Home ATTUALITÀ A rischio il concerto di Bruce Springsteen all’Olimpico?

A rischio il concerto di Bruce Springsteen all’Olimpico?

bruce.jpgSi terra’ o non si terra’ il concerto di Bruce Springsteen il 19 luglio allo stadio Olimpico? Vista la concomitanza con i mondiali di nuoto, nei giorni scorsi  il Comitato per l’ordine e la sicurezza, presieduto dal prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, ha definito la data del 19 luglio “rischiosa dal punto di vista dell’ordine pubblico” ipotizzando un differimento della stessa o lo spostamento del concerto in un altro sito della capitale.

Bel problema, primo perchè sono già stati venduti oltre 40mila biglietti e l’organizzazione ha fatto sapere che non è possibile spostare la data e secondo perché un sito diverso dall’Olimpico ed adatto ad ospitare un concerto di tale fama a Roma non c’è. Il Palalottomatica e’ da escludere, dicono gli addetti ai lavori, e’ troppo soffocante considerata la temperatura di fine luglio, serve uno spazio all’aperto.

 Ed e’ notizia di ieri l’altro che a difesa del concerto e’ sceso in campo il ministro Maroni che ha chiamato il prefetto di Roma per fissare una riunione nella quale affrontare il problema.  E cosi’ si e’ scoperto che il Ministro è un fan di Bruce Springsteen. “Le sue canzoni sono state le prime che suonavo da giovane con la mia band. Ho visto il suo primo concerto a Milano e la sua canzone The river è in assoluto una delle mie canzoni preferite” ha detto, confessando di essere rimasto molto colpito dalla notizia dell’eventuale spostamento di data o di luogo del concerto, ipotizzato dal prefetto di Roma, affinchè non sia concomitante con le gare di nuoto.

“Sono due eventi fisicamente vicinissimi ma assolutamente pacifici. Per il Boss ci sono migliaia di fan che lo attendono e che peraltro hanno già comprato i biglietti, lo stesso per i Mondiali di nuoto. Mi fido dei tecnici che hanno ritenuto che esista un problema però ho deciso di intervenire per vedere come superarlo. In una città come Roma non ci si può permettere di dire: o l’uno o l’altro, c’è spazio per tutti”.

Tutto lascia dunque pensare che sarà l’Olimpico ad ospitare il concerto? Pare di si, stando anche alle parole di Umberto Croppi, assessore alla cultura del Comune di Roma: “Il concerto si farà, mi impegnerò personalmente a parlare con il Comitato per l’ordine e la sicurezza per cercare di lasciare invariate sia la data sia il luogo” (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome