Home ARTE E CULTURA Al Teatro Cassia ‘la locandiera’ di Goldoni

Al Teatro Cassia ‘la locandiera’ di Goldoni

teatro-cassia.jpg“Quando agli uomini succede di corteggiare una creatura come Mirandolina, che usa tutte le sue arti femminili per prenderli in giro, gli ingredienti per mettere in scena una commedia cosi’ divertente e attuale ci sono tutti”. Cosi’ esordisce Jurij Ferrini regista ed interprete della commedia che andra’ in scena dal 29 al 31 Maggio al Teatro Cassia.

E’ la prima figura di eroina femminile che segue il filone di Colombina, questa “serva amorosa” della commedia dell’arte, ma senza maschera perchè ora il volto degli attori e’ in primo piano, impersonando gente normale e reale e questo rende il testo veramente speciale. Goldoni, scrivendola nel 1750 compie una rivoluzione, una svolta. Viene rappresentato il momento storico di allora: la borghesia emergente, i nobili di antica stirpe ma decaduti (il Marchese di Forlinpopoli), i ricchi mercanti che si sono comperati il titolo nobiliare (il Conte d’Albafiorita).

locandiera.jpg“La nostra prima rappresentazione e’ avvenuta nel 2006, le repliche sono state una sessantina – prosegue il regista – la commedia, in tre atti, dura circa un’ora e quaranta minuti a seconda delle nostre improvvisazioni, se ci sono dei tagli vengono denunciati sul palcoscenico, come se fosse una prova, usiamo i costumi come attrezzi, ma per capire cio’ bisogna venire a vedere la commedia”. Jurij impersona il Cavaliere di Ripafratta, aristocratico altezzoso e misogino con il cast da lui diretto e composto da giovani provenienti da varie parti d’Italia lavora da un anno e porta in scena “Riccardo III”, che sara’ presentato al Teatro Cassia nella prossima stagione, e “Macbeth”.

Citiamo Mirandolina”Tutto il mio piacere consiste in vedermi servita, vagheggiata, adorata. Questa e’ la mia debolezza e questa e’ la debolezza di tutte quasi le donne” che incarna la femminilita’ classica. Ella si vendica del Cavaliere di Ripafratta che la maltratta verbalmente ma alla fine, dopo aver civettato con tre pretendenti sposa il cameriere Fabrizio ripromettendosi di non giocare piu’ con il cuore degli uomini.

Alessandra Stoppini

Teatro Cassia, via Santa Giovanna Elisabetta.
Jurij Ferrini in”La Locandiera” di Carlo Goldoni,29 e 30 Maggio ore 21, domenica 31 Maggio ore 17,30

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome