Home ATTUALITÀ Le navette dello shopping non piacciono in Campidoglio

Le navette dello shopping non piacciono in Campidoglio

ArsBiomedica

Io CENTRO facile, l’iniziativa voluta dal I Municipio che finanzierà le navette che congiungeranno Roma Nord col Centro Storico fino al 24 febbraio, non è neanche partita ma mentre è attesissima dai cittadini è già oggetto di aspre polemiche politiche da parte di esponenti della maggioranza capitolina.

 Federico Guidi (PdL), presidente della commissione Bilancio del Comune di Roma, boccia senza pietà Orlando Corsetti (PD), presidente del I Municipio, e si augura un deciso ripensamento “sulla discutibile iniziativa delle navette private varate autarchicamente dal I Municipio che, oltre ad aiutare poco o nulla il commercio del centro storico, rischiano paradossalmente di appesantire il traffico natalizio danneggiando le attivita’ commerciali delle piazze di partenza e aumentando il caos complessivo in queste zone di Roma”.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Ricordiamo infatti che da venerdì 4 dicembre ogni 20 minuti una navetta (portata massima 9 persone, viaggio gratuito) diretta a Piazza Augusto Imperatore partirà da Largo Vigna Stelluti, da Piazza Euclide e da Piazza della Balduina oltre che da Trastevere, Testaccio ed Esquilino. (leggi qui)

”Appare infatti evidente – continua Guidi – come a fronte di un risibile apporto di visitatori verso il centro – nemmeno 60 persone al giorno da ciascuno dei 6 punti di partenza – il percorso coperto dalle navette private inciderebbe negativamente sul traffico compromettendo la viabilita’ e il commercio delle piazze prescelte da Corsetti dove peraltro non ci sono parcheggi di scambio”.
Ma non basta. Guidi contesta l’iniziativa, bollandola come “la solita improvvisazione e mancanza di accorta e complessiva programmazione da parte della sinistra”‘, anche da un punto di vista amministrativo. Secondo Guidi le navette sono illegittime perché un servizio tale deve essere offerto solo dal servizio pubblico di linea, cioè dall’ATAC.

Meno caustico ma più guardingo il presidente della Commissione Mobilità del Comune di Roma, Antonello Aurigemma (PdL),  che ritiene l’iniziativa “sicuramente in linea con l’amministrazione comunale nell’intenzione di ridurre il traffico veicolare privato e, da questo punto di vista, sicuramente apprezzabile”. Ma dopo i complimenti il dubbio. “Non vorremmo che questa lodevole proposta, che tende a togliere il trasporto privato a vantaggio di quello pubblico, fosse vanificata da una mancanza di requisiti prevista dalla normativa che regolamenta il servizio di trasporto pubblico. Sarà quindi mia premura – conclude Aurigemma – contattare il presidente Corsetti per scongiurare che queste lodevoli iniziative siano vanificate dalla mancata osservanza della normativa vigente”.

Tutto questo bailamme sulla testa dei cittadini che, almeno a Roma Nord, attendevano dal 2005 che venisse ripristinato un servizio diretto col centro storico dopo la soppressione del people service per fallimento della società che lo aveva in gestione. E se invece di guardare ai fatti ed alle iniziative sempre e solo attraverso gli occhiali della politica provassimo a sentire il parere degli utenti direttamente coinvolti? (red.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. E’ imbarazzante.
    Il Comune è immobile da un anno e mezzo sulle questioni di mobilità e ambiente.. il Presidente di un Municipio si inventa un’iniziativa che, per quanto di modeste dimensioni (perché proporzionate alle capacità di un Municipio..), vuole contribuire a risolvere qualche problema.. e questa massa di incompetenti ha pure da ridire!! Perché invece di parlarsi addosso non si rimboccano le maniche e fanno qualcosa di serio? Probabilmente non sono in grado.
    Un sincero ringraziamento a chi ha votato per il sig. Federico Guidi che afferma che una navetta da 9 posti appesantisce il traffico. Complimenti! Ora aspettiamo che questo genio della pubblica amministrazione, questo inarrivabile statista, affermi che 9 automobili lo alleggeriscono…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome