Home AMBIENTE Ponte Milvio – Sette anni di Comitato per il Tevere

Ponte Milvio – Sette anni di Comitato per il Tevere

logocomitato.JPGSi è svolta Venerdi 24, nella Galleria Mercato di Ponte Milvio, la conferenza indetta per celebrare il VII anno della costituzione del “Comitato per il Tevere” che pone al centro delle sue attività la rivalutazione e la valorizzazione del Tevere e del suo territorio in tutte le regioni, le province e i comuni attraversati dal nostro Fiume mediante iniziative culturali, operazioni di salvaguardia ambientale e urbanistica, convegni di studio, manifestazioni letterarie, musicali, folkloristiche, rievocazioni storiche, sopralluoghi e controlli antinquinamento, ecc.

Al Comitato, costituito inizialmente dalle associazioni Voce Romana, Hermes 2000 e Nuova Ellade, hanno via via aderito altre associazioni fino a raggiungere il numero di 22, operanti nel campo della cultura, dell’ecologia, della musica, del teatro, dell’ambiente, del sociale, del volontariato, della protezione civile.

Alla conferenza erano presenti, per il Municipio Roma XX, il vicepresidente Marco Perina che ha portato anche il saluto del presidente Gianni Giacomini, convegno.jpgl’assessore al Patrimonio Giuseppe Molinari, il consigliere Giorgio Mori; per il Municipio Roma I il consigliere Augusto Caratelli; per il Municipio Roma II l’assessore al Commercio Claudio Mancini. I rappresentanti politici hanno ribadito la loro disponibilità ad appoggiare le iniziative del Comitato, come peraltro si è sempre verificato da parte di esponenti di ogni colore politico: il Comitato, infatti, non è legato ad alcun partito, non chiede soldi, opera in piena autonomia.

Sono intervenuti in rappresentanza delle associazioni del sodalizio: l’ing. Giuseppe Bordonaro pres. di Nuova Ellade; la prof. Marilita Molinari e l’arch. Marcello Di Paola, pres. e vicepres. di Hermes 2000; la prof. Nadia Angelini per Voce Romana; l’avv. Donatella Molinari per l’ass. Ponte Milvio; l’arch. Francesca Di Castro vicepres. di Roma Tiberina; il regista Alvaro Cori di Romavideo; Pietro Ferradini pres. di Verditalia; Giovanni Zotti pres. di Cuore e Natura; Giovanni Tiberi pres. di Ares Antemnae.

La conferenza è stata condotta da Sandro Bari, presidente del Comitato, che ha esposto un sunto delle attività dell’ultimo anno evidenziando i successi ottenuti nel campo della salvaguardia ambientale, culturale e urbanistica collaborando preziosamente con Italia Nostra e col Gruppo dei Romanisti (gli storici cultori della Romanità).

Sono stati presentati i progetti e le proposte per migliorare l’assetto urbano della zona di Ponte Milvio studiati da Francesca Di Castro (architetto del Paesaggio).

Nell’occasione è stata denunciata l’impossibilità di attuare i progetti già presentati da anni agli uffici comunali e municipali per l’utilizzo sociale ed ecologico convegno2.jpgdel terreno golenale tra Ponte Milvio e Ponte Flaminio (Sentiero del Possibile, Oasi di Ponte Milvio, Parco Tevere Roma Nord), perché inopinatamente assegnati dalla Regione Lazio ad altri scopi che il segreto d’ufficio impedirà di conoscere finché non saranno attuati. Tutto ciò all’insaputa dei progettisti e nonostante l’interesse e l’apprezzamento degli uffici comunali e municipali, i quali non sono stati neppure informati dalla Regione di ciò che avverrà in quella zona, perché non rientra nelle loro competenze territoriali.

Durante il convegno Sandro Bari ha avuto la gentilezza di presentarci ai suoi ospiti. “La presenza fra noi degli ideatori e conduttori di VignaClaraBlog ci permette di conoscere de visu coloro che forniscono una informazione ormai insostituibile al quartiere, al municipio e oltre”. Così ha esordito Sandro Bari, che poi ha continuato dicendo “Fabrizio Azzali e Claudio Cafasso, infaticabili nella loro opera di informazione e, spesso, di denuncia, contribuiscono in modo efficace agli stessi scopi che ispirano le attività del Comitato per il Tevere: l’essere sempre al di sopra delle parti e senza scopo di lucro, e specialmente mai ‘pilotati’ da alcun interesse se non quello sociale”.

comitato-tevere.jpg

.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Grazie della publicazione riguardante l’ impegno della Associazione Hermes 2000 fondatrice e promotrice del Comitato per il Tevere, ci occuperemo di sapere quando libereranno il piazzale dei banchi davanti la Torreta Valadier.

  2. da un’associazione così importante della nostra zona io mi attendo che si batta per fare rimuovere subito la vergogna dei banchi e dei tendoni, non che si occupi solo di sapere quando ciò avverrà…. grazie. Clara

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome