Home ATTUALITÀ Scolarizzazione dei Rom, progetto fallito anche nel XX Municipio

Scolarizzazione dei Rom, progetto fallito anche nel XX Municipio

comunicato-stampa.jpgComunicato stampa di Stefano Erbaggi, Consigliere PdL  del XX Municipio.

La gestione (ARCI) del progetto del Comune di Roma relativo alla scolarizzazione dei minori rom si deve definire fallimentare, come risulta evidente dai dati forniti dal XI Dipartimento – Politiche Educative e Scolastiche.Per quanto riguarda il XX Municipio, addirittura, come si evince dalla nota della Comandante della Polizia Municipale XX Gruppo, ” per il Centro di Accoglienza Roman River, nonostante i numerosi solleciti, il Dipartimento XI non ha fornito l’elenco dei bambini iscritti nelle scuole del XX Municipio”. Come mai questo “strano” atteggiamento? Basta analizzare i dati del Campo nomadi di Via del Baiardo per capirne le motivazioni. Eccoli:

Dati anno scolastico 2007-2008
Scuola Elementare Merelli (la più frequentata)
bambini/ragazzi iscritti: 14
media giorni frequentati: 67 (su 170)
percentuale presenza: 39,2

Dati anno scolastico 2007-2008
Scuola Materna Vibio Mariano (vari plessi)
bambini/ragazzi iscritti: 8
media giorni frequentati: 52,4 (su 170)
percentuale presenza: 30,6

Scuola Elementare Vibio Mariano (vari plessi)
bambini/ragazzi iscritti: 25
media giorni frequentati: 71,9 (su 170)
percentuale presenza: 42,1

Scuola Media Vibio Mariano (vari plessi)
bambini/ragazzi iscritti: 21
media giorni frequentati: 10,9 (su 170)
percentuale presenza: 6,35

Totale
bambini/ragazzi iscritti: 68
media giorni frequentati: 49,75 (su 170)
percentuale presenza: 29,1

Una percentuale di presenza del 29% può essere considerata quantomeno soddisfacente ? Si vuole continuare ad ignorare che i genitori di questi bambini consentono la frequenza scolastica ad alcuni piccoli solo per la scuola materna ed elementare e non dopo (solo il 6,35% di frequenza!), quando i minori sono avviati all’attività dell’accattonaggio ed a delinquere, come documentato anche in diversi servizi televisivi. E soprattutto perché l’ARCI non collabora con gli uffici NAE della Polizia Municipale, consentendogli di intervenire presso le famiglie togliendo la patria potestà a quei genitori rom responsabili di tale sfruttamento ?

Stefano Erbaggi
Consigliere PDL Municipio Roma XX
Presidente Commissione Politiche Sociali
347/0345297 – email: stefanoerbaggi@hotmail.it

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. L’antica saggezza non è acqua. Un vecchio adagio dice “Al mondo ci sono tre potenti: il Papa, il Re, e chi non ha niente”. Pensateci bene se è il caso – facendo parte di quest’ultima categoria – di mandare i figli a scuola . A rinunciare cioè all’apporto finanziario importantissimo e sicuro dei bambini, ladri o mendicanti che siano. Per insegnare loro cosa? Che è meglio essere improduttivi per anni, studiando, e poi cercare il lavoro e, se si è fortunati , sgobbare tutta la vita per un salario senza sorprese, e soggiacere a tutti gli obblighi che la vita civile necessariamente impone?
    Non è forse meglio vivere “alla giornata”, figurando di non avere nulla, e pretendere una casa, un rispetto come rarità umana, e mandare in giro donne e bambini a raccogliere, garantiti da ampia immunità, la ricca messe messa a disposizione da pseudo umanitari e da cittadini deboli o distratti?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome