Home AMBIENTE Sabato 15 Marzo, primo convegno dei comitati di quartiere romani

Sabato 15 Marzo, primo convegno dei comitati di quartiere romani

un appuntamento per chi crede nell’impegno civico e nella partecipazione attiva alla gestione della res-publica

stringere-la-mano.jpgSabato 15 marzo alle 9:30 si riuniranno presso la Sala Conferenze Comunità di S.Paolo in via Ostiense 152/B oltre 20 comitati ed associazioni locali dei vari Municipi di Roma e per il XX parteciperanno il Comitato Promotore per il Parco di Veio ed il Coordinamento dei Comitati di Roma Nord. A parlare saranno i cittadini che si sono organizzati intorno ai temi dell’ambiente, della difesa del territorio, della qualità della vita insieme ad urbanisti, esperti ed intellettuali impegnati nelle vertenze cittadine. Ma la vera novità è che candidati e forze politiche sono stati invitati a presenziare, ma soprattutto ad ascoltare.

Ascoltare le voci che rappresentano l’anima civile della città, l’argine contro il degrado, la cementificazione, l’abbandono delle periferie e la disillusione. Voci locandinaconvegno.jpgche si solleveranno per la rivendicazione dell’uso pubblico e culturale dell’Ex Manicomio di Roma, a favore della battaglia per salvare la collina del Pincio dallo scempio di un parcheggio scavato al suo interno, per la richiesta di protezione e sicurezza dall’inquinamento elettromagnetico, per la difesa delle aree verdi come quella del Parco di Veio, contro la mancata applicazione da parte dei Municipi e del Comune della Delibera n.57 del Consiglio Comunale di Roma del marzo 2006, detta “Delibera della Partecipazione”, secondo la quale i cittadini hanno il diritto-dovere di essere consultati in fatto di variazioni urbanistiche. L’intenzione dei partecipanti è quella di inaugurare un percorso che porti alla costruzione di una rete civica di “Mutuo soccorso” che rafforzi l’impegno di ciascuno di fronte all’incapacità istituzionale di ascolto e di reali politiche partecipative. L’incontro sarà aperto a tutti i cittadini interessati ed alle forze politiche le quali dovranno però rispettare una sola regola: ascoltare.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Mi devo congratulare con gli organizzatori di questo convegno in quanto le tematiche che saranno affrontate devono essere inserite nell’agenda di ciascun eletto al Comune e nei Municipi mi riferisco soprattutto alla Delibera n. 57 riguardante la partecipazione cittadina. E’ vero, infatti, che a livello politico e isitutzionale oggi più che mai si avverte una totale incapacità di ascolto e di dialogo sulla programmazione e sullo sviluppo della città. Con il risultato di avere una gestione partitocratica della cosa pubblica!!
    Personalmente ritengo opportuno e obbligatorio implementare tutti i mezzi di comunicazione soprattutto quelli legati agli strumenti del web come i blog per raggiungere l’obiettivo di avere una città più solidale con i suoi abitanti.

    Giuseppe Molinari

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome