Home ATTUALITÀ Fleming – che succede alla Scuola Ferrante Aporti?

Fleming – che succede alla Scuola Ferrante Aporti?

prof.jpgCi scrive la signora Marica Parlavecchio, Rappresentante dei Genitori della scuola Ferrante Aporti, del del 53° Circolo Didattico Merelli di Roma,  per “segnalare che alla Scuola Ferrante Aporti si sta verificando un fatto a dir poco increscioso. Il Dirigente Scolastico ed il Collegio dei Docenti hanno deliberato, in data 22 giugno, a scuola abbondantemente finita, il criterio per l’assegnazione dei docenti alle classi, decidendo che, mancando due insegnanti all’organico necessario per la copertura di tutte le classi in corso ed in formazione, da settembre le due future terze classi a modulo della suddetta scuola, non avendo un’insegnante di ruolo sin dall’inizio del ciclo (hanno già cambiato un insegnante l’anno), avrebbero subito una riduzione di otto ore settimanali rispetto all’orario normale e avrebbero avuto un insegnante in meno, ovvero un insegnante unica per classe, applicando la riforma ad una classe già formata e a metà del ciclo scolastico.”

“Appurato che questo va contro quanto stabilito dal Decreto Gelmini – prosegue la rappresentante dei genitori –  ci siamo rivolti alla Commissione Scuola ed al Ministero, ma, a tutt’oggi, abbiamo ricevuto solo risposte verbali. Non possiamo fare ricorso al TAR in quanto non è stato messo nulla per iscritto. I genitori non solo non sono stati consultati, ma sono anche stati informati in via informale dalle insegnanti, le quali hanno chiesto il nostro aiuto per cercare di risolvere questa questione senza che di questa decisione debbano risentirne ingiustamente i bambini.”

“Facciamo presente che in altre scuole di Roma, in situazioni analoghe, i genitori sono stati convocati, informati e, in alcuni casi, è stato richiesto il consenso ad intervenire sull’orario delle classi.”

La signora Parlavecchio ci ha invitati a dare risonanza a questa questione perchè, ci dice concludendo “se la cosa non rientra, a settembre si potrebbe creare un disagio che potrebbe coinvolgere tutti e quattro i plessi del 53° Circolo di Roma”.  (red.)

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome