Home ATTUALITÀ Ponte Milvio e i parcheggiatori abusivi

Ponte Milvio e i parcheggiatori abusivi

2euro.jpgDue euro. Non meno di due euro occorre pagare la sera, dal giovedì alla domenica, se si vuole parcheggiare l’auto a Piazzale Ponte Milvio e dintorni. Se ne parlò tanto la scorsa estate, vi fu poi un periodo di stasi, ma ora il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, quelli che se ti rifiuti di pagare ti sussurrano “occhio alle gomme” , è di nuovo alla ribalta. Da qualche mese due “squadre”, composte da tre elementi l’una, presidiano la piazza, viale Tor di Quinto e via Flaminia Vecchia là dove si concentrano i ristoranti, i wine-bar ed i locali più frequentati della zona diventata da qualche anno un luogo di forte aggregazione giovanile. E pur non essendo a fascia blu la tassa sul parcheggio è d’obbligo, anche se un posto, vieppiù regolare, se lo si è trovato da soli.

Qualcuno li chiama parassiti ed altri sciacalli perché si nutrono della necessità della gente di trovare un posto per la propria auto, ma quella del parcheggiatore abusivo è certo la migliore scorciatoia che viene imboccata da chi vuole assicurarsi un guadagno facile, troppo facile, perché di fronte ad una velata minaccia di danneggiare l’auto chiunque preferisce mettersi la mano in tasca. E’ vero, il problema a Ponte Milvio, come in tanti altri siti di Roma, è uno di quelli difficili da risolvere perché da quando un parcheggiatore abusivo non è più penalmente perseguibile è diventato pressoché impossibile reprimere il fenomeno. Attualmente contro i parcheggiatori c’è solo una sanzione pecuniaria che varia da 600 a 2260 euro con il risultato che i colpevoli, che nella totalità dei casi sono dei nullatenenti, non la pagano facendo cadere il provvedimento nel vuoto. Questo forse spiega la facilità e l’impunità con la quale gruppi ben organizzati e diretti si appropriano delle piazze di Roma.

messaggero.jpgDel fenomeno a Ponte Milvio se n’è occupato ieri il Messaggero, con un articolo nella prima pagina della cronaca, ed un’accurata indagine che possiamo leggere qui . Alla stessa segue un’intervista al Comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale nella quale lo stesso afferma di non sapere nulla di questo fenomeno perché “…se non ci arrivano lamentele o indicazioni è difficile che possiamo intervenire..”. Ci auguriamo che abbia avuto voglia di scherzare perché quando un abuso è perpetrato così palesemente alla luce del sole, o meglio al chiar di luna, sotto gli occhi di tutti, a nostro avviso non dovrebbe servire un esposto formale per effettuare qualche intervento a sorpresa. E più formale di una denuncia pubblica fatta da uno stimato quotidiano cos’altro poi può esserci ? Cliccando qui potrete leggere il testo dell’intervista.

Visita la nostra pagina di Facebook

13 COMMENTI

  1. Quando si dice e si parla della globalità dell’informazione !
    Cos’ha di simile dal problema che ha innescato le famose ronde ( mai viste comunque fin’ora ) a vigna clara ?
    Vedi : Ronde notturne a Vigna Clara ?
    Ha matematicamente parlando, un minimo comun denominatore ossia l’assenza dello stato. E dei suoi rappresentanti.
    Risa e molto ( anagramma di Rosa Mileto , Comandante del XX Gruppo di Polizia Municipale ) altro di ilare ho avuto come reazione alla lettura della sua intervista.
    Sarà il nome ma è parsa decisamente “ingenua” nella sua risposta di non conoscenza del problema.
    Beato candore, sono mesi e mesi ( anni ? ) che quelli stanno lì, e non solo.
    Ma ponte milvio ricade nella XX° o sbaglio ?
    C’è una postazione di carabinieri in via flaminia , a circa 350-400mt c’è il commissariato. A circa 1,5km i vigili a via caprilli.
    Siamo insomma circondati. Saremmo.
    Però gli ultras giocano al tiro al bersaglio con i commissariati polizia e carabinieri, i nomadi fanno la spesa nei nostri appartamenti e nelle nostre tasche, i transessuali hanno preso le strade della cassia e limitrofe come il carnevale di rio e se non sto attento e vigile ( io vigile ) mi trovo una baracca pure in giardino.

    Ma non è che niente niente alla fine ….. le ronde , forse ,chissà , potrebbero ,
    bah !

  2. io non so se le ronde potrebbero, chissà, o no, ma so che sono proprio i comportamenti omissivi dei funzionari di polizia che poi le provocano!

  3. Visto che al XX gruppo dei Vigili non sembrano arrivare segnalazioni sulla situazione dei parcheggiatori abusivi di Ponte Milvio attiviamoci tutti quanti inviando ognuno una mail all’URP del XX municipio circos20@comune.roma.it segnalando il problema con la preghiera di girarlo al comando vigili del XX gruppo.
    Cosi non potranno dire di non essere informati.
    Chi ha inviato una mail lo scriva qui la data della segnalazione inviata.
    Io lo ho già fatto.

    Di seguito il testo della mail da inviare:
    —–
    Spett.le URP XX Municipio
    vi preghiamo di segnalare all’organo competente, in modo che possa risolverla, la situazione dei parcheggiatori abusivi che si trovano tutte le sere nelle zone limitrofe al Piazzale di Ponte Milvio e più precisamente Via Flaminia a partire da Piazzale di Ponte Milvio e Via Tor di Quinto altezza Mercato Rionale.
    Cordiali saluti
    Firma
    —–

  4. e se dal venerdi alla domenica, solo di sera, a Ponte Milvio e dintorni fosse instaurata la ZTL ? A Testaccio ha funzionato: niente più parcheggi selvaggi, niente più parcheggiatori abusivi, i residenti dormono tranquilli ed i locali non hanno registrato un calo degli incassi. E’ un’idea provocatoria, ma perchè non parlarne per approfondirla ?

  5. Non tanto provocatoria come idea quella di Claudio
    Parliamone con gli operatori di Ponte Milvio e con i cittadini e sentiamo cosa ne pensano

  6. … ed il semplice rispetto delle regole? Troppo difficile? Se c’è un divieto di sosta… c’è un divieto di sosta, punto. Il posteggiatore abusivo è incivile conseguenza di comportamenti incivili.

    La scusa del “troppo” traffico è una scusa… come quando si accende il dibattito se un “contatto” in area sia rigore o meno… c’è sempre qualcuno che dice “Allora se ne dovrebbero fischiare 30 a partita, di rigori così!” Vero. E allora? Sono certo che dopo due domeniche, quei falli non verrebbero più commessi. Sempre la solita storia della certezza della pena, o sanzione (in questo caso).

    L’intervento del Difensore Civico è un’ottima idea ma, da statuto del Difensore Civico, va attuata dopo che le normali richieste non hanno avuto esito. Perchè non iniziamo a mandare delle raccomandate al Comando della Municipale del XX° ?

  7. La ZTL è un’altra cosa rispetto ai posteggiatori abusivi. Inibendo transito e sosta in un’area non rappresenta un problema per i parcheggiatori abusivi, questi si sposterebbero nellarea attigua non rientrante nella ZTL.

    Il vero nodo è che fare il posteggiatore absivo non è reato (derubricato nel pacchetto depenalizzazioni del 2000), è solo un illecito amministrativo sanzionabile con pene pecunarie. Spesso costoro, essendo nullatenenti, non si preoccupano delle multe.

    Il reato si configura, invece, quando alla richiesta di denaro per posteggiare l’auto si chiamano le forze dell’ordine e si denuncia il posteggiatore per estorsione. Altro caso è la flagranza.

    E’ una vera piaga!

  8. Mi sembra invece che quella di Claudio Cafasso sia un’ottima idea. Attuare una ZTL darebbe una grossa mano a risolvere il problema. Meno traffico = meno auto; meno auto = meno parcheggi; meno parcheggi = meno abusivi.
    E non è nemmeno vero che il problema verrebbe soltanto spostato perchè le auto sarebbero lasciate in sosta in differenti punti prima dei varchi con un conseguenziale “disinteresse” degli estortori parcheggiatori.

  9. Francamente mi sembra una follia fare di ponte milvio una ztl.
    Si tratta anzitutto di un grosso punto di traffico di percorrenza.
    Non stiamo parlando di testaccio dove uno ci va perchè poi lì rimane.
    Per ponte milvio si passa per andare a corso francia, verso l’olimpica, verso tor di quinto, verso lo stadio, verso la cassia eccetera.
    Non mi sembra proprio praticabile.
    Eppoi perchè dovremmo limitare la nostra libertà perchè qualcuno è incapace di ristabilire l’ordine e le regole civili ?
    Allora non andiamo sulla pista ciclabile perchè non sicura, non avventuriamoci al cinema odeon allo spettacolo delle 22,30 od altro ancora.
    Non credo sia giusto.
    Tra l’altro la ztl sposterebbe solo il parcheggio da un posto all’altro e come le api seguono il miele o come le mosche la … , non credo che gli abusivi si scoraggerebbero.

  10. Vi nformo comunque che oggi sono andato all’URP del XX Municipio per accedere agli atti del manufatto di Via del Podismo.

    Con l’occasione ho chiesto se avevano ricevuto la mia segnalazione per i vigili urbani. Mi hanno assicurato di aver ricevuto la richiesta e di averla girata per competenza al XX gruppo. Ora nessuno può dire

    “…se non ci arrivano lamentele o indicazioni è difficile che possiamo intervenire..”

  11. cerco di spiegare meglio la mia “provocazione”. l’introduzione della ZTL, o di qualunque altro provvedimento analogo, non servirebbe solo ad eliminare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi (per carità sarebbe un intervento sproporzionato) ma a disciplinare l’affluenza serale sulla piazza che, con l’avvicinarsi della primavera e poi con l’estate, esploderà nuovamente. Ricordiamoci delle polemiche dello scorso anno, del traffico e degli imbottigliamenti sulla piazza anche in piena notte, delle auto in seconda,terza e quarta fila, delle giuste rimostranze dei residenti, delle proteste degli operatori commerciali (che dal caos non traggono certo beneficio). Cosa fu fatto dal Municipio per rimediare ? Assolutamente nulla. A mtà luglio gli operatori commerciali ottennero anche un incontro con la Commisione Commercio e il Presidente del Municipio nella quale esposero i loro problemi, avanzarono proposte, chiesero una presenza di Vigili più assidua, più aree per parcheggi (ad asempio aprendo di sera via Capoprati, quella dove si teneva il mercato dell’antiquariato) si dissero disposti ad autotassarsi. Ottennero in quella sede generiche promesse di interessamento ma, nei fatti, nessun provvedimento venne preso.

    La mia provocazione è tutta qui: pensiamo in tempo a come affrontare il problema perchè fra il dire e il fare non c’è di mezzo un mare ma un laghetto, in quanto all’estate manca un manciata di mesi.

  12. Caro Claudio, continuo a pensare che non sia una provocazione ma un’ottima e sensata idea. Ed è per questo, e solo per questo, che penso che non sarà attuata. Ma insistiamo…

  13. sabato scorso , un parcheggiatore rumeno con il suo amico mi ha chiesto i soldi dopo che io mi sono parcheggiato e non gli ho dato una lira.
    Al ritorno ho trovato la rigata… purtroppo è colpa mia avrei dovuto chiamare i carabinieri come ho sempre fatto…
    oggi pomeriggio vado a fare la denuncia per riparare il danno con l’assicurazione…

    NON DATE UNA LIRA A QUESTI ESTORSORI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome