Home ATTUALITÀ Piazza Giochi Delfici, rimossi tutti i semafori: erano spenti da anni

Piazza Giochi Delfici, rimossi tutti i semafori: erano spenti da anni

C’e’ da non crederci: stamani a Vigna Clara sono stati rimossi tutti i semafori di Piazza Giochi Delfici. Non perché è venuta meno la loro necessità ma solo perché, dopo aver funzionato per ben 3 tre giorni, vennero spenti e non più riaccesi. Quando? Oltre 15 anni fa.

Circa una quindicina di anni fa, venne implementato il sistema semaforico di Piazza Giochi Delfici con l’intento di disciplinare e risolvere il problema degli ingorghi che si verificavano ogni sera ripercuotendosi su tutta la circolazione su via Cassia e via Flaminia, grandi arterie di Roma Nord.

Si pensò, con ben poca lungimiranza, che con una semaforizzazione intensiva il problema sarebbe scomparso nel giro di pochi giorni e fu così che sulla piazza comparvero circa una dozzina di semafori a disciplinare l’afflusso veicolare dalle sette strade che vi s’affacciano. L’impianto costò, così si disse, oltre 300 milioni di lire.

 [GALLERY=494]

Ma non tanto il costo quanto il mancato funzionamento fu il vero scandalo. Perché il sistema semaforico non funzionò: era stato studiato così male che, appena acceso, creò a macchia d’olio tanti di quegl’ingorghi in tutti i quartieri limitrofi che, dopo solo tre giorni, venne spento definitivamente e mai più riacceso. Da allora a ieri, per circa 15 anni, una dozzina di semafori spenti, con i vetri spaccati, hanno rappresentato su Piazza Giochi Delfici l’icona della miopia di certe frettolose ed improvvisate scelte.

 [GALLERY=495]

Questa mattina la sorpresa. Una squadra della società che, per conto di ATAC gestisce i semafori di Roma, messasi al lavoro fin dalle prime ore li ha rimossi tutti fra la meraviglia dei residenti, ormai rassegnati. Gli unici indispettiti sono, forse, gli agenti immobiliari locali: dove andranno ad affiggere ora le loro decine di vendesi? Ma questa è un’altra storia.  (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. 15 anni fa i semafori di piazza dei giuoch delfici ; 19 anni fa la stazione abbandonata di Vigna Clara. Ogni disservizio ha un nome ed un cognome: chi ha firmato questi progetti ?

  2. Direi di più: un progetto lo si può anche sbagliare… specialmente sotto l’effetto di troppo alcol (semaforizzare una rotonda? ma quando mai?) Piuttosto vorrei sapere chi ha firmato il collaudo! Qualcuno ha preso dei soldi per dire “ok”, e non credo che li abbia restituiti.

  3. Oltre alla nota di biasimo per chi quei semafori li ha installati, stavolta vorrei spendere un ringraziamento a chi li ha tolti (municipio, comune ?)

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome