Home AMBIENTE Via Cassia Antica: serpente in agguato di chi viaggia su 2 ruote

Via Cassia Antica: serpente in agguato di chi viaggia su 2 ruote

cassiantica.jpgUna lungo serpente che a volte affiora e a volte sprofonda all’interno dell’asfalto di Via Cassia Antica da oltre due settimane mette a grave rischio chi viaggia su due ruote. L’incuria di chi rompe e poi non paga, tanto i cocci non saranno mai i suoi.

Nel mese di Giugno, per circa una settimana è stato smantellata la carreggiata di via Cassia Antica a partire da Piazza Giochi Delfici per poi risistemarla  malamente con un serpente di asfalto situato proprio al centro del tratto che congiunge l’incrocio con via Pareto e quello con Via Cortina d’Ampezzo. Un serpente pericolosissimo per chi viaggia su moto e scooter perché non livellato con l’asfalto. Le ruote sbandano ed il rischio di caduta è forte.

[GALLERY=455]

 Il 3 Luglio, da noi interpellato, l’assessore ai lavori Pubblici del XX Municipio ebbe a dirci che tali lavori sono stati eseguiti da una “società di servizi”, che il ripristino attuale (il cosiddetto serpente) era solo temporaneo e che il tratto di strada sarebbe stato riasfaltato dalla stessa società al termine dei lavori.

[GALLERY=456]

Sono trascorsi 10 giorni ed i lavori ad oggi sembrano proprio terminati perché per tutta via Cassia Antica non v’è ombra di cantiere e di operai. Ma il lungo serpentone è sempre lì, in agguato dei dueruotisti.
La zona è stata tremendamente funestata poco tempo fa da un incidente mortale di un giovane scooterista, evitiamone un altro. Se non è la società a sistemare ciò che ha rotto che lo faccia il Municipio, che lo faccia il Comune, è un problema di sicurezza e davanti alla vita di una persona non c’è competenza che tenga.  (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Oltre alla novità del serpentone d’asfalto, sono almeno 6 mesi che all’altezza di Via Di Villa Lauchli la strada è ricoperta d’acqua di incerta provenienza (l’acqua è parzialmente visibile nella foto n. 3). Durante l’inverno in più di un’occasione si è formata una lastra di ghiaccio che ha causato varie cadute di scooter e moto oltre ad inevitabili rallentamenti.
    Si pensa di intervenire in qualche modo?

  2. quoto “… che il ripristino attuale (il cosiddetto serpente) era solo temporaneo”.

    Il fatto che sia “temporaneo” fa si che le due ruote non corrano pericoli?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome