Home ARTE E CULTURA Teatro Olimpico – “Vorrei..2008” uno spettacolo a favore della ricerca sulla Fibrosi...

Teatro Olimpico – “Vorrei..2008” uno spettacolo a favore della ricerca sulla Fibrosi Cistica

vorrei2008.jpgTorna anche quest’anno al Teatro Olimpico lo spettacolo “Vorrei…2008”, una rassegna di musica, danza e teatro dove alcuni noti artisti italiani offrono il loro talento a favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica. Sul palco del teatro di Piazza Gentile da Fabriano dalle 20.30 di domenica 9 Novembre si esibiranno noti artisti quali le cantanti Alexia e Mietta, e poi Pamela Prati, Antonio Giuliani, Nino Frassica e Raffaele Paganini (info e prenotazione biglietti: tel. 3397744458 e 3387770890). Nell’ambito dello spettacolo è prevista una raccolta fondi che servirà a finanziare uno dei progetti selezionati annualmente dalla Fondazione stessa. In particolare il ricavato di «Vorrei…2008», andrà a sostegno del progetto curato dal Dr. Andrea Battistoni, dell’Università di Tor Vergata, da sempre impegnato nella ricerca.
L’evento è stato presentato ieri in Campidoglio dal vicepresidente della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica e dai consiglieri comunali PdL e PD Fabrizio Santori e Mirko Coratti.

La Fondazione ricorda che quasi ogni giorno, in Italia, nasce un bambino affetto dalla fibrosi cistica, la patologia genetica grave più diffusa nelle popolazioni di razza bianca e che non ha ancora trovato la via della guarigione. Le cure attuali sono complicate, pesanti e occupano spesso molte ore al giorno per tutta la vita. Negli anni, grazie alla ricerca scientifica e clinica, le condizioni di vita dei pazienti sono via via migliorate e oggi un malato di fibrosi cistica può sperare di vivere in media fino ai quarant’anni. Gli ultimi anni sono però spesso anni di sopravvivenza. La Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica è la prima realtà italiana che promuove e sostiene progetti destinati allo studio di nuove e radicali cure per sconfiggere la malattia.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome