Home AMBIENTE Campidoglio – al via la pulizia delle banchine del Tevere

Campidoglio – al via la pulizia delle banchine del Tevere

Esposizione al sole

arginitevere.jpgAl via la ripulitura della pista ciclabile e delle banchine del Tevere. “I lavori sono partiti il 29 marzo e si concluderanno questa estate, in modo da permettere ai romani di godere del loro fiume per le passeggiate serali e di prendere parte alle manifestazioni dell’Estate romana” Lo ha comunicato oggi il Sindaco Alemanno precisando che ad essere ripulite saranno le banchine comprese tra ponte Milvio e ponte dell’Industria.

Dopo la piena dello scorso Dicembre le banchine e le aree golenali sono rimaste sporche, colme di detriti ed impraticabili e dunque, passata l’emergenza  “non ci è sfuggita la necessità di mettere mano, nel rispetto delle molteplici competenze e dei ruoli esercitati da Regione, Comune di Roma, Comune di Fiumicino e Autorità di Bacino, al ripristino delle sponde e delle banchine per realizzare uno stato di conservazione anche superiore a quello che il fiume aveva prima della piena” ha dichiarato Alemanno.

L’impegno di spesa è di 950mila euro ed i lavori saranno effettuati in collaborazione con l’Ama e l’Ardis (Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo). “Con meno di un milione di euro e uno sforzo congiunto e coordinato delle istituzioni – ha concluso il Sindaco – potremo ridare quindi al nostro fiume la sua antica grandezza e dimostrare di aver fatto di una emergenza un’occasione di ristoro e recupero di una parte vitale e fortemente simbolica della nostra città”. 

Compito dunque dell’Amministrazione Capitolina, nell’ambito delle proprie competenze,sarà la pulizia dai rifiuti e la rimozione della vegetazione da sponde, banchine e muraglioni, nelle anse comprese nella porzione di territorio comunale.

L’intero complesso degli interventi di pulizia, bonifica e funzionalità idraulica del Tevere sara’ illustrato mercoledì alle 15.30 nella sede galleggiante dell’associazione Marevivo sul Lungotevere Arnaldo da Brescia. (Red.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome