Home AMBIENTE Via delle Galline Bianche: gravissimo stato delle case dell’Ater richiede l’intervento dei...

Via delle Galline Bianche: gravissimo stato delle case dell’Ater richiede l’intervento dei Vigili del Fuoco

Ne ha parlato anche il TGR-Lazio di questa sera facendo seguito al comunicato stampa di Marco Daniele Clarke, Assessore ai Lavori Pubblici del XX Municipio, che qui di seguito riportiamo

comunicati-stampa.jpg“Personale del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco è intervenuto oggi in Via delle Galline Bianche presso un edificio di proprietà dell’ATER (Azienda per l’edilizia residenziale della Regione Lazio). I Vigili del Fuoco, come risulta da una loro specifica nota, constatavano quanto segue: 

‘la presenza di diverse crepe verticali nelle pareti del salone a seguito di infiltrazioni di acqua piovana provenienti dal terrazzo condominiale. Ciò stante, poiché non è escluso che nel tempo potrebbe verificarsi il peggioramento statico delle strutture citate, rendesi necessario che chi di dovere faccia eseguire sotto la guida di un tecnico qualificato e responsabile, una accurata verifica statica delle strutture interessate dal dissesto, nonché gli eventuali lavori di riparazione, assicurazione e consolidamento che il caso richiede. Nelle more dei provvedimenti di cui sopra si rende necessario interdire l’utilizzo dell’impianto elettrico nel locale citato, sino al ripristino delle condizioni di sicurezza.Quanto sopra per i provvedimenti di competenza a salvaguardia della incolumità delle persone e per la preservazione dei beni.’ 

Vale la pena sottolineare – prosegue l’Assessore Clarke – che sin dal mese di giugno scorso questo Assessorato aveva chiesto (ns. nota prot. 29884 del 17/06/2008) alla Direzione dell’ATER urgenti provvedimenti in relazione al gravissimo stato di degrado degli immobili ATER di Via delle Galline Bianche. In quella occasione venivano segnalati anche : sporcizia diffusa, rami pericolanti, luci condominiali non funzionanti, calcinacci, scritte sui muri, vetri e porte delle scale rotti, parete di un terrazzo in situazione precaria e pericolosa, portoni rotti, etc. Al riguardo la Presidenza dell’ATER forniva però notizie del tutto tranquillizzanti.  
Ma i fatti purtroppo parlano da soli – conclude Clarke – anche in questo caso, le Aziende che fanno capo all’Amministrazione Marrazzo non hanno dimostrato quella efficienza che sarebbe stata auspicabile e necessaria”

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Certo l’ ater dovrebbe controllare alcune cose ma veramente prima di tutto sono da istruire le persone che abitano negli appartamenti, le porte non si rompono da sole.
    Il degrado è stato compiuto dai vandali a cui a suo tempo iacp ogggi ater aveva assegnato un posto funzionante e efficiente sotto imiei occhi si è provveduto a rompere l’ ascensore per far salire la carrozzella e poi chiamare l’ istituto come vedete questo è solo uno dei tanti esempi che sono successi, per non parlare delle terrazze sfasciate in particolare da persone? che si andavano a bucare con eroina e altre schifezze simili. Appena prese queste abitazioni sono a loro volta rivendute e sub affittate a individui non prettamente idonei a vivere in case ma piu che altro in baracche o addiritura nella sporcizia che loro stessi creano.
    Calcinacci sono stati portati da persone che rimodernando casa hanno poi gettato li i vari calcinacci, se ognuno di loro si prende la propria responsabilita eripulisci cio che ha sporcato o rotto l’ ater dovrebbe fare solo lavori di manutenzione, mettiamoci anche che la maggior parte non paga e poi tiramo i conti, a casa mia 2+2 ha sempre fatto4 , se voi pero non sapete contare o volete fare i furbi della parrocchietta fate ma sicuramente non potete diffamare sempre Marrazzo anche per l’ ater.
    Prima di scrivere andate a verificare e passate del tempo con chi combina cio vi accorgerete che è inutile aggiustare tanto poi risfasciano tutto.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome