Home ATTUALITÀ Regione Lazio – Carapella (PD): Comune e XX Municipio intervengano per mettere...

Regione Lazio – Carapella (PD): Comune e XX Municipio intervengano per mettere in sicurezza Via Cassia

“A pochi giorni dal tragico incidente che ha provocato la morte di due donne, ferme in attesa dell’autobus lungo la Via Cassia, sempre sulla Cassia un giovane ventenne ha perso la vita in un incidente con il motorino”. Si apre così la nota di Giovanni Carapella, presidente della commissione lavori pubblici della Regione Lazio, in merito ai recenti tragici eventi. E prosegue dicendo che “La Cassia, una delle arterie più importanti del quadrante nord della città, utilizzata dagli oltre 200mila abitanti residenti lungo il suo percorso, da Ponte Milvio a Cesano e a Monterosi, sta diventando un’altra strada della morte, come la Pontina e la Via del Mare. Incidenti banali, in un contesto da traffico cittadino, provocano infortuni gravi e spesso tragici lutti.”

” Il Comune di Roma e il Municipio XX devono approntare, per il tratto di loro competenza, un programma straordinario di interventi che metta in sicurezza un’arteria spesso congestionata per molte ore del giorno, dove si sovrappongono flussi di lunga percorrenza per raggiungere il centro della città e spostamenti locali di quartiere, anche legati alla presenza di scuole dell’obbligo e licei con il conseguente intenso traffico di mezzi a due ruote. Da Tor di Quinto a Cesano – incalza Carapella – l’illuminazione stradale è palesemente carente, la segnaletica insufficiente, quasi del tutto assenti le protezioni parapedonali, anche e soprattutto alle fermate dei mezzi pubblici, sono inesistenti le misure di calmierizzazione del traffico che costringano a contenere le velocità di percorrenza.”

“Per il tratto di propria competenza la Regione Lazio, tanto per la Cassia che per la Cassia Veientana, anche nota come Cassia bis, da Roma al confine regionale sta mettendo in campo, attraverso l’Astral, un insieme di interventi e di progetti per il miglioramento delle sedi stradali e per la riduzione dei fattori di rischio. Gli incidenti di questi giorni nel tratto cittadino della Cassia – afferma – segnalano la necessità di un piano straordinario di messa in sicurezza del percorso urbano per mettere fine a questa drammatica sequenza di lutti.”

“Comune e Municipio battano un colpo – conclude Carapella – e troveranno nella Regione Lazio sensibilità e collaborazione. La vita umana e la sicurezza stradale sono un bene comune”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome