Home ARTE E CULTURA La settimana del 9 novembre in romanesco

La settimana del 9 novembre in romanesco

Alle 12 in punto, come il cannone del Gianicolo, ecco i temi caldi della settimana appena trascorsa riassunti in versi romaneschi, tanto per sdrammatizzarli un po’, per sorridere ma soprattutto per ricordarvi quali sono stati  gli argomenti più  salienti degli ultimi sette giorni. E’ Il Vernacolo di VignaClaraBlog.it e l’abile penna di Giovanni Berti

Vent’anni fa a Berlino se sgretolava er muro, baluardo paradossale e tristemente duraturo.
Quasi sei lustri de vita, mo’un ricordo: potemo di’ artrettanto dii lavori sul raccordo?

Intitola’ a Petrassi l’istituto de via Maratona e’ senza dubbio inizziativa che nun stona,
mentre ‘e creature da’ scola de Cesano, armate d’ombrello, segueno ‘a lezzione d’italiano.

Risale ai tempi annati er vetusto scatto: sapresti di’ qual’e’ de Tor de Quinto er tratto?
La toretta der Ponte ospita l’inizziativa curturale, Roma citta’ libera e puro ‘mperiale.

Undici giorni de vita piu’ urcera perforante porta ‘n dote er cittadino dietro ar volante,
mentre potrebbe pija ‘na spiacevole china traversa’ ‘e zebre ‘nvisibili in zona Farnesina.

Diceva Vespasiano che ‘a pecunia mica lezza: AMA rimborsece ‘a gabbella d’a monnezza!
a Via Nemea ‘a palina der bus resta sbracata, modo poco ortodosso pe’indicacce ‘a fermata.

Certo che riapri’ ar traffico ‘a Cassia ‘ntica sembra esse diventata ‘na faraonica fatica
e de ‘sti tempi e’ inutile che ascorti er CCISS pe’sape’ ‘a situazzione daa consolare bis.

 Notizzia che lassa de stucco parecchia ggente, der consiglio hanno silurato er presidente:
mica quello che comanna pe’ divin principio ma er consigliere eletto ner nostro municipio.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome