Home ATTUALITÀ Vigna Clara e la segnaletica orizzontale: una riga tira l’altra

Vigna Clara e la segnaletica orizzontale: una riga tira l’altra

attraversamento.jpgIl Consigliere del XX Municipio Cristiano Pasero ci informa che, a seguito del suo interessamento e di quello del Presidente Gianni Giacomini, in Via Nemea si è cominciato finalmente, dopo oltre 100 giorni dal rifacimento del manto stradale, a ripristinare la segnaletica orizzontale. In questi giorni sono state delimitate le aree di sosta riservate ad un portatore di handicap ed al corpo diplomatico e quanto prima verranno ridisegnate le righe per i parcheggi laterali e l’area riservata alla fermata della linea 188.  Ma non solo, si è provveduto anche a ripristinare la segnaletica di via Zandonai e di via Liuzzi, ed al rifacimento delle strisce pedonali in via Orti della Farnesina, tutte e tre interessate da recenti lavori di riasfaltatura.  Su quest’ultima mancano ancora le righe per i parcheggi e la delimitazione delle fermate dei bus ma, stando a quanto ci dice il Consigliere Pasero, non manca molto al loro ripristino.

Una riga tira l’altra: se avete analoghe segnalazioni da fare scrivetele qui od inviatecele via mail, le porteremo all’attenzione del Presidente.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Ma possibile che per fare in modo che le ditte appaltatrici concludano il loro lavoro serva che si muova addirittura un Presidente di Municipio ? E’ mai questo il suo ruolo ? A che serve l’ufficio tecnico e tutti i suoi geometri, a che servono i direttori de lavori ? Il Presidente è stato eletto per governare 180 kilometri quadrati di territorio e 150.000 abitanti, non per preoccuparsi di un paio di righe bianche . Io queste cose proprio non le capisco.
    Maurizio

  2. E bravo Maurizio : hai proprio ragione.Spero solo che il Presidente sia così bravo (oltre che a rispondere alle mie domande in merito) a scoprire chi doveva supervisionare al controllo delle ditte che riasfaltando le strade segnalate in precedenza (tutte in zona Labaro)dimenticavano il ripristino delle strisce pedonali.Ricordo che ogni buon servizio ha un nome e un cognome (vedi ad es. la mia precedente segnalazione sul responsabile del servizio ATAC semafori) e così pure ogni disservizio. Altro che 100 giorni ! La stazione ferroviaria di Labaro non ha più attraversamento pedonale sulla SS3 Flaminia da quasi due anni !
    Grazie.Distinti Saluti

  3. Non vi dimenticate di Corso Francia.
    Ricordo che anni fà quando partì l’intevento dell’ACEA per installare i lampioni (quelli classici romani) era in progetto la ristrutturazione completa del corso.

    Dopo anni, è sotto gli occhi di tutti quello che hanno ristutturato, NIENTE, anzi l’asfalto non è stato mai rifatto e la segnaletica orizzontale è sparita, è stata rifatta solo in prossimità dei semafori.

    La verità è che ha nessuno gliene frega niente, sia a chi fà i lavori sia a chi li dovrebbe controllare, e poi ci parlate di sicurezza stradale!!!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome