Home ATTUALITÀ XX Municipio – Scipione (PdL): sui bandi regionali per la sicurezza un...

XX Municipio – Scipione (PdL): sui bandi regionali per la sicurezza un PD poco trasparente e molto incoerente

comunicati-stampa.jpg“Nei giorni scorsi abbiamo assistito ad una campagna disinformativa del PD che, solo nelle dichiarazioni, si palesa come alfiere della trasparenza. Mentre il gruppo regionale del PD inondava i quartieri del XX Municipio con manifesti che proclamavano l’istituzione del Vigile di Quartiere nel quartiere di Labaro grazie al finanziamento della Regione Lazio lo stesso dimenticava di dire che i consiglieri municipali del medesimo partito non votavano a favore di tale richiesta, di cui ero il primo firmatario”

Così dichiara Antonio Scipione, consigliere PdL del XX Municipio sottolineando che “le cose sono due: o nel PD non c’è dialogo tra i rappresentanti locali e i vertici del partito o  il PD ha tentato di attribuirsi la paternità  di un atto volto a rispondere alle esigenze di sicurezza, sempre più richieste dai cittadini, che invece non ha trovato il voto favorevole dei suoi rappresentanti locali”.

“Di certo si è trattato – conclude Scipione – di un atteggiamento poco trasparente nei confronti dei cittadini e incoerente con l’indirizzo assunto durante i lavori del Consiglio municipale”.
(Antonio Scipione, 333.8362355 scipione.antonio@tin.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Sento il dovere di chiarire cosa è realmente accaduto in aula sul voto. Premetto che con una mia lettera indirizzata al Presidente del Municipio, al direttore e al presidente della commissione trasparenza informavo della pubblicazione del bando regionale sul vigile di prossimità. Con la stessa, inviata, a pochi giorni dalla pubblicazione chiedevo ai soggetti in indirizzo di voler predisporre tutti gli atti opportuni affinchè anche il XX Municipio partecipasse. Successivamente, nelle sedute di commissione mobilità, il Presidente Scipione informava i consiglieri presenti di una sua proposta di risoluzione in merito e che comunque a nome dei Municipi avrebbe partecipato il comando della Polizia Municipale.

    a quel punto nasce un intesa in commissione su un atto di indirizzo per la richiesta dei vigili di prossimità in due siti: largo sperlonga e labaro.

    Come spesso accade il testo che arriva in aula viene stravolto dalla maggioranza ed esce fuori un pasticcio con il quale vengono chiesti i vigili di quartiere su tutto il territorio del municipio. Ennesima dimostrazione dell’incapacità della maggioranza a darsi delle priorità. il pd si astiene dichiarandosi favorevole all’iniziativa ma sostenendo che le amministrazioni hanno il dovere di scegliere in base alle reali esigenze del territorio e che elencare tutti i quartieri del municipio per accontentare tutti i consiglieri della maggioranza era inopportuno e a dir poco imbarazzante.

    Per tutti gli interessati, a dimostrazione di quanto detto, consiglio di leggere la proposta di risoluzione approvata e pubblicata sul sito del municipio. E’ la n. 27 del 28 luglio 2008.

    avrei preferito leggere un comunicato per ringraziare il presidente Marrazzo e la giunta regionale che ha scelto di finanziare i progetti del Municipio.

    Marco TOLLI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome