Home AMBIENTE Il Tevere avvelenato

Il Tevere avvelenato

Batterie abbandonate sulle rive del TevereRiceviamo da Massimo Inches, consigliere del 2° municipio di Roma, il seguente Comunicato sulla situazione di inquinamento rilevata. Nomadi di Tor di Quinto e baraccopoli di filippini stanno avvelenando il Tevere.

A seguito di numerose segnalazioni ricevute da cittadini, sulla grave situazione in atto di danno ambientale – inquinamento ed avvelenamento fiume Tevere – il consigliere Massimo Inches si è recato personalmente, unitamente al Prof. Sandro Bari presidente del Comitato del Tevere e personale della Protezione Civile Ares Antemnae, in corrispondenza dell’insediamento  del campo nomadi Tor di Quinto – via del Baiardo (XX municipio) e della baraccopoli di cittadini di nazionalità filippina in via Foce dell’Aniene (II municipio).

[GALLERY=471]

Durante il sopralluogo, avvenuto con l’ausilio di un natante, si è rilevato la presenza di tubazioni provenienti dal predetto campo nomadi, Tor di Quinto, che scaricano nel fiume acque putride ed a breve distanza, poco prima del Ponte del Foro Italico, un ingente quantitativo di batterie gettate in acqua, in numero talmente elevato che molte di queste si trovano dentro il fiume ed atre depositate sulla spiaggetta.

In via Foce dell’Aniene (II municipio) esiste una discarica sull’argine del fiume, ove si evidenziano una ingente quantità di buste d’immondizia, carrelli, biciclette, esattamente sotto le baracche abitate da cittadini di nazionalità filippina, a strapiombo sotto le loro finestre, che recano ugualmente gravi danni ambientali.

[GALLERY=472]

Il consigliere Inches ha immediatamente inviato denuncia, oggi domenica, al Presidente del Consiglio Comunale On. Marco Pomarici, al Gabinetto del Sindaco, ai Comandi del Corpo della Polizia Municipale e del II e XX Gruppo,  offrendosi come testimone e  persona informata dei fatti, riservandosi di produrre prove testimoniali e fotografiche, richiedendo un immediato intervento di bonifica delle aree sopracitate e l’identificazione dei responsabili di tutti i fatti penalmente rilevabili.

Cons. Massimo Inches tel 329 1622812

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Povero ( ma bravo ) Alemanno……….ce ne vorrà per sanare gli enormi guasti di oltre 30 anni di governo della Città di Roma da parte del centro-sinistra ! ! ! ! !

  2. Riceviamo il seguente commento sul dall’Onorevole Fabrizio Santori sull’inquinamento del Tevere.

    Si informa che il giorno 3 agosto 2009 la Commissione sicurezza urbana ha provveduto ad inviare una nota all’ Assessorealle politiche sociali, all’ Ufficio coordinamento politiche per la sicurezza urbana, alla ASL Roma A – Servizio igiene e salute pubblica – al
    Comandante della Polizia Municipale di Roma
    e quello del II Gruppo in merito all’inquinamento del fiume Tevere. Di seguito il testo della nota:

    Oggetto: Inquinamento fiume Tevere

    Il sottoscritto Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Consiliare Speciale per la Sicurezza Urbana, nell’espletamento delle proprie funzioni istituzionali, segnala la necessità di un intervento urgente di verifica delle condizioni ambientali in cui versa il fiume Tevere che, come da nota allegata alla presente, risulta essere contaminato da scarichi putridi provenienti dal campo nomadi di Tor di Quinto, dalla presenza di un ingente quantitativo di batterie gettate in acqua e rifiuti di ogni genere.

    In attesa di sollecito riscontro porgo, con l’occasione,i miei cordiali saluti.

    Il Presidente
    On. Fabrizio Santori

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome