Home AMBIENTE Campidoglio – al via la pulizia delle banchine del Tevere

Campidoglio – al via la pulizia delle banchine del Tevere

arginitevere.jpgAl via la ripulitura della pista ciclabile e delle banchine del Tevere. “I lavori sono partiti il 29 marzo e si concluderanno questa estate, in modo da permettere ai romani di godere del loro fiume per le passeggiate serali e di prendere parte alle manifestazioni dell’Estate romana” Lo ha comunicato oggi il Sindaco Alemanno precisando che ad essere ripulite saranno le banchine comprese tra ponte Milvio e ponte dell’Industria.

Dopo la piena dello scorso Dicembre le banchine e le aree golenali sono rimaste sporche, colme di detriti ed impraticabili e dunque, passata l’emergenza  “non ci è sfuggita la necessità di mettere mano, nel rispetto delle molteplici competenze e dei ruoli esercitati da Regione, Comune di Roma, Comune di Fiumicino e Autorità di Bacino, al ripristino delle sponde e delle banchine per realizzare uno stato di conservazione anche superiore a quello che il fiume aveva prima della piena” ha dichiarato Alemanno.

L’impegno di spesa è di 950mila euro ed i lavori saranno effettuati in collaborazione con l’Ama e l’Ardis (Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo). “Con meno di un milione di euro e uno sforzo congiunto e coordinato delle istituzioni – ha concluso il Sindaco – potremo ridare quindi al nostro fiume la sua antica grandezza e dimostrare di aver fatto di una emergenza un’occasione di ristoro e recupero di una parte vitale e fortemente simbolica della nostra città”. 

Compito dunque dell’Amministrazione Capitolina, nell’ambito delle proprie competenze,sarà la pulizia dai rifiuti e la rimozione della vegetazione da sponde, banchine e muraglioni, nelle anse comprese nella porzione di territorio comunale.

L’intero complesso degli interventi di pulizia, bonifica e funzionalità idraulica del Tevere sara’ illustrato mercoledì alle 15.30 nella sede galleggiante dell’associazione Marevivo sul Lungotevere Arnaldo da Brescia. (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome