralmente all’Auditorium nel 2008, una sorta di “bootleg” autorizzato, che restituisce alle canzoni la stessa emozione di quando sono nate, semplicemente, con voce e chitarra.

Dallo scorso ottobre Solo-dal vivo è tornato nei negozi di dischi in una nuova edizione molto speciale, a tiratura limitata, che include, oltre al cd dal vivo, un dvd con una videointervista esclusiva e il videoclip del brano inedito “Come Al Cielo Gli Aereoplani”, un piccolo gioiello di lirismo e semplicità: sulle ali di un aereoplanino d’animazione in 3D si vola tra le note del toccante brano di Gianmaria Testa nella suggestiva ambientazione della chiesa sconsacrata dove sorge il musiclub Diavolo Rosso di Asti.

Gianmaria Testa, 51 anni, e’ oggi una delle pietre miliari nel mondo poco conosciuto della musica italiana d’autore, quella che non sale sul palco di San Remo e che non viene ospitata negli show televisivi.
Da quando ha mandato al Festival di Recanati la sua cassetta registrata chitarra e voce, vincendone il primo premio una prima volta nel ’93 e poi di nuovo nel ’94, a Gianmaria Testa son successe molte cose: sei dischi, più di 1500 concerti in Francia, Italia, Germania, Austria, Belgio, Canada, Stati Uniti, Portogallo, il premio Targa Tenco 2007 per l’album “Da questa parte del mare” totalmente dedicato al tema delle migrazioni moderne, lo spettacolo “Guarda che luna” con Banda Osiris, Enrico Rava, Stefano Bollani, Enzo Pietropaoli e Piero Ponzo e la partecipazione parigina a F.-à Léo (omaggio a Léo Ferré), rilettura jazz dell’opera di Léo Ferré.

Con la Francia Gianmaria ha un rapporto particolare perché al pubblico d’oltralpe deve molto del suo successo. Il suo primo album “Montgolfières”, pubblicato nel 1995 proprio in Francia, riscosse un enorme successo facendolo diventare presto un personaggio di culto. Non a caso le sue atmosfere ricordano, pur se con stile diverso, quelle dell’indimenticabile Georges Brassens. Come la sua voce, a volte roca a volte di velluto, come i suoi testi, belli, semplici, accattivanti, che fanno breccia immediata nell’animo di chi li ascolta. Come le note della sua chitarra.
Questa è musica, è musica d’autore. (red.)

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Phz5b_rPJ8s&autoplay=0 425 350]

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome