Home ATTUALITÀ XX Municipio – Giovedì 10 settembre ultimo atto per la Consulta della...

XX Municipio – Giovedì 10 settembre ultimo atto per la Consulta della disabilità

consulta.jpgNella seduta di Consiglio del XX Municipio di lunedì 7 settembre uno dei punti all’ordine del giorno era la proposta di azzeramento e riattivazione della consulta della disabilità operante nel territorio del XX Municipio. Proposta nata, così abbiamo appurato, da una richiesta dei membri dell’attuale consulta, impossibilitata a riunirsi da più di anno essendo decaduto il Presidente. Proposta  però temporaneamente respinta con il voto favorevole del PDL e quello contrario del PD e de La Destra.

.La consulta viene istituita nel XX Municipio oltre 4 anni fa, con la delibera n.2 del 3 Febbraio 2005 votata all’unanimità dal Consiglio di allora. Le viene affidato il compito di essere organo consultivo del Consiglio Municipale, dell’Assessorato Affari Sociali e della Commissione Affari Sociali con le funzioni di elaborare proposte su problematiche e aspetti relativi alle tematiche dell’handicap, proporre soluzioni utili a risolvere i problemi che ostacolano l’integrazione sociale delle persone con disabilità, a raccogliere ed elaborare dati riguardanti le necessità, i servizi e le risorse presenti sul territorio nonché a coadiuvare l’approfondimento, l’aggiornamento e la diffusione delle informazioni in materia di disabilità ed handicap.
Ma il compito primario è quello di essere interlocutore di riferimento nel XX Municipio per tutti coloro che nel territorio ntervengono e operano nell’ambito del settore della disabilità e dell’handicap. Un apposito documento, allegato alla delibera, ne disciplina composizione, confini ed ambiti delle attività.
La composizione della stessa è molto articolata prevedendo al suo interno i rappresentanti delle associazioni di disabili, diversi membri politici ed amministrativi del XX Municipio nonchè i rappresentanti delle cooperative operanti  sul territorio del XX Municipio che forniscono servizi allo stesso. E tutto ciò, nel tempo, genera conflittualità.

L’antefatto. Siamo a Maggio 2009 quando la commissione politiche sociali del XX Municipio prepara una proposta di riattivazione semplice conservando il vecchio regolamento, mentre, in seguito alle richieste degli appartenenti alla Consulta e alla associazioni che lavorano sul campo, si era deciso di mettere mano anche al regolamento stesso. Le rigidità del vecchio regolamento aveva infatti comportato che era difficile raggiungere il numero legale nelle riunioni e la consulta stessa aveva dedicato molto tempo, fin dalla costituzione, alle modifiche regolamentari, tralasciando la propria funzione vera e propria di “consultazione”.
A fine luglio 2009, la commissione rilascia i principi del nuovo regolamento in accordo con le richieste dei vecchi componenti della Consulta. Si decide così di togliere il diritto di voto (e la contestuale capacità a contribuire al numero legale) a tutti i rappresentanti politici e a tutte le cooperative che, in quanto fornitrici di servizi al Municipio, si sarebbero trovate in “conflitto di interessi”. Ricordiamo infatti che per erogare i servizi sociali ai disabili, il XX Municipio si avvale di cooperative esterne alle quali, tramite lo strumento dei banda di gara, affida la prestazione dell’assistenza ai portatori di handicap.

Il Consiglio del 7 settembre. La proposta di riattivazione giunge in Consiglio ieri, 7 settembre, col parere della Commissione Politiche Sociali, ma trova la ferma opposizione di parte della maggioranza, nonostante la presenza di un nutrito pubblico che sollecita tale riattivazione. Ne nasce un’accesa discussione: in particolare, Clarissa Casasanta, consigliere delegato dal Presidente Giacomini alle Politiche Sociali, fa richiesta di rinvio della proposta in Commissione per un’ulteriore valutazione dei principi alla base del regolamento stesso, considerati inopportuni, mentre il capogruppo de “La Destra” Andrea Antonini, considera pretestuose queste motivazioni. Anche il PD si schiera a favore della proposta ma la maggioranza fa quadrato, forte della posizione del Presidente Giacomini, favorevole al rinvio.
Il Presidente della Commissione Politiche Sociali, Giorgio Mori, comprendendo di non avere i numeri per il voto positivo in aula, decide quindi di accogliere la proposta di rinvio. Ma lo fa con un gesto eclatante, convocando contestualmente e pubblicamente per giovedì 10 Settembre, alle ore 12.30, presso il Municipio, una nuova seduta della Commissione Politiche Sociali alla presenza di tutti quegli addetti che avevano preso parte ai lavori delle commissioni fin da maggio, di quelli presenti nella seduta di consiglio e di tutti coloro che vorranno partecipare. Il rinvio viene dunque votato con il voto favorevole del PDL e quello contrario del PD e de La Destra.

Ma l’appuntamento è ormai fissato: Giovedì 10 settembre è la “resa dei conti”, l’ultimo atto per la riattivazione in termini proattivi della Consulta della Disabilità del XX Municipio. Partecipare è un diritto di tutti.  (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome