Home ATTUALITÀ Cassia, San Godenzo: istituito il senso unico di marcia

Cassia, San Godenzo: istituito il senso unico di marcia

sgodenzo1.jpgLa decisione fa discutere, immediate le contestazioni. Ariola: “via il comandante del XX Gruppo PM–  Blitz della Polizia Municipale questa mattina in via S.Godenzo sulla Cassia. Per decisione del comando del XX Gruppo, questa mattina in via S.Godenzo è stato istituito il senso unico di marcia ad anello. Si scende e poi si risale. In completo disaccordo Simone Ariola, presidente del Consiglio del XX Municipio.

Ora per andare da un lato all’altro di via S.Godenzo bisogna fare tutto il giro, è come il gioco dell’oca dove è obbligatorio passare per il via” commenta un residente. Certo, la decisione è giunta inaspettata, soprattutto non annunciata e non indirizzata. Perché dopo l’apposizione della nuova segnaletica, avvenuta questa mattina di prim’ora, è mancato, ci dicono, un servizio di supporto agli ignari automobilisti ed ai residenti trovatisi di fronte alla sorpresa. Ad onor del vero, questa sera un’auto della Polizia Municipale è stata presente, ma a fronte di una mini rivoluzione di questa portata avvenuta dopo decenni di doppio senso, forse è parso troppo poco.

Questa sera abbiamo chiesto un parere a Simone Ariola, presidente del Consiglio del XX Municipio, che da residente della Cassia conosce molto bene la via ed il quartiere.

“Sono rimasto esterefatto e profondamente deluso perche’ il Comandante del XX Gruppo di PM, d.ssa Rosa Mileto, ha disatteso le nostre indicazioni che ribadivano la contrarieta’ al senso unico totale della via. Sarebbe stato sufficiente ascoltare la voce di chi, come me, conosce molto bene la zona. La soluzione sgodenzo2.jpgideale da me prospettata era quella di istituire un senso unico parziale a partire da via S.Giovanna Elisabetta in direzione via Signa-via Due Ponti risalendo poi in direzione via Cassia: avremmo cosi risolto i tre punti critici della via: la curva pericolosa all’altezza del civico 120 (in quanto il comandante non e’ mai stato in grado di far rispettare il divieto di sosta esistente come richiesto con la Risoluzione 50/2007); la strettoia all’altezza del civico 180 e l’ingresso del plesso scolastico”.  Quali i vantaggi di questa proposta? “Avremmo cosi salvaguardato il primo tratto della strada evitando nelle ore di punta file lunghissime la mattina verso il semaforo di via Massarosa e la sera verso via Signa – ci spiega Ariola – avremmo salvaguardato il centro commerciale presente (gia’ in crisi per la situazione economica generale) ed avremmo evitato che via S.Godenzo, vista la caratteristica ad anello, si trasformasse in un circuito di montecarlo”.

Ma è la mancata informazione alla comunità locale ad indispettirlo. “Ritengo gravissimo che non sia stata data preventiva informativa ai residenti e che a sole poche ore di istituzione del senso unico, tanto piu’ nelle ore notturne, nessun presidio dei Vigili Urbani sia rimasto sul posto a scongiurare eventuali incidenti”

Il disaccordo di Simone Ariola non finisce qui, anzi va ben oltre, fino a spingersi a chiedere la sostituzione della d.ssa Mileto. “Se né Gianni Giacomini, Presidente del Municipio, né Antonio Scipione, consigliere delegato alla mobilità, né la giunta, né tantomeno il Consiglio Municipale si sono espressi a favore del senso unico totale della via non rimane che una conclusione: a fronte della pessima conoscenza dei problemi  del territorio le uniche soluzioni sarebbero le dimissioni o la sostituzione del Comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale con una persona più competente e con diretta e approfondita conoscenza del territorio. Questa amministrazione municipale non può pagare le carenze e le incapacità di chi ignora le indicazioni degli amministratori locali.”

Siamo certi che non finirà qui, che la querelle sia solo agli inizi. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

36 COMMENTI

  1. Ma come, finarmente una iniziativa lodevole ner XXmo municipio e che succede? s’arzano gli scudi e le polemiche. Nun se riesce a stà mai daccordo su gnente…

    Ma stiamo a scherzà? Ci abbiamo finarmente er Circuito F1 de San Godenzo, cosa che adesso farà crepà d’invidia gli abitanti degli artri municipi, primo fra tutti quello di quegli spocchiosi dell’Eure e subbito s’arza tutto sto casino.

    Ma vuoi mette invece che adesso, magari una domenica ar mese, se potrà chiude ar pubblico la strada e fa core le monoposto, o in mancanza, le macchinine dei liceali e i cinquantini che se sfidano facendo le “pinne”. Sai che spettacolo!

    N’antra occasione persa? E’ proprio vero che chi ci ha er pane nun ci ha li denti… in cambio, da ieri ci ha un bell’autodromo.

    Basta che nun ce invitano a partecipà Briatore, che , dicheno, gira co’ gli assi nelle maniche.

  2. ahahah fortissimo questo commento!!!
    per me che non abito lì penso non cambi proprio nulla anche se quando sto sulla cassia a volte giravo per san godenzo per tagliare e facevo il lato diciamo sinistro mentre ora srò costretta a fare il giro dall’altra parte che è più lungo….almeno così a me pareva

  3. e’ una follia… perche questo obbliga i residenti di s.godenzo a mettersi in coda insieme alle automobili che tagliano da via s.g. elisabetta e si ritrovano nell’ingorgo di via massa rosa… (direzione due ponti) sarebbe stato piu’ semplice far rispettare i divieti di sosta, ma le soluzioni piu’ faticose, come al solito, vengono sempre accantonate… speriamo che si torni alla situazione precedente nel piu’ breve tempo possibile…

  4. finché la sosta selvaggia dovrà essere tollerata, finché le associazioni dei commercianti avranno potere totale sulle decisioni sul traffico, l’istituzione del senso unico sarà la soluzione.. facciamo finta di non capirlo? i vigili non possono intervenire pesantemente perché poi protestano quelli. una cosa si potrebbe fare, una sola: boicottaggio. ma siamo in pochi a capirlo mi sa.

  5. Mi segnalano già il primo incidente frontale, per fortuna senza gravi conseguenze!
    Oggi intorno alle 15.30 circa, in prossimità del civico 15, un’automobile della Polizia di Stato si è scontrata con un’altra che proveniva contromano (senza saperlo).
    Caro Comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale attendo le sue dimissioni!
    In alternativa Presidente Giacomini attendo la sua richiesta di rimozione!
    Saluti, Simone Ariola.

  6. io abito a via due ponti.
    e sono molto contento di questa decisione.
    niente più file vicino alla scuola o rischi di prendere un autobus in faccia…
    certo la soluzione di Ariola secondo me era ancora meglio e spero che si riaggiunga ma rispetto a prima è già molto meglio così.

  7. Scusate ma vorrei avere se possibile delle informazioni.
    Chi prende decisioni di questo tipo lo fa con quale titolo e conoscenze!?Cerco di essere più chiaro….
    Tali decisioni sono preso seguendo un qualche criterio di buon senso soggettivo, oppure dietro c’è una PREPARAZIONE ed esperienza adeguata!?

    Lo studio della viabilità non è cosa da poco…… è praticamente una scienza, o comuqe ci sono molti studi intorno….

    Ringazio chi vorrà rispondermi.

    Saluti!

  8. Non abito sulla Cassia ma alla Farnesina, dove un mese fa è stata sconvolta la circolazione mettendo un senso unico su via della farnesina e quindi automaticamente creando un senso unico a scendere verso Ponte Milvio su via orti della farnesina. Invito tutti a passare di lì la mattina alle 8.30.
    Non voglio fare polemica ma vedo un controsenso nelle parole del signor Ariola che dice che il comandante della polizia municipale ha fatto un grosso errore nel non consultare gli amministratori conoscitori del territorio e che se lo avesse fatto a S.Godenzo sarebbe stata presa una decisione diversa. Ma allora devo ricordargli che lo sconvolgimento alla Farnesina è stato fatto non su iniziativa del comandante ma proprio sulla base di una precisa richiesta del consiglio del municipio. Ne devo dedurre che i consiglieri conoscono benissimo la cassia ma non conoscono affatto la realtà della farnesina ? Grazie e saluti.
    Fausta

  9. … forse i consiglieri conosco benissimo via cassia vecchia, l’unico senso unico che i cittadini della cassia pretendono (sulla base di promesse elettorali non mantenute…)

    Gianluca

  10. caro gianluca stiamo dicendo la stessa cosa.
    con la sosta selvaggia sistematica, non c’è più spazio per il doppio senso.
    quindi: o si combatte la doppia fila, o si istituisce un senso unico. mi sembra un concetto semplice. per favorire i negozi, qui da noi si fanno sensi unici.
    certo, sono d’accordo, così poi si formerà anche la tripla fila.
    ma a noi ce piace fa’ come ce pare. siamo er popolo de la libbertà.

  11. Gianluca dice che il senso unico favorisce la sosta in doppia fila più del doppio senso. È verissimo. Ma il senso unico non costringe i veicoli che si incontrano a “zigzagare” tra quelli in sosta per poter procedere. In questo modo gli ineffabili signori della Polizia Municipale possono ritenere la loro coscienza lavata da ogni colpa di omissione.

    Purtroppo per loro ci sono ancora dei cittadini che da tale modo di gestire ed organizzare le cose sono profondamente delusi, non sono molti purtroppo, la maggior parte degli altri sono gli incivili che lasciano le auto in doppia fila (con la colpevole acquiescenza di chi li dovrebbe sanzionare).

  12. vi do u esempio di senso unico riuscito: via bevagna.
    lì c’erano state tante critiche ma dopo un po’ sono TUTTI più felici di prima…

  13. E’ assurdo!!! questa iniziativa conferma una volta per tutte l’assoluta incapacità dei nostri vigili a gestire il traffico romano!! ciò non meraviglia affatto; infatti avete voi mai visto un vigile del xx gruppo per le strade a fare multe? Assolutamente no.<br />
    Li ho chiamati una volta perché ero rimasta bloccata da un’auto parcheggiata in seconda fila, la risposta è stata ” ma le dà fastidio???!!! ” mi hanno rispsoto che c’era da aspettare …. ho aspettato 2 ore e non è venuto nessuno…. il tutto è accaduto a Via de Viti de Marco dove viene da pensare ch lo strapotere dei commercianti la faccia da padrone….! é ora che la finiscano ad avere tutto quest’ingerenza! Non devono creare comunque disagio a cittadini…..<br />
    L’ultimo evento è poi la goccia che fa traboccare il vaso…. Ripristinate la precedente viabilità…. e fate rispettare le norme del codice stradale….</p>

  14. veramente io una volta che sono uscita la sera con degli amici avevo lasciato la macchina vicino largo san godenzo e poi siccome era tardi mi sono fatta riportare direttamente a casa. La mattina dopo andata a riprendere la macchina….multa per sosta ala fermata dell’autobus (in realtà stavo molto indietro quindi lo spazio c’era).
    Ma cmq era per dire che i vigili girano eccome…ma è anche vero che quando si appostano a qualche semaforo o incrocio creano più ingorgo di prima…
    Secondo me con questo senso unico sarà più facile trovare un posto perchè si hanno due “sponde” per parcheggiare e sarà pure più facile la manovra.
    Invece di criticare da subito bisognerebbe aspettare un po per vedere come evolve la situazione….è tutta una questione di abitudine secondo me!!!

  15. UA FOLLIA IL SENSO UNICO A SAN GODENZO. Oltre ai disagi già abbondantemente segnalati, si tenga conto che il percorso obbligato penalizzerà tutti i residenti per l’ inquinamento acustico e da smog. Per di più già nelle ore serali, non essendoci alcun controllo da parte dei vigili, si assiste a retromarce pericolosissime, dal bivio di via Due Ponti al curvone come anche allo sbocco in via Massarosa: aspettiamo l’incidente mortale ? E i signori vigili… dopo la bella presenza nelle comode ore diurne, piacevolmente dialogando tra loro, sono scomparsi tutti nelle ore serali, lasciando ai residenti l’ingrato compito di avvisare per strada coloro che ignari del cambiamento, s’inserivano nella via contromano (cosa che tuttora continua ad avvenire) . La strada è poco illuminata. Ma perchè dobbiamo subire costantemente, per una ragione o per l’altra, l’inefficienza del gruppo della PM della XX Circoscrizione ?

  16. è inutile prendersela con i vigili…. se roma è piena di infrazioni è colpa dei romani.
    siamo tutti adulti e ancora cerchiamo di dare la colpa a qualcun altro come all’asilo.
    per contrastare il comportamento selvaggio servirebbe un vigile ogni 50 metri.
    quanto è lunga via s. godenzo???…..lo capite da soli!!! quante strade ci sono a roma ????? quanti sono i vigili????? lo capite da soli!!!! avete mai provato a contestare a chi effetua manovre pericolose o improbabili??? sicuramente farete la figura dei fessi.

    x cecilia……. forse non lo sapete ma dalle 21 c’è una sola macchina dei vigili x tutta la xx circoscriz. che viene impiegata x rilevare incidenti gravi, intervenire su situazioni di pericolo reale e immediato

  17. Mi sembra che, alla luce anche di quanto accaduto con l’applicazione vessatoria del divieto di sosta ai danni dei residenti di via Piccagli, trattato in altro articolo di questo blog, la politica dei Vigili del XX Gruppo, utlimamente, stia consistendo nell’adottare determinazioni esecutive senza prima valutare l’impatto sul territorio, tenendo all’oscuro il Municipio e infischiandosene delle conseguenze sui cittadini residenti. Una politica che denuncia una violazine palese del “patto sociale” là dove i cittadini rimettono alle autorità la soluzione dei problemi aspettandosi in cambio soluzioni e non una pioggia di punizioni e sanzioni indiscriminate e inevitabili.
    Opportuno, allora, rivedere la posizione dei manager della Polizia Municipale incaricati. Diano prova di umiltà, qualora non vogliano dimettersi o essere sostituiti a furor di popolo, disturbandosi ad analzizare preventivamente situazioni e soluzioni, prima di mettere mano alla penna e sguinzagliare le pattuglie con il bagagliaio pieno di segnali di divieto e il blocchetto delle contravvenzioni in tasca!

  18. …..questa mattina anche una volante della Polizia a sirene spiegate ha percorso a velocità pazzesca la strada contromano, ignara del cambiamento.
    …chiaramente non c’erano i vigili e la segnaletica orizzontale è praticamente inesistente!
    Fermo restando la valutazione sull’iniziativa presa, l’unica considerazione certa è che una decisione del genere andava supportata e studiata con largo anticipo.
    La Comandante della P.M. del XX Gruppo, dott.ssa Rosa MIleto, è stata del tutto superficiale pensando che per modificare la viabilità bastasse cambiare un cartello!
    Questa mattina in Consiglio ho presentato una proposta di risoluzione ‘fuori sacco’ sul tema, ma ha incontrato l’opposizione del Cons.Derenti. Quindi non c’è stata discussione!
    Ho chiesto una convocazione urgente alla Commissione Mobilità e spero di portare la proposta di risoluzione ‘fuori sacco’ all’odg del prossimo Consiglio, sperando di trovare la condivisione dei capigruppo alla conferenza di domani.
    Cordiali saluti,
    Simone Ariola – Presidente del Consiglio Municipio Roma XX –

  19. In capigruppo il sottoscritto appoggerà la richiesta del Presidente del Consiglio.

    E’ opportuno che questo Municipio cominci ad assumere su di sè le responsabilità derivanti da politiche della mobilità piuttosto arbitrarie, senza scaricare le responsabilità oggi su questo, domani sull’altro organo istituzionale (prassi Giacomini).

    Pur evitando infatti di entrare nel merito del provvedimento – alcuni lo giudicheranno opportuno, altri meno – dobbiamo tuttavia rilevare che è assolutamente insufficente il livello di preparazione del territorio a simili misure, soprattutto quando cambiano abitudini vecchie di decenni.

    Sembra di rivivere quanto successo pochi mesi orsono con la via Trionfale, divenuta per la prima volta a senso unico – tratto Ipogeo degli Ottavi, Cassia – e protagonista di una serie clamorosa di incidenti frontali non ancora terminati.

    Non credo ci voglia uno scenziato della mobilità per capire che quando una strada cambia, dopo decenni, il senso di marcia, occorre predisporre misure adeguate ed una segnaletica un pò più corposa di quella “normale”.

    Se poi domani apprenderò che i preposti organi municipali – commissione mobilità, delegato alla mobilità, presidente ecc. – neppure erano informati, allora mi accoderò alla richiesta di dimissioni avanzate dal cons. Ariola.

    Detto per inciso: parliamo di una strada che rappresenta per molti una apprezzabile alternativa all’inferno della Cassia. Forse qualche parola in più sarebbe stata ben spesa.

  20. Mi sento di esprimere dopo la dichiarazione del presidente del consiglio Simone Ariola e del consigliere Antonini la mia solidarieta’ nei confronti del comandante dei vigili urbani del xx gruppo Rosa Mileto persona seria disponibile attenta alle problematiche di questo municipio. La ringrazio personalmente per il lavoro che ha svolto e continuera’ a svolgere in questo municipio.Un saluto Consigliere Antonello DERENTI.

  21. Gent. Cons. Derenti,
    potrebbe essere così cortese da illuminarci sul suo intervento? Mi spiego meglio, su cosa basa gli apprezzamenti alla Com. Rosa Mileto? Non entro nel merito di questa specifica decisione su v. S. Godenzo che conosco poco (anche se questa lunga serie di commenti negativi è molto indicativa…), ma basta farsi un giro per i nostri quartieri per capire che la situazione è drammatica: traffico congestionato, parcheggio selvaggio in ogni strada, marciapiedi inutilizzabili dai pedoni, cassonetti inaccessibili…. In XX vige l’anarchia e il codice della strada sembra aver meno peso di un regolamento di condominio. I vigili li si vede più spesso a chiacchierare tra loro (presso incroci già regolati da semafori), che a far rispettare le norme. E anche quando fanno multe, l’impressione è che si tratti di operazioni “spot” piuttosto che di una strategia volta a far cambiare radicalmente brutte e spregevoli abitudini.
    Perché ringrazia pubblicamente la Mileto? Se riesce a circostanziare questa sua posizione magari potremo avere anche noi motivi di apprezzamento.
    Grazie.

  22. Chia ha avuto questa bella idea è proprio un incapace. Dove sono i vigili per far rispettare i divieti? solo a Vibio Mariano per via del cinema?
    Ma ci faccia il favore………..

  23. Bene, io vivo in Via Santa Giovanna Elisabetta e di questo senso unico ne ho subito oggi la prima volta le conseguenze: esco di casa alle 13 per arrivare alle 14 all’università… è divertente scoprire come adesso invece di subire l’uscita di scuola della Santa Giovanna Elisabetta e basta, devo sorbirmi il traffico delle persone che vanno verso Via Due Ponti, verso la GS o che usano tale strada per arrivare a Grottarossa… in aggiunta a ciò ho anche l’uscita dell’altra scuola (di cui sinceramente non so il nome)… Fortunatamente non devo uscire di mattina perchè ho ben presente del traffico che si crea in quel punto verso le 8
    Ovviamente la situazione mi risulta molto pesante (uscire da casa mia adesso richiede mediamente 10 minuti totali, per imboccare la Cassia)
    Non bastava la mancanza di Cassia Antica che mi risparmierebbe tantissimo tempo quando devo raggiungere P.zza Giuochi Delfici, ora devo impiegarci pure tempo ad uscir di casa… Durante questa settimana prenderò i tempi per vedere esattamente quanto impiego per riuscire a imboccare Via Cassia da dove abito (e sottolineo che io abito alla fine di Via Santa Giovanna Elisabetta, di fronte alla scuola)
    Il problema delle macchine in doppiafila poteva essere risolto in altro modo, non penalizzando tutti i residenti di zona…

  24. Non voglio entrare nel merito specifico della questione di via San Godenzo, nel qual caso però mi pare che il sesno unico potrebbe effettivamente alleviare un problema di cronica carenza di divieti di sosta. Visto che però ho letto qui sopra l’intervento un po’ pepato di un residente di via Italo Picagli, dove abito, posso spezzare una lancia a favore della sig.ra Mileto, comandante del XX Gruppo, che stamattina ha ricevuto cortesemente una delegazione dei residenti della via mostrando comprensione, rara cortesia e assoluta disponibilità all’ascolto. Doti non sempre presenti anche in un pubblico ufficiale. Per il momento, dunque, non posso che ringraziarla a nome di tutti i residenti per averci voluto sentire. E riconfermarle la mia personale fiducia, pur non avendo avuto l’occasione di conoscerla ancora di persona.
    Magari, se anche i residenti di via San Godenzo sapranno portare avanti le loro ragioni con calma e fattività, otterranno risposte altrettanto cortesi e fattive. Provarci non costa nulla, e perlomeno non ci si rovina il fegato…

  25. siamo alle solite! molto fumo e niente proposte.nei vari interventi, nessuno ha prospettato soluzioni alternative che possano essere utili al proseguo del dibattito!
    Quindi presumo che chi ha taciuto, intendesse mantenere la situazione come era a venerdì passato.Magari con buona pace della Dirigente di polizia municipale, che per un mese di continuo avrebbe inviato pattuglie di vigili urbani a massacrarci di multe!
    Perchè la verita è proprio questa! Qualcuno ha sollevato il problema (non so se politico o amministrativo) per cui il comandante dei vigili urbani ha prodotto la nuova disciplina di traffico. Rimango basito quando leggo di commercianti, che mal vedono il cambiamento,ma se qualcuno la mattina, magari proveniendo da via Santa Giovanna Elisabette, non intende far effuttuare alla propria autovettura tutto l’anello di San Godenzo, che vada altrove, ne guadagneremo tutti noi.
    Ad oggi posso affermare che la viabilità ne ha sicuramente guadagnato, e potremo anche parcheggiare in doppia fila senza che i vigili urbani ci rompano.Io continuerò a frequentare il bar pur facendo il giro di San Godenzo, e vi assicuro che tutto questo caos non c’è.

  26. Oggi con via Signa chiusa per rotture da allagamenti e scuole in azione ci siamo fatti tutta via san godenzo a passo di lumaca : il doppio senso sarà stato a volte un pò caotico, ma nelle emergenze quotidiane di Roma, avrebbe salvato noi tutti da un’ora abbondante di coda mattutina.
    Vorrei sapere il nome di chi, sicuramente per proprio interesse personale, ha “premuto” sulle istituzioni per mettere il senso unico, e godere di qualche vantaggio personale!!! ( magari uscire meglio dal proprio garage!!) creando nuovi disagi a chi abita in zona.

  27. Ecco il nostro vero “nemico”! E per “nostro” intendo di tutti quei cittadini sufficientemente civili e intelligenti che capiscono che per vivere al meglio in una comunità è necessario dotarsi di un sistema di regole e poi di rispettarle. Quindi, prima ancora di quegli amministratori (quantomeno) incapaci, prima ancora dei vigili “latitanti” o distratti ci sono i “furbetti del quartierino” come Roberto e tutti quelli della sua specie, a cominciare da Gianni che si è subito accodato al plotone dei menefreghisti arroganti. Perché questi sono i termini che mi vengono in mente (a essere educati..) per descrivere chi testualmente pubblica questa frase: “potremo anche parcheggiare in doppia fila senza che i vigili urbani ci rompano”.
    Se non esistessero esseri come Roberto o Gianni, in tutti i nostri quartieri il traffico sarebbe più fluido. Impiegheremmo la metà del tempo per i nostri spostamenti; non ci sarebbe bisogno di impiegare migliaia di costose ore-lavoro di consiglieri, assessori e funzionari per progettare, discutere, modificare, approvare e sperimentare soluzioni alternative alla mobilità (ztl, sensi unici, divieti vari…); le forze di polizia municipale sarebbero sufficienti per gestire l’ordinario; i pedoni avrebbero il giusto accesso al suolo pubblico; l’aria sarebbe più respirabile, più sana e, conseguentemente, avremmo meno parenti, amici e conoscenti affetti da brutte malattie polmonari e cose simili. Insomma le nostre vite sarebbero certamente migliori.
    Lunga vita a chi non è come Roberto (o Gianni)!

  28. povero Paolo si vede che tu non abiti a S. Godenzo o zone limitrofe… ribadisco che il senso unico è stata un’ottima iniziativa! e non si può dire se non ci fosse stato ora con via signa che è saltata per aria cammineremmo meglio… tra una settimana sarà tutto a posto e via… si chiamano emergenze apposta….

    Paolo io giudizi su di te non li do perchè non mi permetto di darli su chi non conosco anche se ne dovessi darne uno sarebbe proprio “arrogante” e lascio stare il resto…

  29. @Gianni:
    1) perché “povero Paolo”?
    2) il fatto che io abiti a S.Godenzo o meno, POCO RILEVA sia perché non è certo l’unica via del XX dove è istituzionalizzato il parcheggio incivile, sia perché il mio intervento non era centrato sul caso specifico del senso unico, ma su quella agghiacciante frase di Roberto che tu hai sottoscritto
    3) sei incoerente: prima affermi che giudizi su di me non li dài e solo dopo una riga, di fatto, mi dài dell’arrogante
    4) Non c’è mica bisogno di “conoscere” una persona per esprimere un giudizio su di lei; è sufficiente sapere cosa pensa attraverso l’ascolto di quel che dice o la lettura di ciò che scrive
    5) tu, di fatto, dici “potremo anche parcheggiare in doppia fila senza che i vigili urbani ci rompano” e l’arrogante sarei io? Qual’è il processo mentale che ti porta a questo giudizio? Io le mie critiche le ho ampiamente motivate. Criticami pure, ma almeno usa delle argomentazioni a corredo. E che siano inerenti e dimostrabili. In caso contrario le tue rimarrebbero solo delle offese gratuite e fuori luogo.

  30. 1 – povero in quanto rasenti il ridicolo per cercare di dare addosso in qualsiasi ambito all’amministrazione del XX;
    2 – peccato che in questo post si parla di S. Godenzo… in merito alla frase bisogna essere realisti: la nostra città non ha lo spazio per consentire un parcheggio normale nè dei servizi pubblici alternativi che consentano il non utilizzo dell’auto.
    In certi casi il parcheggio in doppia fila che non crei problemi al regolare del traffico (come la situazione che si è venuta a creare ora a s. Godenzo) non è poi una mostruosità così grande…
    3 – era in risposta al tuo, scusa ma non sono del tipo “porgi l’altra guancia”;
    4 – ok hai ragione!! (non ti ci abituare…)
    5 – già risposto…. per inciso chi offende di solito sei tu…

  31. Considerato il forte disagio derivante dal doppio senso, penso che sia stata un’ottima soluzione.
    Non dimentichiamoci del traffico bloccato per il sopravvenire contemporaneo, in entrambi i sensi di marcia, di bus, suv e camioncini nonchè degli specchietrti retrovisori rotti per la viabilità limitata.
    Mi domando: non è più scandaloso il senso unico a via cassia antica, che è già predisposta di per sè al doppio senso?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome