Home ATTUALITÀ Regione Lazio – in arrivo pacchetto anticrisi

Regione Lazio – in arrivo pacchetto anticrisi

regione-lazio.jpgUn pacchetto anticrisi nella Finanziaria della Regione Lazio in discussione da oggi in Commissione Bilancio. 270 milioni di euro per aiutare le famiglie e imprese all’interno di una manovra da 2 miliardi e 100 milioni di euro. “Bisogna discutere a fondo con la massima serenità, perché c’è una difficoltà oggettiva – ha detto l’assessore al Bilancio Luigi Nieri (Pd) – e la Finanziaria regionale prevede proprio una serie di interventi anticrisi, soprattutto a sostegno delle fasce più deboli della popolazione, con investimenti per l’ambiente, l’edilizia pubblica, le politiche sociali e il diritto allo studio”.

Nove le voci della Finanziaria 2009 e del Bilancio annuale e pluriennale 2009-2011 dedicate all’emergenza economiche delle famiglie e delle imprese. Sono previsti l’istituzione di un fondo di solidarietà mutui da 30 milioni di euro in 3 anni che può operare in diverse direzioni: sospendendo il pagamento della rata, delle penali e more per mancati pagamenti; prestando alle coppie in difficoltà il denaro per pagare quota parte delle rate; rimodulando le posizioni debitorie. Si potenzieranno inoltre i Confidi e aumenterà il Fondo per il microcredito che passerà da 3 a 6 milioni di euro. Ai giovani under 25 anni sarò garantito l’utilizzo gratuito del trasporto pubblico, purché abbiano un Isee familiare inferiore ai 20 mila euro annui.  

Molte le misure a sostegno delle imprese.
Un fondo per la capitalizzazione di 30 milioni in 3 anni si associa all’operazione del Fondo di rotazione di 180 milioni nel triennio 2008-2010. Prestiti incentivi alle imprese che occupino lavoratori a tempo indeterminato, con particolare attenzione al part-time volontario: stanziamento previsto di 20 milioni di euro per ciascuna assunzione.
Inoltre sarà istituito un fondo di garanzia per le imprese beneficiarie di fondi europei per 10 milioni di euro per ciascuna annualità 2009-11. 60 milioni in 3 anni andranno per gli interventi per il sostegno al circolante delle imprese in credito verso la pubblica amministrazione al sistema bancario che anticipa i pagamenti fermi. Una voce particolare del bilancio regionale è dedicata poi al sostegno dell’indotto Alitalia con un fondo rotativo di 10 milioni per ciascuna annualità 2009-11, a cui si aggiunge uno stanziamento di 1 milione per la costituzione del distretto indotto Alitalia-Città del volo. 

“E’ stata presentata una finanziaria che può incidere veramente sul sistema economico laziale in questo momento di crisi economica – ha commentato Carlo Umberto Ponzo (Pd), presidente della Commissione bilancio, a conclusione dei lavori -, una finanziaria che va a toccare settori importanti con risorse aggiuntive”. 

Critica l’opposizione alla Pisana che ha subito puntato l’indice sull’aumento del disavanzo della sanità regionale nel 2008. Non il previsto miliardo e 20 mila euro ma 1 miliardo e 850 mila euro. Cifra ben lontana anche da quella solo a luglio da Nieri anticipata, cioè 1 milione e 170 mila euro. E per il quale manca la copertura finanziaria. 

Gli altri interventi previsti nel bilancio 2009
Tra le macro voci del bilancio 2009 della Regione Lazio, l’aumento delle spese correnti rispetto al 2008 di 300 milioni di euro. Tra le cause la maggiore spesa per le politiche sociali (50 milioni) e quella per le politiche in materia di istruzione scolastica e universitaria (15 milioni) e di trasporti (85 milioni).  
Gli interventi più cospicui del prossimo triennio riguarderanno l’edilizia, quella sanitaria come i  450 milioni necessari per la per la riconversione delle strutture ospedaliere in presidi e centri territoriali e i 250 milioni per l’ammodernamento tecnologico, oltre che energetico. Quella agevolata e sovvenzionata sostenuti rispettivamente con risorse per 350 milioni e 100 milioni. Quella scolastica con 159 milioni per il triennio 2009-2011 che si vanno ad aggiungere agli oltre 200 stanziati per il triennio 2006-2008. 
Sul fronte dell’ambiente arriveranno 15 milioni in 3 anni per progetti di energia rinnovabile ed efficienza energetica e saranno portati da 4,5 a 10 milioni gli interventi regionali per la raccolta differenziata. 
In campo anche finanziamenti per incrementare il trasporto pubblico locale (7,4 milioni di euro) e revisione dei contratti di servizio per Cotral, Metro,Trambus e TPL locale privato con novità interessanti per Roma e per il Cotral.
Nel programma delle giunta Marrazzo anche misure per favorire l’emersione del lavoro sommerso attraverso la copertura dei contributi previdenziali orario nel caso di lavoro di cura domiciliare effettuato da persone straniere.
Sul fronte del sociale in calendario interventi sul fondo socio-assistenziale di 20 milioni, 9 milioni per contrastare la violenza sulle donne e sui minori. Ma si registra anche a riduzione del fondo per non autosufficienza dovuto all’aumento dei fondi statali a questo riferiti, più che compensativo della riduzione dei fondi regionali. Aumentano invece di 9 milioni le risorse per  le RSA (31 milioni). 
Stessi incrementi per la legge sugli interventi culturali (27 milioni nel triennio 2009-11), per i contributi in favore degli acquisti dei libri e delle borse di studio (7 mln di euro nel 2009). Mentre in 3 anni uno stanziamento di 9 milioni andrà per l’istituzione di nuove sezioni materne nei comuni e un altro di 45 milioni per la gestione degli asili.  
Giovani e sportivi potranno contare poi su un piano straordinario di infrastrutture sportive per 21 milioni complessivi nel triennio 2009-11: 15 milioni in più al triennio precedente.  
Emanuela Micucci

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome