Home AMBIENTE Campidoglio – tolleranza zero verso i cartelloni pubblicitari abusivi

Campidoglio – tolleranza zero verso i cartelloni pubblicitari abusivi

Tolleranza zero verso l’abusivismo nella cartellonistica pubblicitaria e per il rispetto del codice della strada. A dichiararla e’ l’Assessore alle Attivita’ produttive del Comune di Roma Davide Bordoni che ieri mattina ha incontrato le imprese pubblicitarie autorizzate, nell’ambito dell’osservatorio che il Comune di Roma ha avviato da un anno, come riferisce lo stesso Comune.

 “Abbiamo instaurato un dialogo con le parti interessate – ha riferito Bordoni – ai fini di un monitoraggio continuo della situazione; in questo modo, rispetto al passato possiamo risolvere le criticita’ pregresse che da troppo tempo sono rimaste irrisolte. Continueremo le azioni di controllo e tutela sul territorio con particolare attenzione alla rimozione di impianti pubblicitari che violano il codice della strada, dedicando grande attenzione alla riqualificazione e al decoro del territorio”.

Nel corso della riunione si e’ svolto un monitoraggio della situazione, con un aggiornamento sui dati e sui lavori di rimozione. E si e’ messa a punto una sinergia tra le parti interessate sia per quanto riguarda il controllo e il riordino dei cartelloni sia per quanto riguarda gli spostamenti degli impianti da rimuovere in quanto segnalati dalla polizia municipale. Infine e’ stato comunicato che le autorizzazioni degli impianti pubblicitari dati in gestione non saranno rinnovate in modo automatico in quanto le ditte dovranno comunque ripresentare i requisiti necessari.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. a proposito, surprise! hanno tolto i taniconi da Ponte Milvio! anche se resta l’orrenda impalcatura di tubi per terra. ma una cosa alla volta…

    in un sussulto di serietà sono stati anche tolte le scritte da alcuni marmi.
    dal ponte ancora no, sarebbe stato troppo.. bisogna avere pazienza.

    ho sentito che vogliono mettere telecamere, speriamo che vogliano anche usarle.. dato che è l’unica soluzione per salvarlo.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome