Home AMBIENTE Roma, Ricicliamoci accende i riflettori sull’ambiente

Roma, Ricicliamoci accende i riflettori sull’ambiente

Michelangeli: “Proviamo a far capire l’A,b,c del riciclo” 
riciclo.jpgHa preso oggi il via a San Giovanni una kermesse ideata e organizzata dalla Clan Communication srl di Roma interamente dedicata alle tematiche ambientali, “Ricicliamoci“. Un’iniziativa che si concentra sul riciclo dei rifiuti, con un villaggio interattivo di circa 400 metri quadrati allestito con l’obiettivo di far conoscere il processo di trattamento dei rifiuti a partire dalla raccolta differenziata, fino al riutilizzo degli stessi. Ne parliamo con Andrea Michelangeli, direttore commerciale della Clan.

Come nasce l’idea di questa manifestazione? Il nostro gruppo è da sempre particolarmente attento alle tematiche di forte impatto sociale. Il lavoro si concentra già da qualche anno su attività rivolte alla tutela dell’ambiente, che costituisce il filo conduttore delle nostre più importanti manifestazioni. Abbiamo iniziato nel 2007 con Aquae, Le vie dell’essenza, iniziativa rivolta al tema dell’acqua affrontato sotto molteplici punti di vista: l’acqua come fonte di vita, di energia, di emozione. Poi, nel 2008 con Weit, Water & Energy Information tour, realizzato al Porto di Roma si è aggiunto al tema dell’acqua quello dell’energia in generale e, nello specifico, ci siamo occupati dell’informazione riguardo tutela e risparmio delle fonti e delle risorse energetiche proponendo laboratori didattici, mostre, convegni e spettacoli. Quest’anno con Ricicliamoci affrontiamo il tema del riciclo dei rifiuti, partendo dalla raccolta differenziata fino allo smaltimento. Abbiamo ideato un villaggio interattivo e percorsi didattici guidati da personale specializzato per sensibilizzare il pubblico su una delle questioni ambientali che più da vicino ci coinvolgono.

Che tipo di risposte avete avuto dalle istituzioni? Le istituzioni che hanno aderito al nostro progetto accolgono pienamente le nostre finalità di divulgazione di una corretta informazione e di sensibilizzazione del pubblico partecipante. La manifestazione è realizzata con il patrocinio e il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Regione Lazio, del Comune di Roma (Presidenza del Consiglio Comunale), dalla Provincia di Roma, da AMA Spa, con il sostegno e la collaborazione di Legambiente Lazio.

Le luci dei riflettori si accenderanno sul palco di san Giovanni il 24 maggio. In realtà qua stiamo parlando di un’iniziativa comunque molto più importante e credo ci sia da sottolineare l’aspetto sociale dell’idea. Ricicliamoci è una manifestazione che, considerando l’importanza del tema trattato e i possibili spunti di riflessione che ne possono derivare, sarà divisa in due sezioni, una educativa, l’altra ricreativa, che consentano ad un pubblico vasto ed eterogeneo di avvicinarsi con interesse alle attività proposte. Il nostro viaggio didattico e informativo, supportato da esperti del settore, sarà affiancato da un grande evento- spettacolo dal vivo a tema, con la partecipazione di importanti ospiti del mondo dello spettacolo.

Avete intenzione di portare la manifestazione in altre città oppure Roma viene considerata come un punto di partenza, ma anche di arrivo? Per la prima realizzazione del progetto la location sarà Roma, e in particolare la splendida cornice di Piazza San Giovanni. La nostra intenzione per le prossime edizioni è di creare una manifestazione itinerante che, partendo dal Lazio, raggiunga altri importanti centri del nostro Paese. Per fare questo contiamo ancora una volta sul supporto di tutte quelle istituzioni e quegli enti nazionali che ci hanno dimostrato fiducia contribuendo alla realizzazione di questa prima edizione dell’iniziativa.

Segnaliamo infine che sabato 23 maggio è in programma un concerto musicale a tema, a partire dalle 21.30, con l’ esibizione di Capone e la Bungt Bangt Band, un gruppo musicale partenopeo che suona utilizzando strumenti costruiti con materiali riciclati, la presentazione della VJ Valentina Correani e l’ intervento di Lillo e Greg. (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome