Home AMBIENTE XX Municipio – i cittadini di Cesano chiedono notizie e supporto

XX Municipio – i cittadini di Cesano chiedono notizie e supporto

Michele P., nostro lettore residente a Cesano, scrive tramite VignaClaraBlog questa lettera aperta al Presidente del Municipio, alla Giunta ed ai Consiglieri.

tevere_agro_romano.gif“desidero segnalare che a Cesano continuano ad arrivare cartelle di pagamento del Consorzio Bonifica Tevere Agro Romano. Il XX Municipio, con risoluzione n.51 del 6.11.2006, risolveva di chiedere al Sindaco e al Presidente della Regione Lazio di ( testuale ): ” voler intervenire sulla vicenda dando delle risposte certe ai cittadini e garantendo l’effettiva esclusione dalla gabella delle zone periferiche del XX municipio” E ancora, sempre dalla risoluzione del XX municipio” Premesso che qualificati esponenti dell’Amministrazione Regionale già nell’Ottobre del 2005 avevano dichiarato pubblicamente che le zone urbanizzate del Comune di Roma non avrebbero più pagato la gabella in questione…. che del resto lo stesso Consorzio comunicava (nota 6540 del 16.09.2005)” di aver richiesto e sollecitato più volte con le ns. note il Comune di Roma, affinché trasmettesse allo scrivente Consorzio, la documentazione tecnica necessaria alla fine di poter individuare le aree urbane interessate all’esclusione del pagamento dei ruoli di contribuenza consortile e che questo ente sospenderà le richieste di contributi consortili cosi come previsto dalla vigente normativa L.R.L. 53/98, non appena acquisito dall’Amministrazione Comunale, tutta la sopraccitata documentazione richiesta”.
Da quella risoluzione sono passati circa due anni e, pare, che Comune e Regione da una parte e Consorzio dall’altra non abbiano ancora risolto nulla.
Ma Cesano è o non è urbanizzata ? I cittadini devono o non devono pagare quest’ennesima gabella ?
Sarebbe auspicabile alla luce di quanto sin qui esposto, un ulteriore e più energico intervento del XX Municipio nelle sedi competenti affinché la querelle si definisca una volta per tutte .
Grazie . Michele”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome