Home ARTE E CULTURA Dhrupad, il fascino del canto indiano al Museo Crocetti

Dhrupad, il fascino del canto indiano al Museo Crocetti

instruments-tanpura.jpgNella serata di domenica 21 giugno, nella silenziosa cornice del Museo Crocetti, in via Cassia 492, l’ormai molto attiva associazione M.Arte ha organizzato un evento storico per il territorio di Roma Nord e per la musica. Lelio Sganga, uno dei massimi esperti internazionali di musica indiana, ha infatti organizzato un concerto di Canto Classico indiano Dhrupad (uno stile di canto molto antico e solenne tramandato tradizionalmente da maestro ad allievo) con il Professor Ritwik Sanyal, della facoltà di Performing Arts e direttore del dipartimento di Vocal Music dell’Hindu University di Benares.

 Dopo il benvenuto ad un folto pubblico da parte di Michele d’Asaro, che ha fortemente voluto realizzare tale evento, e la fondamentale introduzione di Andrea Purgatorio sul concetto di “Tradizione”, il gruppo del Maestro Sanyal composto da una Tampura (suonato per creare un sottofondo -bordone- per il canto) e una Tabla (percussione tipica indiana), ha eseguito una serie di brani che hanno proiettato il pubblico in una “dimensione ancestrale”, insita nelle “corde” primordiali di ognuno di noi. L’atmosfera “leggera” che si è creata ha trattenuto la platea in un immobile silenzio per tutto il tempo dell’esibizione.

 [GALLERY=419]

Il nostro plauso a M.ARTE, Associazione Culturale Muovere l’Arte che, nata di recente sulla base dell’ambiziosa premessa di essere un laboratorio culturale sul territorio del XX Municipio, non sta affatto tradendo le aspettative. (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome