Home AMBIENTE Parco dell’Insugherata – è in arrivo Robin Hood

Parco dell’Insugherata – è in arrivo Robin Hood

rh.jpgA Roma Nord, in zona Cassia-Tomba di Nerone, il 3 dicembre è nato ROBIN HOOD, Comitato Spontaneo Riserva Naturale dell’ Insugherata. Ce lo comunica Francesco Gargaglia, autore della lettera aperta di qualche giorno fa che ha avuto il merito di accendere un interessante dibattito (leggi qui) consentendo di fare chiarezza su un tema sul quale tanto si parlava  e poco si sapeva: l’accesso alla Riserva dell’Insugherata da parte dei cittadini.  Perchè un Comitato?  La risposta è semplice ci dice Francesco: chi risiede tra la Via Cassia e Via Cortina d’ Ampezzo ha a disposizione un patrimonio verde di ineguagliabile bellezza, la Riserva dell’ Insugherata, poco conosciuta e poco frequentata. Lo scopo del Comitato è intraprendere una serie di iniziative (coordinandosi con altri comitati e con altre associazioni) per far conoscere la Riserva e rappresentare all’ Ente gestore, Roma Natura, quale sono le esigenze dei residenti.

Il Comitato – prosegue Francesco – intende inoltre rapportarsi  con i proprietari (proprio cosi: parte della riserva è proprietà privata!) al fine di non inasprire un confronto che già è in atto e proporre quindi iniziative che non siano in contrasto con le loro esigenze e i loro diritti. Le finalità di Robin Hood sono le seguenti:
1. Il comitato è spontaneo e non ha cariche sociali nè effettua raccolta di fondi (o altre iniziative del genere)
2. Finalità del Comitato è favorire, sviluppare e sostenere ogni iniziativa che consenta la fruzione della Riserva da parte dei cittadini nel rispetto delle leggi e norme vigenti e nel rispetto assoluto della proprietà privata
3. Richiedere l’apertura di un accesso in Via Panattoni al fine di consentire ai residenti del Villaggio dei Cronisti l’ingresso alla Riserva
4. Collaborare, qualora richiesto, ad iniziative intraprese da Roma Natura o altri Enti che operano a favore dell’ ambiente
5. Sviluppare, in accordo con Roma Natura o altri soggetti, iniziative volte a far conoscere la Riserva Naturale dell’ Insugherata

Al Comitato si può aderire con un messaggio di posta elettronica a Francesco (francescogargaglia@libero.it) oppure con un sms o una telefonata al 338.4355172. Se ROBIN HOOD riuscirà ad avere un consistente numero di iscritti, dice Francesco, potremo far sentire la ‘sua’ voce anche nelle stanze dei bottoni.

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Caro Robin Hood,
    Complimenti per la bella cartina che hai postato sul blog. Volevo sapere se ci sono notizie da parte dell’arch. Gambino circa la sua disponibilità a consentire l’accesso al parco, almeno nelle ore diurne.
    Grazie
    Luigi

  2. Ben venga il comitato del sig. Francesco ma evitiamo di mettere in giro affermazioni false e lesive nei confronti di un soggetto privato, la cooperativa Climax, che non ha alcun potere in merito alle faccende che vengono alla ribalta:

    Ripropongo la frase in oggetto presa da http://www.comitatoromaxx.it/lettere%20ricevute.html:

    “La Cooperativa CLIMAX se ne sta alla finestra a guardare e organizza eventi, con i soldi del contribuente, sulla “biodiversità”! Ci vuole una bella faccia tosta!”

    Prima di scrivere cose del genere è opportuno informarsi e magari conoscersi anziché chiamare e sbraitare contro chi non può fare niente se non far presente, a chi di dovere, i diversi problemi.
    Cogliamo l’occasione per sottolineare che l’evento della biodiversità era in un invito alla cittadinanza per sensibilizzarla e coinvolgerla nella tutela e conservazione degli aspetti naturali della riserva e nella valorizzazione del terriotorio.

    Vi invito a visitare il sito della riserva (www.insugherata.com) e a partecipare alle attività che proponiamo per comprendere il lavoro che svolgiamo da ormai 10 anni sul territorio dal punto di vista della tutela e della conservazione floro-faunistica. Cordiali saluti. dott. David Massaroni (pres. Coop. Climax).

  3. Fa piacere apprendere delle attività della cooperatva Climax a favore della tutela e della conservazione floro-faunistica, Probabilmente è anche giustificata, ma forse eccessiva, la sua reazione, , perchè la questione degli accessi è di competenza dell’Ente Roma Natura.,
    E’, quindi l’Ente che dovrebbe attuare quanto prevede la legge istitutiva dei parchi e riserve della regione lazio circa la tutela e lo sviluppo dei sentieri, ottimi per sensibilizzare i cittadini e coinvolgerli nella tutela e conservazione degli aspetti naturali della riserva e nella valorizzazione del territorio.
    MA MI VIENE VOGLIA DI LANCIARE UNA PROVOCAZIONE.GLI UMANI FANNO PARTE DELLA FAUNA DEL PARCO?
    ros

  4. Gentile Rosanna,
    la reazione non è eccessiva bensì giustificata dalle accuse che “telefonicamente” mi vengono mosse da persone che al telefono neanche si presentano. Questo è merito anche di coloro che utilizzano sul web un linguaggio non appropriato generando confusione. Noi in quanto cooperativa PRIVATA e vincitrice di un BANDO EUROPEO per la gestione dei servizi di ACCOGLIENZA nella riserva svolgiamo in pieno ciò che ci è richiesto.
    Per quanto riguarda i sentieri, quelli indicati sulle carte, Macchia di Santo Spirito, Bosco del Bufalotto ecc,.. sono percorribili.
    Non possiamo pensare di aprire sentieri a non finire. Noi su questi sentieri ci lavoriamo da anni senza alcun problema portando classi di ogni ordine e grado ed adulti.
    Nessuno si è mai lamentato…anzi. Il personale di cui si avvale la cooperativa è di alta qualità, con titoli e comprovata esperienza, e questo rende la fruizione della riserva ancora più interessante.
    Mi fa specie che tutti quelli che si lamentano non si siano mai degnati di partecipare ad una delle nostre visite, di venirci a trovare in cooperativa per discutere i vari argomento (nel possibile).
    Aspettiamo lei ed altre persone a partecipare alle nostre attività per rendersi conto di ciò che facciamo e della nostra disponibilità a colloquiare ed a mettere a disposizione le nostre informazioni. Le lascio anche i miei recapiti se ritiene opportuno chiamarmi e chiarire aspetti che non le sono chiari (329.08.22.160 – 06.43.40.94.80). Cordiali saluti. David Massaroni

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome