Home AMBIENTE Via Mastrigli – sette anni fa come oggi

Via Mastrigli – sette anni fa come oggi

via-mastrigli.jpgDopo la pubblicazione dell’ interrogazione parlamentare del 1983 e dopo il servizio di IES TV trasmesso oggi  su ciò che potenzialmente si nasconde dietro il problema del residence con annessa discarica di Via Mastrigli, pubblichiamo un altro documento che rivela come la situazione di degrado esistente in questa nicchia del nostro territorio non sia né di oggi né di ieri. E’ un articolo del Corriere della Sera del 28 Agosto 2001 dal quale stralciamo alcuni brani.

Katia ha 19 anni, e’ nata a Roma ma e’ di origine capoverdiana. Insieme ad altre trecento persone abita nel “residence” di via Mastrigli, sulla Cassia. “E’ pieno di scarafaggi, le case sono piccole e non c’ e’ manutenzione”, racconta la ragazza che vive qui da quando e’ nata; meno di venti metri quadri, insieme a suo figlio, che ha solo tre anni, alla mamma e al fratello….. Oltre agli “appartamenti” di 18 metri quadrati, ci sono anche i minilocali da 9 metri quadri, affittati a 650 mila lire al mese. Un dedalo di terrazzini, ballatoi, scale…..un’ architettura che stride con i panni stesi un po’ ovunque e con i frigoriferi e le lavatrici messi fuori dalle case, perchè la gente deve utilizzare lo spazio per mettere letti e materassi. Anche qui, il metano non e’ arrivato. Tutti gli appartamenti hanno la bombola del gas….ai piani non ci sono estintori o indicazioni per le uscite di sicurezza…gli ospiti del “residence” sono quasi tutti filippini, ma poi ci sono capoverdiani, qualche polacco e gente dello Sri-Lanka…ma nessuno sa chi siano i proprietari dello stabile… “Paghiamo l’ affitto al ragioniere che sta giu’ in ufficio” dicono i residenti..ma si dice che la proprietà sia di una società… Per leggere l’intero articolo del 28 Agosto 2001 cliccare qui

.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. complimenti per il servizio televisivo, bravissimi IES TV, Ariola e Sterpa del municipio, a VignaClaraBlog e ai sub-comandanti del comitato civico.
    Gomorra è a Roma.
    sequestro del residence subito.
    dove sono quegli altri che dopo le elezioni sono spariti ?
    bla-bla-bla, buoni solo a fare chiacchere …..

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome