Home ATTUALITÀ Roma, rimozioni auto: attenti al verbale

Roma, rimozioni auto: attenti al verbale

autogru.jpgLo scandalo nello scandalo. Dopo l’inchiesta sul perverso sistema delle rimozioni delle auto in divieto di sosta, di cui al nostro articolo del 22 Gennaio (leggi qui), se ne aprirà probabilmente un’altra sulle modalità di calcolo della tariffa da pagare per ottenere la restituzione dell’auto. Il tutto nasce da un episodio, accaduto proprio nel deposito Farnesina in viale Antonino di S.Giuliano nei pressi di Ponte Milvio, denunciato prima ai Carabinieri e poi a il Messaggero dal malcapitato automobilista.

Al momento di ritirare l’auto infatti, nel verificare il verbale di restituzione si è accorto che sullo stesso sono state riportate numerose abrasioni e scalfiture del tutto inesistenti, perché fisicamente sulla sua automobile non ce n’è neanche una. A che pro questo verbale del tutto falso, a fini assicurativi ? Ad una lettura più attenta del verbale sono saltate poi fuori altre stranezze quali la distanza percorsa dall’auto-gru calcolata in 6 km anziché 3,7 (attenzione, la tariffa da pagare si base anche su questo parametro) ed il peso dell’auto rimossa, una Panda, calcolato in 2500 Kg (come se fosse a pieno carico, cioè con 4 persone a bordo) anziché 1060 Kg (ed immaginate un po’ ? la tariffa tiene conto anche di questo secondo parametro).

Fra le due cose l’attento automobilista si è accorto di aver pagato 8 euro in più del dovuto, poca cosa pur di rientrare in possesso velocemente della propria auto ma ha comunque ritenuto giusto denunciare la vessazione, non foss’altro per il fatto che 8 euro moltiplicati per 70.000 auto rimosse ogni anno dal CLT fanno una bella sommetta sottratta dalle tasche dei cittadini.

A raccontarci il tutto con estrema dovizia di particolari è sempre l’attento Davide Desario su questo accurato servizio pubblicato oggi da Il Messaggero (leggi qui).

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Il 13 agosto 2007 in Roma mi veniva rimossa dai Vigili Urbani in modo a dir poco atipico la mia auto regolarmente parcheggiata. Immediatamente facevo ricorso al Prefetto e al Giudice di Pace di Roma, rispettivamente agli artt. 158/2 e 159 del Codice della Strada. Il 9 giugno scorso ho avuto l’udienza innanzi al Giudice di Pace di Roma, il quale accoglieva totalmente il mio ricorso. Mentre il prossimo dicembre scadono i termini per il ricorso pendente in Prefettura. Attualmente sto depositando delle integrazioni al Prefetto e al Comando dei Vigili Urbani di Roma per la restituzione della somma pagata a seguito dell’illecita rimozione.
    Ciò premesso, gradirei sapere se qualche altro lettore ha vissuto una esperienza analoga.
    Saluti
    Giacobbe

  2. Il 29 settembre 2011 ho lasciato l’auto, una BMW 320 cabrio del 2001 veramente in ottimo stato, parcheggiata sul posto dei portatori di Handicap e la stessa veniva rimossa.
    Purtroppo poi a causa di situazione economica difficile non ho potuto più riprendere l’auto.
    In data 3 agosto 2012 mi sono recato al deposito giudiziario che aveva in custodia la mia auto e ho scoperto che non si trovava più lì.
    Mi hanno detto che l’auto era stata messa all’asta è venduta (perché decorsi 180 giorni), dal demanio e fino qui tutto regolare.
    Ho domandato loro quando l’auto aveva lasciato il deposito e solo dopo mie diverse telefonate e recandomi in loco mi hanno detto che l’auto era stata portata via il 20 marzo 2012, La cosa a me è parsa subito strana in quanto non sono stati osservati i 180 giorni e diffidente del fatto sono andato sul sito del demanio nella sezione aste giudiziarie  vendita veicoli per la regione Lazio (Regione d’appartenenza del deposito sito a Roma in Via Valente, 30) e constatavo che la mia auto non risultava messa all’asta né nel mese di luglio né nel mese antecedente di marzo(periodo nel quale l’auto è uscita dal deposito nel giorno 20) e neanche rottamata .
    Il demanio prende possesso delle auto trascorsi i 180 giorni ed è l’unico organo preposto alla vendita all’asta delle auto che sul suo sito, ne pubblica foto, dati e luogo(indirizzi dei depositi giudiziari di Roma) dove le vetture sono visibili.
    Dal demanio mi hanno fatto sapere che l’auto a loro no è mai arrivata, in quanto consegnata ad una persona da me delegata, cosa assolutamente falsa
    A causa di questa situazione ho presentato denuncia di appropriazione indebita.
    A qualcuno è capitata una cosa del genere?

  3. Cosa veramente assurda.
    Il 3 luglio 2013 alle ore 18,00 in Roma Via Tuscolana altezza civ.600 ho avuto un incidente stradale con un motorino Honda SH150. Intervenuti i vigili urbani per i rilievi, poiché, io sono stato portato al P.S. con autoambulanza, quindi, alle ore 19,00 circa è stato rimosso il motociclo da carro attrezzi chiamato dai vigili.
    Il giorno successivo verso ore 17,00 recatomi a ritirare il mezzo, ho dovuta pagare euro 260,00 per il ritiro. Ritengo che sia veramente cosa assurda un prezzo del genere per detta rimozione.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome